FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

SCROCCONI INTERNAZIONALI A CASA MIA

i
di it
22.3.10

Di recente sono stato via di casa per un po', e il mio vicino ha sub-affittato il mio appartamento a Berlino ad alcuni backpacker. Sono stato fuori circa cinque settimane, e in quel periodo sono state in casa mia quattro persone diverse. Ognuno di loro si è fermato per una settimana. Quando sono tornato mi sembrava che la mia intimità fosse stata stuprata. Cosa hanno fatto in casa mia? Forse avevano provati i miei vestiti, suonato la mia chitarra, sfogliato il mio diario? Forse hanno fatto cose in casa mia che io non avrò mai l'opportunità o le palle di fare.
Tutto ciò che avevo erano i loro nomi, ma volevo saperne di più su questi scrocconi giramondo. Per mia fortuna, sono stati piuttosto disordinati, ed hanno lasciato robaccia sparsa per tutta casa. Usando questi indizi sono riuscito a fare degli identikit di questi bastardi che hanno dormito nel mio letto. Non è stato facile, e devo ammettere che la componente razzista ha spesso preso il sopravvento nelle varie valutazioni, ma alla fine ho avuto l'impressione di sentirmi un po' più vicino a tutti loro.

KT
Senza dubbio il profilattico era di KT e KT dev'essere un'americana. Solo in America puoi usare un acronimo così merdoso al posto del tuo nome. Il goldone è suo perché gli americani hanno una paura fottuta delle infezioni appena lasciano il loro Paese. Di solito pensano al viaggio in Europa come ad una passeggiata nella foresta amazzonica, solo con una buona connessione internet. KT è stata senza dubbio avvisata dei pericoli a cui andava incontro nel rimorchiarsi un nativo europeo, d'altronde alcuni di loro non sono circoncisi e altri non hanno neanche le palle depilate. Ah, e la nota anche è sua. Be', quello era ovvio no? Ma gli snack di cui parla KT nel bigliettino non c'erano più, e questo ci porta a Dave.

Dave
Probabilmente un inglese. Lo deduco dal nome, ma se partiamo da questo presupposto tutto il resto sembra quadrare. Dave è inglese e probabilmente le Rizla erano sue, e proprio questa è la ragione per la scomparsa degli snack di KT. Sospetto che anche la foto sia sua, anche se non è lui quello ritratto, qualcuno gliel'ha data. Secondo me Dave era fuori a farsene un paio, quando questo gentile signore in giacca e cravatta è arrivato da lui, parlandogli dell'amore di Nostro Signore Gesù Cristo che perdona i peccatori, inclusi i fattoni. Di seguito gli avrà dato qualche libro sull'argomento, con la sua foto dentro. Dave si è letto le Sacre Scritture, e, come colpito da un fulmine, ha buttato le Rizla nel cestino e ha deciso di dedicare la sua vita a Gesù. Si è portato con sé il libro ma ha lasciato lì la foto, perché la foto tessera cagosa di un tedesco non ha alcun valore spirituale.

Nada
Ora, le sole Nada che ho conosciuto erano delle musulmane, dalla Turchia o dal Marocco. Penso che Nada si stesse leggendo Blackwater, perché è un libro su come il resto del mondo stia rendendo la vita difficile ai musulmani. Il retro del libro lo descrive come un racconto "esplosivo" e chiama l'autore una "macchina della verità". Nada dev'essere una giovane bagnina musulmana, che gira per le spiagge europee. Tra i quattro che sono passati, avrei preferito senza dubbio trovare lei nel letto al mio ritorno, con indosso un classico costume alla Baywatch.

Francesco
Di Francesco sapevo che era italiano, perchè il mio vicino me l'ha detto. Penso che la collanina ha qualcosa a che fare con lui. È la Vergine Maria, e se c'è qualcosa che gli italiani amano di più del toccarsi le palle, sono proprio le vergini. A parte questo non ho nient'altro su Francesco, solo il fatto che lui è stato l'ultima persona a stare da me e che molto gentilmente mi ha rifatto il letto, aperto la finestra e lasciato la mia posta sul tavolo. CONOR CREIGHTON