FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

L'app con cui fingerete la morte, e molto altro

IFTTT è l'app che vi aiuterà ad automatizzare ogni momento della vostra vita, utile per incasinarvi le amicizie, fondamentale per fingervi altrove, ottima per esperimenti non propriamente legali.
Ashwin Rodrigues
Brooklyn, US
07 maggio 2014, 9:52am

Lo sviluppo delle app è caduto in un circolo vizioso – “è come Facebook, ma per cani,” “è come Yelp, ma per spacciatori” – ed è giunta l’ora di smetterla, di riflettere, e di fare l’inventario del nostro home screen attuale. Perché non rendere più utili le applicazioni di cui già disponiamo?

Ecco dove entra in gioco IFTTT (If This Then That). Se non ne avete mai sentito parlare, IFTTT fa interagire vari canali (social media, email, siti web e così via) creando semplici istruzioni, note come “ricette,” per automatizzare compiti quotidiani attraverso varie app e piattaforme online. Sostanzialmente, IFTTT prende oggetti che sono già in rete e gli da più rete, se si può dire. E in tutto ciò, fa sentire chiunque abbia anche solo un’infarinatura di competenze informatiche (vedi il sottoscritto) come un programmatore.

Perché dovrebbe importarvene? Be’, perché le possibilità che offre sono pressoché infinite: ci si può mandare un sms in automatico per ricordarsi di prendere l’ombrello a seconda delle previsioni del giorno successivo. Si può facilmente creare una ricetta che salva le foto di Instagram su una cartella di Dropbox. Ci si può persino assicurare che ogni post con la tag #tbt venga archiviato nella giusta cartella, in caso foste maniacali nell’organizzazione della vostra vita digitale. Per darvi un’idea di quanto migliorerebbe la nostra vita se diventasse più automatizzata, ho scritto una guida agli usi di IFTTT.

Continua a leggere su Motherboard.