FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Hello Titty - I dolcetti di latte umano

12.3.10

Sì, ci sono animalisti pazzi che spingono per l'utilizzo del latte materno anziché del latte di mucca per i nostri bisogni alimentari, e gente che scrive lettere a Ben & Jerry per chiedergli di usare il latte umano al posto di quello vaccino nei loro gelati. E la gente ha sbroccato! Sono andati fuori di testa, come se fosse una cosa assurda! MA È OVVIO! È un dato di fatto che il latte materno sia più salutare rispetto a quello bovino. Personalmente, ci sbronziamo di latte materno ogni volta che ne abbiamo l'occasione (grazie ad amiche tettone, annunci su Craigslist, ecc). E ora abbiamo anche cucinato dei deliziosi dolcetti di latte materno con l'aiuto delle gonfie tettone della nostra amichetta Pernilla. Ci si mette una vita a riempire un bicchiere, ma vale la pena aspettare un po'.

Abbiamo deciso di fare un test: dolcetti di latte materno VS. normalissimi dolcetti fatti col tradizionale latte di mucca. Abbiamo usato il piccolo Patrick, perché ci piace usarlo come una marionetta (è buffo). Lui faceva la fichetta, tipo "Ommioddio, ommioddio, non posso farlo!" (anzi diceva "ommioddiiiiiiio" come una ragazzina ai grandi magazzini), ma noi eravamo più sul, "Butta giù tutto, NERD!" e poi, "Non ti sembra strano che gli uomini siano gli unici mammiferi a bere latte anche da adulti? E nemmeno il loro latte— ma il siero neo-natale di tutta un'altra specie? Hai mai pensato al fatto che il nostro stomaco con gli anni si è dovuto mutare per poter digerire fluidi per neonati bovini, Quattrocchi?"

Finalmente, dopo qualche altra spintarella, il piccolo omunculo si è bendato gli occhi e ha mangiato i due dolcetti. Dopo aver masticato con calma per qualche minuto, ha sospirato "Non… non sento nessuna differenza." Abbiamo detto, "No, devi sceglierne uno." Ha stretto il dolcetto nella mano destra e ha detto, "Questo è vagamente più gustoso." E indovinate un po', era proprio il dolcetto di tetta! Il latte materno vince ufficialmente la prova di degustazione ad occhi chiusi. E giusto per rendere più credibile il senso della nostra causa persa, abbiamo trovato e intervistato un'ESPERTA DI LATTE MATERNO che ha confermato quello che già sapevamo: che la sappiamo più lunga di voi.

Vice: Ciao Elisabeth Kylberg, nutrizionista esperta di latte materno, gli adulti possono bere latte materno e trarne vantaggio come i bambini?
Elisabeth Kylberg: Gli adulti non dovrebbero assolutamente bere latte, né umano né bovino. È un alimento per neonati. Formaggio e yogurt, invece, vanno bene. Il latte materno ha comunque altri effetti positivi sugli adulti. Più le donne allattano, più diminuiscono i rischi di cancro al senso e alle ovaie. Inoltre, non sarei sorpresa se a breve il latte materno venisse usato anche come medicina, poiché è stato provato che sconfigge il cancro senza nemmeno danneggiare le cellule.

Quindi cos'è più salutare da bere, il latte di mucca o quello umano?
Il latte umano, senza dubbio, ma non credo che esista un mercato specifico.

È possibile produrre altri prodotti caseari come lo yogurt e il formaggio, col latte umano?
Il latte materno, rispetto a quello bovino, contiene una minore quantità di caseina, che è la sostanza che si caglia quando si fa il formaggio. Seguendo la procedura tradizionale per fare il formaggio, ci vorrebbe molto più tempo, ma potremmo trovare altri modi di far cagliare il latte materno.

È possibile produrre latte senza essere in stato interessante?
Certo! Ci sono stati diversi casi di donne che hanno adottato bambini e li hanno allattati al seno, o di nonne che l'hanno fatto con neonati che avevano perso la madre. Nella maggior parte dei casi, queste donne non sono in grado di produrre la stessa quantità di latte prodotta dalle donne incinte, ma questo varia da persona a persona. Se si stimola la mammella facendola succhiare da un neonato, questa alla fine comincerà a produrre latte. Anche gli uomini possono farlo, dopo un'intensa stimolazione della mammella, ma il loro latte è meno nutriente.

Quindi se sopravvivessimo ad un incidente aereo e rimanessimo su un'isola deserta, o sulle Ande come nel film Alive, potremmo sopravvivere nutrendoci del nostro latte?
Ahah, forse. Per un po'.

MILÈNE LARSSON & PATRICK CROTTY