Pubblicità
Attualità

Il meme inglese su Gabbani all'Eurovision che ha messo in ridicolo la stampa italiana

Per alcuni, il tweet di @BbcEurovision su Gabbani è diventato una delle cause della sconfitta dell'Italia. OK.

di Vincenzo Marino
15 maggio 2017, 11:13am

Durante il weekend si è tenuto il concorso canoro del quale non si capisce perché tutti parlino l'Eurovision Song Contest. Per chi non lo conoscesse, è una specie di Sanremo in versione europea con più musica e meno video promozionali sulla Liguria, ma comunque trasmesso in prima serata su RaiUno e commentato da un campione che mette insieme gli ultimi sedicenti influencer rimasti su Twitter ed ex presidenti del Consiglio citati nei libri di Ferruccio De Bortoli.

L'Italia si è presentata all'edizione di quest'anno convinta di poter finalmente dire la sua: a rappresentarci infatti c'era Francesco Gabbani, vincitore di Sanremo nel febbraio scorso con "Occidentali's Karma" e leader incontrastato di vendite negli ultimi mesi. E proprio per il fatto che questa volta non avremmo portato sul palco una ballatona romantica, ma una canzone che credevamo aver rivoluzionato la musica mondiale portando innovazioni totali come il ritmo e una coreografia, abbiamo pensato di essere favoriti assoluti. Anzi: ce lo diciamo proprio, da settimane.

Alla fine, però, il palco di Kiev ha emesso il suo verdetto: abbiamo perso allo scadere, e i motivi sono due. Uno, a quanto ho capito, perché saremmo stati traditi dal voto degli irriconoscenti sanmarinesi (complimenti). Due, la BBC—stando ai giornali italiani—ci avrebbe DELIBERATAMENTE PENALIZZATI con un tweet.

Da qualche tempo, infatti, la tv britannica ha creato un canale Twitter apposito (@BbcEurovision) per commentare la gara—che di per sé è nota, principalmente, per le reazioni social che scatena. Il mood è lo stesso di chiunque guarda Eurovision e ne parla online: vedere qualcosa di incredibilmente kitsch, ed esercitare il proprio irresistibile sarcasmo con una frase ironica che possa guadagnarsi un pugno di retweet e sospingere un po' più in là l'acuta percezione di morte incombente con la quale tutti conviviamo ogni sera.

Ecco: è la serata di sabato e l'Eurovision procede tra esibizioni e battute. Fino a che non arriva il momento di Gabbani. Il nostro purosangue sale sul palco, sciorina l'enigmatico j'accuse sulla civiltà occidentale e i tic che l'hanno reso celebre, e @BbcEurovision commenta in modo sarcastico, citando un vecchio meme abbastanza famoso.

gabbani-eurovision-tweet-bbc

Il tweet di @BBCEurovision, ora rimosso.

Panico.

Quella di "Go home, you are drunk" è una formula abbastanza famosa nella cultura di Internet: stando a KnowYourMeme esisterebbe dal 2012, e sarebbe "un'espressione usata per sottolineare il fallimento di qualcuno, o quando un oggetto"—in un dato momento e in dato luogo—"appare fuori posto" (tipo Gabbani un gorilla su un palco). È stato utilizzato in foto in cui ci sono cavalli, porte, pretzel. È stata usata come punchline persino per definire il 2016.

Ma ciò che @BbcEurovision non poteva sapere è che il tweet sarebbe stato immediatamente travisato da molti utenti italiani, che lo hanno interpretato come "EHI GABBANI UBRIACO ITALIA POPOLO DI UBRIACONI??", e che non hanno perso occasione per ripassare un po' di manuale dello stereotipo britannico e rispondere che loro hanno i One Direction—prendi questa Mr Bean.

Alla fine @BbcEurovision ha ricevuto così tante risposte di questo tenore che è stato costretto a cancellare il tweet e a farne un altro—sempre sarcastico ma facendo riferimento al proprio potenziale alcolismo—sull'esibizione di Gabbani e del suo gorilla.

Il danno, però, era già stato fatto. Perché fortunatamente i giornali italiani avevano già intercettato l'episodio e il sentiment online contro il sabotatore inglese, e non hanno esitato a pubblicare numerosi articoli sulla vicenda: per l'occasione, la stampa italiana ha persino rispolverato l'immortale termine "Albione" e si è data da fare per produrre titoli come "Eurovision, Regno unito contro Gabbani: Sei ubriaco", ignorando totalmente il fatto che si trattasse di un meme.

Tra i giornali che hanno cercato di ripristinare con più forza l'orgoglio italiano c'è il Fatto Quotidiano, che in uno stizzito articolo parla di "reazioni fitte e fastidiose (per loro) come la solita pioggerellina made in Britain" contro "i discoli pargoli della perfida Albione," aggiungendo che "se volessimo fare i precisini, potremmo rispondere agli amici britannici citando il rapporto 2014 dell'Ocse sul consumo di alcool procapite in Europa," secondo cui—continua—gli inglesi berrebbero più di noi. Gara a chi beve di meno: VINTA.

Se Huffington Post Italia parla di "incidente" e di "gaffe", e Il Giornale di "tweet incriminato", non ci va leggero il Corriere della Sera, che cerca di vederci chiaro in un post dal titolo "Francesco Gabbani ubriaco all'Eurovision? L'esibizione col gorilla e il tweet della BBC che ha penalizzato l'italiano."

Il post contiene un video nel quale viene ricordato il fatto che Gabbani "era favorito" ma che alla fine—come si legge in descrizione—"la boutade sul profilo dell'emittente di stato britannica ha forse contribuito ad alienare consensi al trionfatore di Sanremo." Tutto spiegato, caso risolto: grazie, giornale più autorevole e più letto d'Italia!

Intanto, in attesa che qualcuno ripristini il torto subito e che le istituzioni europee legiferino sui meme, spero tanto che questa macchina fotocopiatrice non se la prenda troppo se pubblico quanto segue.

Segui Vincenzo su Twitter.

Tagged:
Twitter
drunk
Eurovision
francesco gabbani