Le mosche nel piatto possono essere molto pericolose

Se una mosca si posa sulla vostro piatto, meglio smettere di mangiare.
29 novembre 2017, 1:40pm
Flickr / foto di Radu Privantu

"Cosa ci fa una mosca nel mio piatto?". A questa domanda probabilmente un cameriere dall'humour britannico risponderebbe "nuota a dorso!", facendo poi spallucce e andandosene via. Ecco, se invece ponete la stessa domanda a degli scienziati, è più plausibile che vi sentiate rispondere "Diffonde un sacco di batteri."

Un gruppo di ricercatori del Penn State’s Eberly College of Science ha analizzato le sequenze di DNA per studiare i tipi di microbi che si trovano sui corpi, le zampe e le ali delle mosche comuni e della carne, scoprendo che non sono solo disgustose, bensì ESTREMAMENTE disgustose. E. coli e salmonella sono solo due dei 350 batteri trovati sui corpi delle mosche comuni, mentre su quelle della carne i ritrovamenti includono persino l’Helicobacter pylori, che può causare dolorose ulcere gastriche.

“Molti sono a conoscenza del fatto che le mosche trasportino con sé microrganismi patogeni, quello che non sanno, però, è l’entità reale del fenomeno,” spiega il dottor Donald Bryant, professore di biochimica e biologia molecolare della Penn State. “Crediamo siano fonte di trasmissione di malattie più di quanto i servizi sanitari nazionali abbiano mai ritenuto.”

Per il loro studio questo gruppo di ricercatori ha analizzato ben 116 mosche comuni e della carne provenienti da 3 continenti e ambienti diversi (urbano, rurale e naturale), scoprendo che le zampe di questi insetti sono letteralmente ricoperte da una moltitudine di batteri. Quest’immagine, ne siamo certi, rimarrà impressa nelle vostre menti a lungo, rispuntando immediatamente nei pensieri alla vista della prima mosca in un piatto. “Quando siete fuori per un picnic, pensateci almeno due volte prima di finire di mangiare l’insalata su cui si è posata una mosca,” ribadisce Bryant.

Stando a una scheda informativa preparata appositamente dal dipartimento di entomologia della Penn State, le mosche erano già ritenute responsabili della trasmissione di 60 malattie, fra cui ricordiamo la dissenteria, il colera, l’antrace e la tubercolosi. E sapete perché? Beh, perché sono esseri disgustosi. Sia le mosche comuni che quelle della carne sono delle specie d’insetti spazzini, quindi le loro diete includono “materia fecale, essudato fuoriuscito da ferite e infiammazioni, saliva e […] pesce, uova e carne avariati.” (Vogliamo anche un attimo ricordare come le 15 mosche della carne ricoperte da Helicobacter pylori siano state trovate in Brasile, e quanto i ricercatori siano convinti che questi insetti abbiano “raccattato” il batterio volando qua e là fra le acque di scolo e le latrine a fossa).

Quindi, ricapitolando, cosa possiamo fare per evitare che una mosca si posi sul nostro cibo? Potremmo mangiare al chiuso per sempre. Se però il richiamo di un picnic all’aperto è troppo forte, Bryant ci consiglia di andare a stendere coperte e tovaglie in un bosco anziché in un parco urbano.

Sebbene questa ricerca induca inevitabilmente a conati di vomito, non dovrebbe scatenare il panico. Insomma, ci sono buone possibilità abbiate già mangiato qualcosa su cui una mosca ha nuotato a dorso o in ballato il tiptap, e siete ancora vivi, giusto? Giusto.