Perché i taglieri di legno non sono una sana e valida alternativa ai piatti

E per questo un ristorante ora dovrà pagare una multa salatissima.
26.1.18
Foto via Flickr di Roderick Eime.

C'era un volta, tanto tempo fa, un mondo in cui i taglieri e i ceppi in legno per macellai erano usati esclusivamente per tagliare carne. Poi però, a partire da non si sa bene quando, sono diventati validi piatti da portata per numerose steakhouse e churrascarie di tutto il mondo. L'inarrestabile diffusione di questa variazione d'uso è diventata così imponente che, inevitabilmente, è nato un movimento di protesta chiamato “We Want Plates” (Vogliamo i Piatti), dedito a reclamare a gran voce il ritorno della ceramica.

Pubblicità

Recentemente il movimento pro-piatti ha ricevuto un'ondata di supporto da un tribunale britannico che, in seguito all'accusa rivolta a un ristorante di servire le proprie pietanze su dei taglieri in legno sporchi, ha condannato lo stesso a pagare una multa di £50,000 (come riportato da The Mirror).

Servendosi di Twitter, il consiglio comunale di Birmingham ha chiamato in causa la Ibrahim's Grill and Steak House per il suo reiterato uso di piatti di legno sporchi, supportando l'accusa con foto di taglieri effettivamente poco puliti provenienti proprio dalla steakhouse. L'intendo era quello di mostrare la mancata igiene derivata da questa specifica scelta di stoviglie.

"Non è accettabile che alcuni servizi di ristorazione mettano a rischio la salute dei propri clienti," tuona Mark Croxford, capo del dipartimento di igiene ambientale del consiglio comunale di Birmingham, in un comunicato. "I proprietari del ristorante hanno ignorato i consigli ricevuti. I magistrati hanno sostenuto le nostre istanze condannando il proprietari a pagare un multa consistente, mi sento soddisfatto. Spero che i nostri consigli su come migliorare le condizioni igieniche non verranno più ignorati dai proprietari di servizi commerciali."

La saga Ibrahim’s Grill and Steak House Vs lotta ai taglieri in legno era però iniziata nell'ottobre del 2016 e andata intensificandosi nel giro di pochi mesi, concludendosi infine con la multa di £50,000 e gli ulteriori £670 di spese legali (ai quali poi si sono aggiunti anche le £120 di sovrattasse supplementari a favore delle vittime). Ovviamente su Twitter si è scatenato a suon di commenti sarcastici e arguti, scritti soprattutto da utenti sconvolti dalle scarsissime condizioni igieniche in cui riversavano sia i taglieri che il cibo.

Quindi, ricapitolando: sebbene i taglieri di legno possano risultare particolarmente cool su Instagram, forse è il caso di propendere per i vecchi e cari piatti di ceramica quando si decide di mangiare una bella bistecca.

Questo articolo è originariamente apparso su Munchies US.