Salute

Al mattino non riesco ad alzarmi senza prima essermi masturbata

La masturbazione​ mattutina è arrivata a svolgere un ruolo molto importante e preciso nella mia vita. Ma perché?
17 aprile 2019, 5:45am
bpn rainbow

Ho iniziato a toccarmi quando avevo cinque anni. Non mi rendevo conto di quello che stavo facendo—sapevo solo che mi piaceva. Sapevo anche che aiutava: mi dava qualcosa da fare quando mi annoiavo, mi calmava quando ero ansiosa, faceva sembrare le cose tristi—come il trasferimento di un mio amico o il divorzio dei miei genitori—meno tristi. Ho iniziato a farlo sempre. Ora, circa vent'anni dopo, non posso alzarmi dal letto senza essere venuta.

Se dovessi tirare a indovinare, direi che 360 dei 365 giorni dell’anno per me partono con un orgasmo. A volte quell'orgasmo arriva col sesso, ma la maggior parte dei giorni è fai-da-te. Anche se il mio ragazzo dorme accanto a me, lo faccio prima che si svegli o mentre è sotto la doccia.

Non è che non voglia lui o non voglia fare sesso—è che la masturbazione mattutina è arrivata a svolgere un ruolo molto importante e preciso nella mia vita. Mi sveglia, mi tira su l'umore e placa lo stress quel tanto che basta da permettermi di tirare giù le coperte e di iniziare la giornata. Senza, sarei finita prima ancora di cominciare. Mi sento ansiosa ed esausta. Il mio cervello non macina.

Né io né il mio fidanzato o i miei ex abbiamo mai visto quest'abitudine come un problema— è più una caratteristica—ma ho sempre faticato a capire perché lo faccio. Perché la gente si sveglia col caffè, la doccia calda o un po’ di esercizio fisico, e io con i miei tre-cinque minuti di piacere clitorideo?

Per scoprirlo, ho contattato la psicologa e sessuologa Holly Richmond. Mi ha spiegato che quando si tratta di abitudini mattutine, la masturbazione non è affatto diversa da qualsiasi altra routine. Diversi suoi clienti, di tutti i generi, per prima cosa al mattino si masturbano, per sentirsi bene, sotto controllo e funzionali, dice. È solo che se ne parla meno di quanto si faccia per il caffè o una corsetta.

“Tendiamo a glissare sul sesso e il piacere come attività per stare bene, il che non è una bella cosa perché sono salutari allo stesso modo, se non di più, della maggior parte degli altri rimedi mattutini,” dice. “È un rituale sano tanto quanto gli altri, solo che invece di sudare o tirarti su con un po’ di caffeina, lo fai godendo.”

E ci sono molte ragioni per cui una persona potrebbe preferire un orgasmo al caffè.

“Chiunque mi abbia visto prima di venire la mattina può confermare che non sono la stessa persona, dopo,” mi racconta il musicista e artista visivo Daniel Crook. Charlie McGuire, un barista che vive a Silverlake, in California, dice che lo fa perché spesso si sveglia depresso e con l’ansia, ma riesce a liberarsene guardando un porno e masturbandosi. “La prima cosa che sento quando mi sveglio è un misto di panico e stanchezza,” dice. "Ma venire mi tranquillizza e mi sveglia. È molto meglio di una sveglia.”

Questo, spiega Richmond, è dovuto al fatto che la masturbazione rilascia un cocktail di ormoni e neurotrasmettitori che ti fanno sentire energico, ottimista e concentrato, rendendo la mattinata più sopportabile. L'ossitocina, le endorfine e la dopamina rilasciate durante l'orgasmo migliorano l'umore, calmano l'ansia, riducono l'insicurezza, aumentano la concentrazione e contribuiscono a un sentimento di entusiasmo. Allo stesso tempo, l'epinefrina (adrenalina) agisce come un bicchierino di caffè per il tuo sistema nervoso, facendoti svegliare. Anche se non vieni, il contatto con se stessi spesso ha degli effetti meditativi, mettendo in contatto mente e corpo, aumentando la sicurezza di sé e facendoti sentire presente per la giornata. Smuove anche un po’ il sangue.

Infatti, secondo la sessuologa clinica Shannon Chavez, la piccola quantità di cardio richiesta per contorcersi di piacere pompa sangue ricco di ossigeno nei muscoli e nei nervi, riducendo stress e tensioni, proprio come l’esercizio fisico.

“I ritmi di respirazione, il movimento del corpo e la stimolazione fisica della masturbazione risvegliano il sistema nervoso,” dice. “Proprio come l'esercizio, questo può migliorare la produttività per la giornata, facendoti sentire bene e aumentando attenzione e concentrazione.”

Insieme, il picco di ormoni e l’attività fisica possono anche potenziare le capacità cognitive, che sono fondamentali per far partire velocemente il cervello quando sei stanco al lavoro. Ma se la masturbazione è un energizzante mattutino così efficace, perché non tutti ne hanno voglia a quell'ora? E soprattutto, perché le persone come me hanno bisogno di farlo?

Chavez crede che sia tutta una questione di abitudini. “Alcuni hanno semplicemente sviluppato l'abitudine,” dice. “Queste routine sono determinate dal condizionamento sessuale, dai livelli ormonali e dallo stato mentale.” In altre parole, ci sono buone probabilità che i miei compagni di masturbazione mattutina e io siamo in coma fino a quando non veniamo, perché abbiamo addestrato i nostri corpi a svegliarsi in quel modo con del rinforzo positivo.

Anche le differenze nei cicli giornalieri e mensili di testosterone delle persone potrebbero in parte spiegare perché alcune persone sono più motivate a masturbarsi al mattino rispetto ad altre. Alcuni hanno un picco di testosterone al mattino (questo di solito è il caso di uomini cis). Per altri, il picco arriva di notte, o nel bel mezzo della giornata (come succede comunemente alle donne cis). Alcune persone sperimentano addirittura diversi picchi in 24 ore. Secondo Richmond, questi picchi possono essere influenzati da cose come stress, farmaci e umore, e possono cambiare nel tempo. Tuttavia, se la routine è costante, tendono ad esserlo anche i tuoi livelli ormonali.

Il pene, il clitoride, le labbra e la vagina hanno tutti tessuto erettile che si ingrossa quando il testosterone è alto, che di solito è durante la fase REM del sonno (questo picco nel flusso sanguigno può anche aumentare la lubrificazione vaginale). Se ti svegli durante o vicino alla fase REM, è più probabile che ti svegli con un'erezione. L’alzabandiera del mattino è il risultato diretto di questa reazione. il clitoride e la vagina spesso sperimentano lo stesso identico fenomeno: è solo più difficile da vedere.

Detto questo, ormoni e tessuto erettile gonfio non determinano necessariamente un comportamento. “Anche se il tuo testosterone è alto al mattino, o hai un'erezione, non significa che devi masturbarti per alzarti dal letto,” dice Richmond. “Non ci sono leggi universali quando si tratta di sessualità.”

Sfortunatamente, nella mia esperienza, non si parla apertamente del bisogno di masturbarsi al mattino—salvo per alcuni post preoccupati su Quora. Questa mancanza di dibattito può far sembrare questa abitudine un po’ anormale, ma Richmond afferma che la mancanza di confronto non dovrebbe essere motivo di vergogna o preoccupazione.

“Siccome è una cosa sessuale, la masturbazione è facile da patologizzare, soprattutto se si sente un bisogno,” dice. “Tuttavia, non riterremmo patologico qualcuno che dice di dover fare sport, meditare o bere un caffè per funzionare. Non penso che abbia senso problematizzare un comportamento che funziona quasi esattamente come quelle cose. Qualcosa diventa un problema se fa deragliare la tua vita.”

Cosa che non potrebbe essere più lontana dalla mia situazione, quindi continuerò a dare al mio corpo quello di cui mi dice di aver bisogno: acrobazie entusiastiche e rigeneranti per il mio clitoride, all'alba.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter di VICE per avere accesso a contenuti esclusivi, anteprime e tante cose belle. Ogni sabato mattina nella tua inbox. CLICCA QUI .