sesso

Quanto guadagnano davvero le cam girl?

"Ognuno ha la sua opinione sul sex work, ma a me ha dato un livello di indipendenza economica che non avrei mai raggiunto così velocemente con un altro lavoro."
Cam girl Elysia Downings e ​Lola Moon
Elysia Downings e Lola Moon. Foto di Elysia per sua gentile concessione; foto di Lola Moon: Steeve Thielleux

Una delle prime cose che mi dice la 29enne inglese Elysia Downings quando la intervisto, è che "la concorrenza nel settore sta sicuramente aumentando." Elysia fa la cam girl, e ha ragione: la piattaforma di camming più usata in nel Regno Unito, AdultWork, proclama orgogliosamente che il sito raggiunge anche 50mila professioniste connesse nello stesso momento.

È difficile raccogliere dati precisi sugli introiti di questa industria, ma l'ONS [Office of National Statistics, l'ISTAT britannico] nel 2014 ha stimato che il sex work sarebbe un'industria da 5,3 miliardi di sterline.

Pubblicità

Ma quanto guadagna davvero una cam girl? La percezione di "tanto" e "poco" quando si tratta di soldi cambia da persona a persona, quindi ho deciso di scoprire una volta per tutte quanti soldi si possono fare con una webcam, una connessione internet e un corpo, chiedendolo direttamente alle ragazze che lo fanno.

Elysia Downings. Photo: courtesy of subject

Elysia Downings. Foto per gentile concessione dell'intervistata.

Elysia Downings, 29 anni

VICE: Pensi che la gente si faccia un'idea sbagliata di quanto guadagna una cam girl?
Elysia Downings: Credo che ci sia molta disinformazione, sinceramente. La gente pensa che sia un lavoro facile che non richiede alcun investimento o alcuna capacità, ma non è così. Se paga bene, è perché la performer è brava a fare quello che fa—come in ogni altro campo.

Avevi idea di quanto avresti guadagnato prima di diventare cam girl?
Non direi! È stata un po' un'ultima spiaggia perché avevo perso il lavoro e sono una mamma single. All'inizio ho firmato con l'agenzia Off The Record e la prima settimana ho portato a casa 700 sterline, una cifra assurda! A quel punto ho capito di aver fatto la scelta giusta.

Allora, come funziona l'industria? Come vieni pagata e da chi?
Be', entro su AdultWork e accendo la cam. La tariffa viene calcolata al minuto e cambia da ragazza a ragazza. Per esempio, io costo 2 sterline al minuto per le chat di gruppo, quindi quando ci sono un po' di persone nella stessa room. In quei casi, possono darti la mancia—una volta ho incontrato un gruppo di ragazzi che mi davano un deca ogni volta che mi sculacciavo. Pazzesco, ma anche un sacco di soldi! Per una sessione privata, chiedo 4 sterline al minuto, e se si tratta di una serata findom [dominazione finanziaria] sono 8 al minuto. Il 35 percento di tutti i miei proventi va ad AdultWork, il 5 percento alla mia agenzia e il 3 percento a un altro provider. Per arrotondare faccio anche la sugar baby.

Pubblicità

Quanto sei riuscita a guadagnare al massimo in una settimana?
Circa 5.000 sterline! Ma per trasparenza devo dire che ho anche avuto turni di otto ore in cui ho fatto soltanto 81 centesimi. Varia molto. È anche un lavoro da cui raccogli esattamente quello che semini—più ore lavori, più clienti, abituali e non, trovi. In un certo senso non c'è un limite, a dir la verità!

Scarlett cam girl

Scarlett, 29 anni

VICE: Da quanto tempo fai la cam girl?
Scarlett: Soltanto da circa un anno e part-time.

Come ti sembra finora?
FANTASTICO! Avrei dovuto iniziare prima, ma mi ero lasciata condizionare dalla vergogna legata al sex work. Mi ha permesso di accrescere tantissimo il mio potenziale di guadagno, sono riuscita anche a pagarmi un viaggio di due mesi in Thailandia!

Quanto ti sei portata a casa?
Circa 7000 sterline. Sto lavorando soltanto part-time e c'è stata una pausa di due mesi in mezzo. Ma anche solo così, nonostante io sia una massaggiatrice professionista, faccio molti più soldi all'ora come cam girl.

E la percentuale che devi dare all'agenzia secondo te è giusta?
Certo! Ho conosciuto tante ragazze fantastiche, e a essere sincera costruisce davvero una rete di supporto quando stai cominciando un lavoro come questo, in cui rischi di sentirti molto sola. E ci promuovono anche molto, portando clienti.

Cam Girl Lola Moon

Lola Moon. Foto: Steeve Thielleux.

Lola Moon, 24 anni

VICE: Avevi idea di quanto avresti guadagnato prima di diventare cam girl?
Lola: No! Come molte ragazze, è iniziato come lavoretto per arrotondare e magari pagarmi un viaggio dopo l'università. Nella mia prima settimana da cam girl part-time, ho fatto 500 sterline. Facevo la commessa e, be', dopo pochi mesi da cam girl ho deciso di licenziarmi e dedicarmi completamente al camming. In questo modo faccio molti più soldi lavorando di meno.

Raccontaci come funziona quando entri in chat—da dove inizi a far entrare soldi?
Di solito entro nelle chat gratuite per attirare l'attenzione. Poi da lì porto qualcuno in una chat privata o di gruppo, a seconda di che cosa cercano. Una cosa che penso che la gente non capisca è che non mi spoglio così tanto. Di sicuro non nelle chat di gruppo, anche se a volte faccio vedere qualcosa in cambio di mance.

Pubblicità

Quanto sei riuscita a guadagnare al massimo in una settimana?
700 sterline nette. Prima di fare la cam girl, riuscivo a malapena a mettere via qualcosa a fine mese. Questo lavoro mi ha permesso di ripagare i debiti e di risparmiare 6.000 sterline per un viaggio in India. Ognuno ha la sua opinione sul sex work, ma a me ha dato un livello di indipendenza economica che non avrei raggiunto così velocemente con qualunque altro lavoro.

Elisabeth Cam Girl

Elizabeth. Foto: Elysia Downings.

Elizabeth, 26 anni

VICE: Gira voce che tu guadagni un sacco! Quanto hai accumulato nel tuo primo anno di camming?
Elizabeth: Sai, è una cosa da pazzi. Ho iniziato pensando—anzi, sperando—di fare 1000 sterline a settimana. Un anno dopo, ho tranquillamente raggiunto le sei cifre. In una settimana porto a casa 2.000 sterline, che per gran parte delle persone sono un sacco di soldi. Sono molto riconoscente verso il mio lavoro, perché mi ha permesso di risparmiare per il mio sogno di comprare una casa vicino alla mia famiglia senza dover accendere un mutuo.

Hai sempre guadagnato così tanto?
A essere sincera, sì! Non deriva tutto dal camming—confesso che faccio anche la findom, anche da prima di iniziare con il lavoro in cam. È una figata.

Hai consigli per chi vorrebbe iniziare?
Quello che dico sempre è: sii te stessa. In cam io faccio la scema e sono soltanto me stessa. Non cerco di interpretare un personaggio sexy e penso che i miei clienti apprezzino la mia sincerità perché vuol dire che possiamo costruire un rapporto, e questo paga sempre.

Dev'essere difficile non montarsi la testa con tutti quei soldi…
Lo è! O meglio, è importante tenere sotto controllo il proprio ego. Io cerco di restare coi piedi per terra e vivere una vita normale, non spendo troppi soldi e vivo ancora nello stesso piccolo appartamento con il bagno rotto. Dò anche in beneficenza perché credo sia importante usare i soldi per fare del bene e essere generose.

@rosestokes