Il tormento di chi ti scrive sui social dopo che smetti di cagarlo su Tinder

A quanto pare è un fenomeno che esiste, e ha pure un nome: "Tindstagramming".

|
ott 30 2017, 12:02pm

In teoria Tinder è nato per facilitare le relazioni umane. Il problema è che per le donne usarlo è diventato sempre più faticoso. Se sei un po' selettiva, per trovare il ragazzo giusto ci metti ore, e già questo è un problema, a cui di recente si è aggiunto un altro problema ancora più scocciante: il cosiddetto "Tindstagramming". È un termine coniato in un articolo sugli uomini che, ignorati su Tinder, ti cercano su Instagram e ci provano via DM.

Possono farlo perché Tinder ha fornito ai suoi utenti sempre più opzioni per personalizzare il profilo. Dal 2015 è infatti possibile collegare a Tinder Instagram, quindi gli utenti possono vedere i tuoi post recenti e accedere direttamente al tuo account. È un'ottima notizia per tutti quelli che usano Tinder per scopi diversi da una scopata casuale, o per chi non vuole fermarsi all'aspetto fisico. Non è neanche male vedere come appare un potenziale match nelle foto in cui è taggato, giusto per farti un'idea di cosa ti aspetta veramente.

Insomma, tutto ok. Se non fosse che la base di Tinder dovrebbe essere che quando decidi che una persona non ti interessa, quella persona non può contattarti. Ma adesso quella persona che non ti interessa ha un'altra via da percorrere: i DM di Instagram. Così può scriverti e starti addosso comunque. Magari non l'hai ignorata ma è stato un errore, pensa. Magari quello che sembrava un semplice "no" in realtà significava "impegnati di più."

Un DM ricevuto su Instagram da Ayra, 24 anni

Lizzie, una mia amica che vive a Berlino, mi ha detto che i DM che riceve su Instagram dalle persone che ignora su Tinder seguono tutti la stessa falsariga: "Ehi, ti ho trovata su Tinder, come va? Ti va di uscire?" Ovvero lo stesso tipo di conversazione che si sarebbe tenuta su Tinder se, appunto, non fossero stati ignorati. A volte mettono like a "circa una ventina" di foto per attirare l'attenzione.

Nel suo caso, succedeva talmente spesso che alla fine ha scollegato Instagram da Tinder. "All'inizio li avevo collegati per dare un'idea di che persona fossi senza scrivere lunghissime bio," mi ha detto. È frustrante, ha continuato, che le donne non siano libere di usare l'app nel modo che preferiscono perché ci sono uomini che continuano a violare regole di comportamento basilari.

Anche a Josie, 29 anni, è successo un sacco di volte. "È una cosa da stronzi. Lo trovo davvero fastidioso, perché cerco di essere molto chiara con le persone e non dargli mai false speranze, mentre questo comportamento mi fa sentire presa in giro. Non vogliono ascoltare," mi ha detto. "Qual è il punto di Tinder, se gli uomini possono scriverti a prescindere?"

Peggio dei DM non richiesti ci sono solo le dick pic non richieste, come quelle che ha ricevuto Annie*, 18 anni, da una persona che aveva ignorato su Tinder. "Ero con un mio amico in quel momento, lui gli ha risposto insultandolo e questo tizio ne ha mandate delle altre," mi ha detto. Come Lizzie, anche lei vorrebbe che le persone su Tinder potessero continuare a vedere il suo Instagram perché usa quest'ultimo account "quasi come un curriculum, come un portfolio della mia personalità e del mio stile."

"È una cosa schifosa," mi ha detto, "e tra l'altro sono ancora una po' restia con i ragazzi, per via di un episodio di molestie sessuali di cui sono stata vittima quand'ero più giovane. L'ultima cosa che voglio ricevere sono delle dick pic in DM."

Bethan, 32 anni, mi ha detto che il Tindstagramming è stato il motivo principale per cui ha smesso di usare Tinder. Adesso usa solo Bumble. La cosa "mi ha fatta realizzare che stavo rivelando decisamente troppe informazioni su di me e che persone con cui non avrei voluto avere niente a che fare sarebbero state in grado di rintracciarmi facilmente," mi ha detto.

C'è un modo in cui Tinder potrebbe risolvere il problema? Ecco qualche suggerimento: impedire l'accesso all'account Instagram da Tinder, nascondere il nome utente di Instagram su Tinder, mostrare solo un certo numero di foto. Ma c'è anche da dire che la questione non riguarda solo Tinder. Ayra, 24 anni, mi ha detto che la stessa cosa le è successa anche su Bumble, app di incontri progettata per lasciare che siano le donne a fare la prima mossa. "In teoria dovrebbero essere le donne a contattare gli uomini, ma molti uomini bypassano questo fatto," mi ha detto. "È veramente fastidioso che ci provino continuamente, che ti rispondano alle stories anche se non li caghi."

Comunque, Instagram a parte, non è difficile trovare qualcuno sui social a partire dalle poche informazioni scritte su Tinder—in particolare se il tuo raggio di ricerca è ristretto. Ma sai cosa stai facendo? Stai facendo stalking nei confronti di qualcuno che ha già messo in chiaro di non volerti conoscere.

Jessie, 23 anni, mi ha detto che è proprio questo il motivo per cui non ha collegato Instagram a Tinder. Eppure anche a lei è capitato che un uomo la trovasse e le mandasse un DM. "Era un amico di un mio amico, una persona che non conoscevo, per cui deve avermi trovata tramite i following che abbiamo in comune." Mi ha fatto vedere il messaggio che ha ricevuto: "Hola, sono l'amico di John di Tinder! Vergognati per non avermi messo like *emoji che alza gli occhi al cielo* Mi sono dovuto fare in quattro per trovarti su Insta e scriverti *emoji degli occhi* *emoji della scimmia che non parla*"

La cosa particolare del Tindstagramming è che lo fanno solo gli uomini. Nella mia esperienza personale, le donne che mi vogliono seguire su Instagram o che vogliono contattarmi da qualche altra parte mi chiedono sempre il permesso prima. Lizzie si è detta d'accordo su questo punto: "È decisamente una questione di genere. Non mi è mai capitato di conoscere una donna che lo facesse. Immagino che sia perché gli uomini hanno meno rispetto dei limiti personali delle donne," mi ha detto. "Per loro la cosa più importante è farsi vedere."

Come comportamento, si tratta della naturale continuazione degli stessi atteggiamenti che molti uomini hanno anche nelle relazioni fuori dai social. La soluzione è semplice: uomini, imparate a comportarvi bene.

Alcuni nomi sono stati cambiati per proteggere la privacy delle persone intervistate.

Segui Hannah su Twitter

Altro da VICE
VICE Channels