Ho chiesto a un esperto quali rifiuti alimentari non si possono proprio mangiare

Capisco la lotta agli sprechi, ma perché dovete mangiare per forza i gusci dei semi di girasole?
28.8.18
Foto via Flickr di Jeff Kubina.

Non molto tempo fa ero a una cena con amici e qualcuno (che lascerò innominato) mi ha rivelato che qualcun altro che conosce (anche per questa persona attuerò la stessa politica), mangia il mais prendendo a morsi la pannocchia, masticando i chicchi, succhiando il succo (ma che succo poi?), per poi… sputare tutto. Detta così, lo dico molto francamente, mi si era (e lo fa tuttora) accapponata la pelle. Passato il primo momento di ribrezzo, io e il primo innominato ci siamo ritrovati a parlare di quali sono i "detriti" esistenti in natura dei quali ci nutriamo, argomento che poi mi ha portata a continuare la conversazione su Twitter, dove parecchie persone mi hanno rivelato la propria passione per bucce, gusci e noccioli.

Credo che questa cosa continui a non piacermi più di tanto (la cosa forse mi inscatola nell'etichetta delle persone inclini agli sprechi?). C'è chi sostiene che alcuni scarti alimentari nascondano in realtà un sacco di nutrienti (o almeno, un sacco di fibre), ma sarà vero? Per fugare ogni dubbio ho parlato con il dottor Bradley Bolling, professore di Food Science all'università del Wisconsin-Madison.

I torsoli delle mele

In molti li hanno nominati in seguito al mio tweet. Certo, nessuno con una tale veemenza come:

Non mangiate i torsoli? Vergognatevi!

Io dico: Personalmente sì, un po' mi vergogno della mia repulsione per i torsoli. Lo sento che c'è uno spreco di fondo. Fortunatamente però riesco a bilanciare i sensi di colpa ingurgitando valanghe di mele a merenda o come snack - sentendomi una persona sana.

Cosa dice il Dott. Bolling: Le mele sono una di quelle cose che mangiamo tutti. Va bene mangiare il torsolo, ma non i semini. E no, non credo che tutti i "mangiatori di torsoli" stiano lì a cavare ogni singolo semino prima. I semini delle mele contengono glicosidi cianogenici, che possono causare danni se masticati. Se li ingoiate interi non c'è problema, a meno che non ne mangiate a migliaia, ma se per caso il semino è sbeccato o rotto, la questione cambia. Chi evita i torsoli a tutti i costi può tirare un sospiro di sollievo etico.

Gusci dei semi di girasole

Qui le risposte giunte sono state di diversa natura.

Ryan mangia tutto, guscio compreso.

Io dico: Capisco, il guscio è salato e i giocatori di baseball, con le loro lingue abili, ne lanciano manciate nelle proprie bocche. Io però percepisco il dolore delle guance graffiate solo al pensiero.

Cosa dice il Dott. Bolling: Evitateli. I gusci, se non propriamente masticati, possono arrivare a scheggiare esofago o intestino. I gusci, poi, sono ricchi in fibre ma poco in acqua, quindi possono dare man forte alla stitichezza, specialmente nei bambini. Accertatevi almeno di masticarli bene e bere molta acqua, se proprio volete mangiarli!.

Bucce dei kiwi

C'è chi le suggerisce come snack.

Per Dayton bucce di kiwi = tutte le fibre necessarie.

Io dico: Più si mangiano kiwi, meglio è. Di questa sono una fan.

Cosa dice il Dott. Bolling: Si possono mangiare, come quelle delle pesche o delle mele. A livello di fibre aggiunte, siamo sugli 0,5 - 1.0 grammi in più.

Bucce d'arancia

Vale tutto!

Io dico: Mia mamma prepara un'ottima salsina che comprende l'utilizzo di bucce d'arancia caramellate nello sciroppo prima di essere aggiunte ai mirtilli rossi. Mangiarle da sole? Non penso.

Dr. Bolling says: Sono sicure se però mangiate con moderazione. La comunità scientifica ha mostrato interesse verso le proprietà anti-cancerogene delle bucce d'arancia. Ma molti studi parlano di estratti, non della buccia intera.

Nocciolo delle ciliegie

Sì ai torsoli delle mele, ai noccioli delle ciliegie e alle code dei gamberetti. Sì anche alle bucce delle pesche. Ma non a quelle dei kiwi. Sarebbe strano.

Io dico: Io ve lo dico: a me questa cosa preoccupa proprio. Sono sicura le ciliegie non vengano vendute con un avvertimento sui pericoli di soffocamento perché i noccioli non siano da mangiare.

Cosa dice il Dott. Bolling: Non è sicuro mangiarli, non senza averli lavorati prima. Vale quello che ho detto per i semi di mela!

In effetti il dottore mi ha poi inviato un link sulla storia di un uomo vittima di intossicazopme da cianuro dopo aver mangiato 3 noccioli di ciliegia! E io che pensavo il problema fosse il soffocamento.

Code di gamberetti

Bonus fibre extra.

Io dico: I gamberetti sono piccoli emissari del demonio e dovremmo temerli, non mangiarli.

Cosa dice il Dott. Bolling: Così come per altri esoscheletri, contengono chitina, famosa per essere benefica per la salute dello stomaco.

Bucce di anguria

Le mangio, sono deliziose. Non m'interessa l'opinione delle altri persone.

Io dico: Come?

Dr. Bolling says: Potete mangiarle ma pulitele bene prima. La National Watermelon Promotion Board suggerisce di mangiarle fritte, stufate o sottaceto.

Ok, ecco come.

Gusci della arachidi

Io dico: Fra tutti, mi sembrano quelli con il sapore peggiore. Poi non riesco a capacitarmi di come possa piacere un'esperienza culinaria così fastidiosa da masticare.

Cosa dice il Dott. Bolling: Direi sicuri da mangiare ma se in moderazione. Possono anche essere usati come mangime per gli animali e sono ricchi di fibre, ma anche qui il livello d'idratazione non è altissimo quindi aspettatevi stitichezza. Ricordatevi anche che i gusci sono a stretto contatto con il terreno, quindi non sono da escludere anche casi di contaminazione se impropriamente maneggiati.

Tutto sembra comunque più sano della Diet Coke che mi sono trangugiata poco fa, quindi buon appetito!

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali di VICE? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.

Quest'articolo è originariamente apparso su Munchies US.