A Zurigo gli studenti hanno protestato contro Sepp Blatter

FYI.

This story is over 5 years old.

A Zurigo gli studenti hanno protestato contro Sepp Blatter

Il presidente della FIFA Sepp Blatter è stato invitato al Politecnico federale di Zurigo per una conferenza sul "Calcio come scuola di vita". Come prevedibile, gli studenti non l'hanno presa benissimo.
5.11.14

Per festeggiare il suo 75esimo anniversario, la ASVZ (l'associazione di sport accademici di Zurigo) ha invitato il presidente della FIFA Sepp Blatter a una conferenza per discutere il tema del "Calcio come scuola di vita".

Dato che Blatter è a capo di un'organizzazione che sta facendo di tutto per rovinare il calcio, per esempio piazzando i mondiali in qualsiasi dittatura del mondo a prescindere dal trattamento riservato ai lavoratori, alcuni non sono stati molto contenti.

E mentre da più parti era stato chiesto di annullare l'evento, alle cinque di pomeriggio almeno sei furgoncini della polizia e numerose guardie di sicurezza stavano già presidiando la sede del Politecnico federale di Zurigo (ETH), dove si sarebbe tenuta la conferenza.

Alle cinque e mezza sono iniziati i cori "Sepp, brutto bastardo!", seguiti da "Joseph Blatter, il sogno è finito, presto sarai nella bara" (sì, in tedesco fa rima).

Sfortunatamente per Blatter e per gli organizzatori dell'evento, una responsabile della sicurezza non è riuscita a chiudere le porte dell'edificio prima dell'arrivo dei manifestanti. Entrati nell'edificio, questi hanno raggiunto l'ultimo piano e incontrato alcuni poliziotti anti-sommossa.

Poco dopo, mentre manifestanti e agenti si rincorrevano come cani e gatti, alcuni studenti confusi si sono ritrovati tra il corteo e gli agenti armati di spray al peperoncino e manganelli.

La folla si è lentamente diretta verso l'esterno, ma all'uscita si è trovata davanti un veicolo dei pompieri. Nel frattempo, infatti, qualcuno aveva attivato l'allarme antincendio.

Alla vista di tutti quei veicoli, la dimostrazione si è dispersa velocemente. Dalla folla qualcuno ha lanciato delle pietre agli agenti, i quali a loro volta hanno arrestato un (presunto) manifestante e un (presunto) lanciatore di pietre.