FYI.

This story is over 5 years old.

News

Ricominciano i casini a Piazza Tahrir

È di nuovo caos totale per le strade del Cairo.
15 novembre 2011, 12:00am

Almeno 20 persone sono morte al Cairo a partire da sabato mattina, durante gli scontri fra i manifestanti di Piazza Tahrir e la potente coalizione di truppe dell’esercito egiziano e della polizia antisommossa del ministero degli Interni.

Il conflitto ha avuto luogo non appena le forze dell’ordine hanno allontanato un centinaio di dimostranti che stavano tentando di rioccupare la piazza, punto focale del corteo che ha spinto Mubarak a lasciare il Paese nel mese di febbraio. Da allora, l’Egitto è stato governato dal Consiglio Supremo delle forze armate, composto in gran parte degli stessi ufficiali che erano al servizio di Mubarak.

Durante il terzo giorno di scontri, i manifestanti si sono battuti ancora una volta con i militari. La loro richiesta principale è che il consiglio militare velocizzi la proposta di transizione a un governo civile e per questo motivo centinaia di migliaia di persone hanno iniziato a manifestare pacificamente a partire da venerdì. Ho ripreso una piccola parte dei disordini nel video che vedete quassù, intervallati dalla richiesta da parte di un egiziano, che ho incontrato nei pressi delle piazza, in merito all’espulsione della polizia dal Paese (che come potete vedere sembra sparare indiscriminatamente sulla folla). Sostiene inoltre che c’è un numero esagerato di cittadini accusati di far parte dei Fratelli Musulmani e di altre organizzazioni che sono viste come una minaccia per il governo. Proteste e violenze sembrano non aver termine.