La strana vita di chi riesce a controllare i propri sogni

Nei sogni lucidi puoi volare, incontrare i morti e fare sesso con chi ti pare. Ho chiesto all'esperto Jared Zeizel qualche consiglio su come diventare un sognatore lucido.

|
19 febbraio 2015, 5:31am

Tutte le foto di Roc Morin.

"Una volta ho fatto un'orgia con Angelina Jolie, Beyoncé e Marilyn Monroe," mi ha confessato John. "C'era anche Brad Pitt, ma era lì solo per riprenderci."

Mi sono messo in contatto con questo professore di mezza età di New Orleans per caso, per via di un progetto in cui raccolgo i sogni provenienti da ogni parte del mondo. Ma John è diverso dalla maggior parte dei soggetti con cui ho avuto a che fare: fin da giovane ha sviluppato la capacità di "svegliarsi" all'interno del sogno e di controllarne il contenuto con una sorta di onnipotenza divina. Tra le sue attività preferite, a parte il sesso, ci sono il volo, la lotta al terrorismo e parlare con il padre, morto alcuni anni fa.

Studi recenti hanno dimostrato che il fenomeno dei sogni lucidi—questo il nome con cui è conosciuto il fenomeno—viene sperimentato almeno una volta nella vita dal 47 all'82 percento delle persone. Per la maggior parte di questi individui la lucidità è rara e temporanea, ma lo psicologo Joe Green sostiene che non deve essere per forza così. Secondo lui è un'abilità che può essere appresa e perfezionata. Ed è un strumento che Green usa da decenni. "Se è davvero motivato," mi ha detto in una recente intervista, "praticamente chiunque può avere un sogno lucido."

Per capirne di più ho comprato L'arte di vivere i sogni,una specie di manuale per avere sogni lucidi. Nel giro di una settimana sono riuscito a fare il primo sogno lucido della mia vita. È durato meno di un minuto, ma è stato incredibile. Ho avuto un piccolo assaggio di quella che mi è sembrata una specie di illuminazione buddista, una completa trascendenza dalla realtà.

Un mese più tardi ero seduto in un bar di Hollywood con uno degli autori del libro, Jared Zeizel. Volevo sapere come esercitare meglio il mio nuovo potere. Ovviamente abbiamo iniziato l'intervista guardando in basso e toccandoci le mani—un semplice test della realtà per capire se stavamo sognando o eravamo svegli.

VICE: Come si può imparare a fare sogni lucidi?
Jared Zeizel: Prima di tutto bisogna cominciare a scrivere i propri sogni ogni mattina. Dopo un po' inizierete a notare strutture ricorrenti. Ad esempio, magari sognate spesso orologi. In questo caso, ogni volta che incapperete in un orologio nella vita reale, fermatevi un attimo e domandatevi, "Sto sognando?" È un test della realtà, e praticandolo comincerete ad allenare la mente. Alla fine vi verrà da farvi la stessa domanda anche nel sogno, e raggiungerete così la lucidità.

Che tipo di test della realtà attui tu?
Ne ho diversi. Al liceo ad esempio sognavo spesso zombie, e durante il giorno continuavo a ripensarci, perciò sapevo che se vedevo degli zombie stavo sognando.

Altri test?
Sto molto attento al luogo in cui mi trovo. È molto comune sognare di essere a casa propria, soprattutto in quella della nostra infanzia. Quindi ogni volta che entro in casa mia mi chiedo, "Sto sognando?" Ormai mi viene automatico. Lo stesso con gli scenari post-apocalittici: appena ne vedo uno faccio un test della realtà.

Uno dei miei problemi è che quando raggiungo la lucidità mi agito così tanto da svegliarmi. Hai dei consigli in questo senso?
Non so esattamente perché, ma abbiamo scoperto che girare in tondo aiuta a rimanere nel sogno. Un'altra cosa che mi aiuta molto è trovare uno stimolo tattile e concentrarmi sulla sensazione che mi trasmette. Anche solo le mie stesse mani. Tocco con le dita il palmo della mano e sento che attraversano la carne e sbucano dall'altra parte. L'importante comunque è fare qualsiasi cosa abbia l'effetto di calmarti. Ad esempio concentrarti sul tuo respiro o contare fino a dieci.

Jared Zeizel nel mondo reale

Una volta che sei lucido, cosa ti piace fare nel sogno?
A volte mi piace evocare il mio alter-ego maligno e parlarci. Mi piace volare. E il sesso è sempre bello. Spesso sviluppo la trama del sogno in cui mi trovo, come se fosse una specie di videogioco. A volte invece vado alla ricerca del frutteto in cui crescono frutti più buoni di qualsiasi cosa abbia mai mangiato nella mia vita reale.

È incredibile come la mente sia in grado di creare piacere e perfezione anche al di là di quello che è disponibile nella realtà.
È un ottimo modo di vedere le cose.

Un buon esempio potrebbe essere il sesso. Puoi spiegarci come funziona un sogno lucido erotico?
Tutti i sognatori lucidi hanno fatto sesso con uno dei personaggi dei loro sogni. Fare sesso e volare sono le due attività più comuni. Penso che non dovrebbe esserci alcuna vergogna o imbarazzo, ma è importante essere consapevoli che questi personaggi sono solo rappresentazioni di parti di noi stessi.

Tu come affronti una situazione simile?
Mi prendo un momento, prima o dopo il sesso, per parlare con il personaggio.

Come sono, generalmente, queste conversazioni?
Ho scoperto che i personaggi dei sogni sono spesso molto aperti riguardo al sesso. Anche se a volte sembrano più distanti. Se gli chiedi di fare sesso, possono limitarsi a scuotere le spalle, non gli fa né caldo né freddo. Altre volte non ne hanno voglia. E questo solleva la questione se sia o meno legittimo violentare un personaggio dei propri sogni. Certo, è tutto nella tua testa e non stai facendo del male a nessuno. Ma io penso che, se si usa il sogno lucido come modo per conoscere se stessi, bisogna fermarsi un momento e pensare se si vuole davvero fare del male alla propria psiche.

Chi sono queste persone? Conoscenti, personaggi famosi, sconosciuti?
Possono essere chiunque. I personaggi famosi sono molto comuni perché tutti abbiamo fantasticato almeno una volta di andarci a letto. Credo anche che rappresentino qualcosa del nostro inconscio, che sia l'autostima o le nostre aspirazioni. L'unico modo per andare a letto con una celebrità nella vita reale è quello di raggiungere il successo. Perciò, riuscire a farlo in un sogno può essere una botta per l'ego.

C'è una persona famosa con cui hai avuto un rapporto indimenticabile?
I rapporti più intensi li ho senza dubbio con le guide di alcuni dei miei sogni. Ma non si tratta di rapporti sessuali. Tornando alle conversazioni con il mio lato oscuro, una volta l'altro Jared ha cercato di convincermi ad andare a letto con una delle mie guide. Ma a me sembrava irrispettoso.

Chi è questa guida?
Una donna di mezza età che mi dà la sensazione di un'amica di vecchia data, o semplicemente viene da una mia vita passata. Si veste come se fosse nel Settecento. Compare sempre per aiutarmi o per darmi qualche consiglio.

E le altre guide, chi sono?
Ultimamente mi appare spesso un orso gigante. È abbastanza vecchio e ha la pelliccia grigia con una sfumatura violacea. Di solito compare nel mezzo del caos. Vedo l'orso, lo seguo e lui mi conduce in un posto più tranquillo.

Quindi è possibile instaurare amicizie forti con i personaggi dei tuoi sogni. Ti sei mai innamorato di uno di loro?
Mi capita spesso di innamorarmi di qualcuno o qualcosa che ho visto nel sogno. E quando mi sveglio provo ancora sentimenti forti nei confronti di una cosa che non esiste nella realtà.

È capitato anche a me un paio di volte, e la cosa che mi ha affascinato di più è che in pratica ti innamori di una parte di te stesso, no? Questo mi fa pensare che siamo davvero esseri completi, in grado di generare da soli l'amore di cui abbiamo bisogno. Eppure a causa di qualche difetto strutturale, non riusciamo ad accedere a quell'amore senza intermediari.
Mi piace l'idea che il sogno sia un po' lo specchio di noi stessi. Se ci si ferma alla superficie sembra una cosa esterna, ma in realtà tutto quello che vediamo in sogno fa parte di ciò che siamo. Prenderne le distanze però può essere utile per cambiare alcune cose in noi stessi. È quello che mi succede quando compare il mio lato oscuro. In quel personaggio ho proiettato tutte le mie caratteristiche peggiori, e di contro ho concentrato in me solo aspetti positivi. E riesco davvero a percepire la differenza tra noi.

Nella maggior parte dei sogni che ho raccolto, le persone sembrano avere un senso della morale ridotto. Tu nei sogni ti comporti come quando sei sveglio?
Quando penso alle cose negative o alle azioni terribili che ho commesso nei miei sogni, non mi sembrano comunque così brutte come invece sarebbero nel nostro mondo. Ricordo ad esempio di un sogno in cui un uomo aggrediva me e la mia fidanzata. Era un uomo gigantesco. In quel momento sono diventato lucido e, dato che era un sogno, il pugno con cui l'ho colpito è stato fortissimo. Lui si è accasciato a terra e si è messo a piangere. Quando mi sono svegliato mi sono sentito in colpa, ed è stato interessante perché era lui che ci stava aggredendo e quindi sicuramente non mi ero sentito in colpa nel sogno. Se l'era cercata.

Be', se tutti i personaggi dei sogni sono parti del tuo inconscio, probabilmente stavi provando la tristezza di quell'uomo.
Esatto, e quando mi sono risvegliato, invece di continuare a essere entità separate ci siamo riuniti in unica persona.

C'è qualcosa che non hai mai fatto in un sogno lucido e che vorresti provare?
Thomas Peisel, l'altro autore del libro, si trasforma sempre in un animale, per esempio un giaguaro o un lupo. Riesce a percepire la trasformazione finché non si accorge di muoversi a quattro zampe. Si trasforma anche in uccelli. Ecco, mi piacerebbe provare un'esperienza di questo genere.

Da quando ho iniziato a occuparmi di stati psichici e psichedelia, mi affascina moltissimo la possibilità di raggiungere stati mistici. La gente dice che quando fuma una sigaretta in un sogno lucido si sente come se la stesse fumando nella realtà. È lo stesso con le droghe?
Una volta ho fumato marijuana in sogno. Ero con Thomas e stavamo fluttuando tra le nuvole, toccando le cime degli alberi, e ci passavamo la canna. È stato molto rilassante. Ho sentito anche di gente che riesce a meditare durante un sogno lucido. Ci sono addirittura quelli che meditando durante un sogno riescono a entrare in un sogno diverso, e meditare ancora. Raggiungono mondi sempre più profondi. Ma io mi chiedo se prendendo qualche droga nel sogno l'effetto sia lo stesso.

Mi sono anche chiesto se fosse possibile provare un'esperienza "pre-morte"—cose tipo il tunnel di luce, le visioni angeliche o l'illuminazione del Libro tibetano dei morti. Cosa succederebbe se si riuscisse a creare l'idea di Dio nella propria mente e a diventare tutt'uno con essa?
Sarebbe fantastico. Potremmo anche chiederci più in generale cosa succederebbe se riuscissimo a fonderci con un'altra entità? Partendo dal presupposto che ci sono altri esseri nell'universo e che forse ci sono anche un dio o delle divinità, io credo che se esiste per loro un modo di comunicare con noi, è il sogno.

Il tuo libro in un certo senso fa parte di una tendenza generale a prendere più seriamente i sogni.
Sì, diciamo che negli ultimi due anni i sogni lucidi sono diventati più popolari, probabilmente anche grazie a Inception e Waking life. Anche internet ha aiutato a suo modo. Un numero incredibile di giovani parla di sogni e sogni lucidi sui social network. In realtà è un fenomeno che esiste da migliaia di anni. Ma poi è lentamente scomparso dalla cultura occidentale. Perciò ora ci ritroviamo in una situazione in cui anche le persone più intelligenti ignorano i sogni. Come quando sei piccolo, hai un incubo e per rassicurarti i tuoi genitori ti dicono, "Non avere paura, era solo un sogno."

E tu invece che cosa diresti?
Io direi, "È una parte di te." I sogni spesso sono un canale di comunicazione diretta con il proprio inconscio e il proprio sé interiore. A volte nascono semplicemente da qualche residuo del giorno precedente che è rimasto con noi, ma altre volte ci dicono cose davvero importanti. Soprattutto gli incubi, in cui emergono le nostre ansie e le nostre paure più profonde. Possiamo anche scegliere di non vederle e ignorarle, ma non se ne andranno. Probabilmente a un bambino direi così, "È tutto nella tua testa, quindi puoi controllarlo. Ma impara anche ad ascoltarlo, perché potrebbe dirti qualcosa di importante."

Altro da VICE
Vice Channels