Guarda i Club Dogo dal vivo nel 2004

"Il dogo argentino è un cane da presa che ha un sacco di forza e di grinta, la stessa grinta che mettiamo noi nelle nostre rime." (Jake la Furia)
28.9.17
Screengrab via Facebook.

La storia dell'hip hop italiano passa anche per Inoki che presenta un programma su RaiTre intitolato Hip Hop Generation e per il video recuperato dalla pagina Facebook Il Rap è la mia strada che vi abbiamo incollato qua sotto, risalente a quando i Club Dogo erano ancora quelli di Mi Fist.


Guarda anche:


È il 2004. Ci sono Gué Pequeno travestito da Snoop Dogg, Jake la Furia con il pizzetto e una spilletta con la bandiera giamaicana sul cappello, DJ Shablo ai piatti e Don Joe super cool che fa le doppie. Inoki, per quella che è probabilmente la prima comparsa sulla TV nazionale dei tre, chiede il significato del nome della crew ("Il dogo argentino è un cane da presa che ha un sacco di forza e di grinta, la stessa grinta che mettiamo noi nelle nostre rime" - un fenomenale Jake la Furia) e li presenta come la rivelazione dell'anno nell'underground hip hop "per il loro stile hardcore e le loro liriche di grosso grosso spessore".

I Dogo sembrano agitatissimi, forse anche per colpa di un palco sconfinato in bruttissimo linoleum che occupa il 70% della piazzetta che lo ospita. Poi si lanciano in una "Note Killer" super cruda, con le voci che tremano e un inquietante ballerino di breakdance vestito da mimo. Quando la base s'interrompe, Jake urla "Bomboclaaaat!". Insomma, praticamente questa è l'Arca Dorata della video-nostalgia hip hop. Guarda il video qua sotto:

Segui Noisey su Instagram e Facebook.