Pubblicità
crimine

Questo 29enne fa qualche migliaio di euro al giorno pulendo sangue e fluidi corporei da scene del crimine

Tugrul Cirakoglu è titolare dell’unica azienda dei Paesi Bassi specializzata in “pulizie di scene di eventi traumatici e del crimine.”

di Gwen van der Zwan
29 agosto 2019, 8:13am

Tugrul Cirakoglu. Tutte le foto di Gwen van der Zwan.

Attenzione: questo articolo contiene immagini e dettagli che potrebbero urtare la vostra sensibilità.

Ho appuntamento con Tugrul Cirakoglu a Wehl, una cittadina dei Paesi Bassi, a casa di una donna che è rimasta lì per un mese, senza vita, dopo essere caduta dalle scale. La polizia ha portato via il corpo, e ora è nostro compito pulire la casa.

Quando arrivo Cirakoglu è all'esterno, impegnato a mettersi la tuta usa e getta. Insieme suoniamo il campanello. La nipote della defunta risponde e ci fa entrare. La puzza in casa è così travolgente che mi sento male. Cirakoglu, d'altra parte, osserva con calma l'enorme quantità di fluidi corporei nel corridoio. Dopo un po' lo osservo mentre spazza via centinaia di vermi e gli chiedo perché siano così scuri. “Questi sono vermi da carne,” mi spiega. “Sono di un tipo diverso da quelli che troveresti in una pila di letame.”

Passiamo circa due ore a sbarazzarci delle mosche, a strappare via la moquette macchiata di sangue dalle scale e a installare dei depuratori d'aria. C’è abbastanza tempo per parlare con il 29enne della sua impresa—l’unica nei Paesi Bassi specializzata in “pulizie di scene di eventi traumatici e del crimine.”

1563784445425-9
Tugrul Cirakoglu.

VICE: Come sei diventato un operatore che pulisce scene del crimine?
Tugrul Cirakoglu: Dopo essermi laureato in Gestione aziendale e affari internazionali ho faticato a trovare lavoro, quindi ho deciso di avviare un'attività in proprio. All’inizio, la società si concentrava sulle pulizie dopo le feste in casa. Ma quando ho capito che la regola “più estrema è, più redditizia è” si applicava anche all'industria delle pulizie, ho deciso di concentrarmi su lavori di pulizia straordinari. Così ho trascorso quattro mesi su Internet a leggere di come pulire cose come sangue e fluidi corporei.

Cos'hai imparato?
Principalmente che le attrezzature per le pulizie sono costose. Negli ultimi quattro anni ci ho investito 150.000 euro—cose come disinfettanti speciali, sgrassatori, spazzole, tergipavimenti, guanti, tute usa e getta, maschere per ossigeno e aspirapolvere specializzati.

Gli aspirapolvere, che costano 1.500 euro al pezzo, hanno un filtro speciale che impedisce ai batteri di essere espulsi nell'aria. Ne hai bisogno quando un cadavere viene lasciato a decomporsi per molto tempo. Se lo pulisci con una scopa o un aspirapolvere normale, parte di quella polvere viene buttata nell'aria. Quando respiri, è come se stessi respirando piccole parti di cadavere.

E puoi permetterti tutte quelle attrezzature?
Certamente—l'anno scorso abbiamo fatto 250.000 euro. Anche se ho smesso di preoccuparmi così tanto dei soldi, il mio obiettivo è arrivare a un milione l'anno. Al momento, prendo circa la metà del profitto; l'altra metà serve per i miei dipendenti, l’ufficio, i prodotti per la pulizia, le auto e le tasse.

1563784516509-frisse-kat
Screenshot dal canale YouTube di Cirakoglu.

Come decidi l'importo da far pagare ai clienti?
Lavoro per categorie. Ad esempio, se vuoi togliere 150 kg di feci da un bagno, sei nella categoria di pulizia più dura e potresti dover sborsare 3.600 euro per una giornata. Nella categoria più bassa, una giornata di lavoro costa circa 1700 euro.

Centocinquanta kg di feci? È successo davvero?
Sì! A maggio abbiamo ricevuto una chiamata da una società di amministratori condominiali. Gli inquilini si erano lamentati dell'odore proveniente da un appartamento in particolare. Il bagno della persona che ci viveva si era intasato, ma invece di fare qualcosa al riguardo, questo ha continuato a cagare.

Prima ha riempito l'intera tazza del gabinetto, poi il pavimento intorno, e alla fine si sporgeva sulla soglia del bagno per cagarci dentro. Aveva riempito l'intero bagno e la porta della sua camera da letto era proprio accanto. La società che gestiva il palazzo era d'accordo a far rimanere questa persona nell'appartamento, quindi lui era lì il giorno delle pulizie, che leggeva il giornale come nulla fosse.

1563817457563-1

È stato questo l’incarico più complesso che hai avuto finora?
No, ne abbiamo avuti anche di più particolari. Due anni fa dovevamo pulire una casa in cui un uomo gravemente obeso era rimasto in decomposizione per cinque mesi prima che la famiglia notasse che non rispondeva al telefono.

Dopo che qualcuno è rimasto in decomposizione così a lungo, i tuoi resti possono essere tranquillamente raccolti con una pala e messi in una busta. Quell'uomo si era trasformato in una zuppa. Dopo che i poliziotti hanno aperto le porte finestre per far entrare un po’ d'aria fresca, metà degli ospiti nell'hotel dall'altra parte della strada se n'è andata perché la puzza era insopportabile.

Puliamo qualsiasi cosa: accoltellamenti, sparatorie... dopo che qualcuno si è tolto la vita o è morto e rimasto per mesi nel suo appartamento, noi arriviamo.

Che effetto ha il lavoro su di te, a livello personale?
Da quando ho iniziato questo lavoro, ho iniziato a riconoscere la natura marcia dell'umanità. Il fatto che le persone vengano uccise non mi sconvolge, succede dall'alba dei tempi. Ma ciò che mi sorprende è quanto siano dilaganti solitudine e problemi di salute mentale nei Paesi Bassi.

Siamo sempre dipinti come un paese bello e felice. Ma come si possono tenere 150 kg di feci nel bagno? Come può un'altra persona essere morta in casa sua da cinque mesi senza che freghi a nessuno?