Pubblicità
Music by VICE

Kanye West "ha aperto gli occhi" e dice di essere stato "usato"

Forse tutto quel supporto a Donald Trump e ad attivisti di destra non era una buona idea, eh Kanye?

di Elia Alovisi
31 ottobre 2018, 9:42am

Ogni mattina, a Calabasas, Kanye West si sveglia e sa che dovrà twittare qualcosa per sfogare l'energia di drago che gli ribolle dentro. Ieri, dopo aver fatto colazione a letto come è solito fare, Kanye si è improvvisamente reso conto di essere diventato il volto di una campagna con l'obiettivo di spronare gli afroamericani ad abbandonare il partito democratico, si è fatto due domande e ha scritto:

"Ora ho aperto gli occhi e mi sono reso conto di essere stato usato per diffondere messaggi in cui non credo. Mi distaccherò dalla politica e mi concentrerò solo sulla creatività".

Ma facciamo un passo indietro: com'è che Kanye (che supporta Trump da mesi, lo è andato a trovare alla Casa Bianca e continua a dire cose assurde) si è improvvisamente reso conto di quello che stava succedendo, cioè che stava diventando il simbolo di una visione del mondo retrograda e bigotta?

Tra le figure che Kanye ha supportato negli ultimi mesi c'è Candace Owens, un'attivista afroamericana pro-Trump che ha criticato più volte il movimento Black Lives Matter, il cui scopo è sensibilizzare l'opinione pubblica sulle violenze sistematiche che le forze dell'ordine statunitensi compiono sulla popolazione afroamericana. Owens è apparsa su canali YouTube cospirazionisti come InfoWars e ha lavorato come presentatrice su Fox News, canale televisivo conservatore.

In passato Owens ha detto che ai neri "piace fare le vittime", che dovrebbero "dimenticare la schiavitù dato che è successa un sacco di tempo fa", che la marcia neonazista di Charlottesville in cui rimasero uccise tre persone "non è stata poi un gran problema", ha definito il giocatore di football americano Colin Kaepernick "un codardo" per aver protestato contro Trump rifiutandosi di alzarsi per l'inno nazionale prima di una partita e ha detto che "la violenza della polizia non è minimamente un problema che affligge la comunità nera" nonostante ci siano fior di prove del contrario.

La risposta di Kanye a tutto questo? "Mi piace come Candace Owens pensa", disse con un tweet. I due si sono poi incontrati e quando la Owens ha chiesto a Kanye di curare il design di una linea di magliette per lei lui ha accettato di buon cuore. L'unico problema, come ha scritto il Guardian, è che su quelle magliette c'era scritto "Blexit", cioè uno slogan con cui la Owens sta provando a convincere gli afroamericani a mollare il partito democratico.

È piuttosto divertente pensare che Kanye non si sia minimamente informato sul significato delle magliette che stava curando e/o sulle idee della sua amica Candace, ma fatto sta che adesso Kanye si è reso conto, come dicevamo, di essere stato "usato". Questi i suoi altri tweet, di cui trovate di seguito una traduzione:

"Io supporto la creazione di posti di lavoro e di opportunità per le persone che ne hanno più bisogno, supporto una riforma del sistema carcerario, supporto leggi sulle armi basate sul senso comune che rendano il nostro mondo più sicuro".

"Supporto chi rischia la propria vita per servire e proteggerci e credo che chi abusa del proprio potere sia ritenuto responsabile delle proprie azioni. Credo nell'amore e nella compassione per chi cerca asilo e per i genitori che combattono per proteggere i loro figli dalla violenza e dalla guerra".

"Vorrei ringraziare la mia famiglia, i miei cari e la comunità per aver supportato ciò in cui credo VERAMENTE e la mia visione per un mondo migliore."

"Ho presentato Candace alla persona che ha fatto il logo [di Blexit] e loro non volevano che il loro nome venisse associato alla cosa, così lei ha messo il mio. Io non volevo niente a che fare con Blexit. Non ho niente a che farci".

E poi il messaggio sugli occhi aperti da cui abbiamo iniziato. La visione di Kanye non sembra poi così male, peccato solo che per realizzarla si sia affidato a persone che ne hanno una diametralmente opposta.

Segui Noisey su Instagram e su Facebook.

Tagged:
Music
Noisey
Donald Trump
Kanye West Twitter
Noisey News
rap americano
candace owens
kanye donald trump
blexit