Pubblicità
News

Trump ha fatto uno spot così ‘razzista’ che Fox, NBC e Facebook l’hanno ritirato

E oggi in America si vota per le elezioni di metà mandato.

di Tess Owen
06 novembre 2018, 11:34am

Collage via Wikimedia Commons/Twitter.

La CNN ha definito razzista lo spot della campagna di Trump per il 2020, e ora, dopo giorni di dibattito su questi 30 secondi, diversi canali televisivi e media—compreso Fox News—hanno deciso di ritirarlo dal proprio palinsesto.

Ieri, a un giorno dalle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti, considerate come una sorta di referendum sul programma del presidente Trump, Fox News, NBCUniversal e Facebook hanno deciso di rimuovere dai propri canali il video anti-immigrazione con cui il presidente starebbe preparando la sua rielezione alla Casa Bianca.

Durante un breve incontro con i giornalisti tenutosi lunedì, prima di volare verso il Midwest per un ultimo giro di eventi in attesa delle midterm, Trump ha messo a tacere le critiche sullo spot, in onda dallo scorso 31 ottobre. "Non so," ha detto Trump. "Tante cose sono offensive. Le vostre domande spesso sono offensive."

Lo spot è stato immediatamente accusato di disumanizzare nella sua rappresentazione i gruppi migranti che attraversano il confine meridionale degli Stati Uniti. Il video si apre con alcune scene tratte dal processo a un uomo immigrato e condannato a morte qualche mese fa per aver ucciso due poliziotti in California nel 2014. Dal tribunale, passiamo in dissolvenza alle scene della "carovana," un gruppo di migliaia di migranti in fuga dalla violenza e dalla povertà dell'America Centrale.

"L'America non può accettare l'invasione. La carovana dei migranti deve essere fermata," dichiara il messaggio nel video. "Il Presidente Trump e i suoi alleati proteggeranno i nostri confini e terranno al sicuro le nostre famiglie."

Nelle ultime settimane spesso Trump ha definito i migranti come criminali pericolosi in commenti e tweet.

Ecco qui sotto il video, ora ritirato dai principali canali televisivi ma ancora visibile sul profilo Twitter di Donald Trump:

La CNN non ha mai accettato né trasmesso il video. Il figlio maggiore di Trump ha risposto così alla decisione dell'emittente televisiva su Twitter: "Evidentemente si occupano solo di fake news e non vogliono parlare delle minacce reali che non sono in linea con il loro programma," ha scritto Trump Jr.

La NBC, dopo aver trasmesso lo spot durante il match di football americano di domenica sera, che ha raggiunto circa 21 milioni di persone, ha poi riconsiderato la sua posizione a seguito della polemica e ha deciso di rimuoverlo. "Dopo un'attenta verifica, riconosciamo la natura insensibile del video e abbiamo deciso di interrompere la messa in onda su tutti i nostri i canali quanto prima," ha dichiarato la rete in un comunicato ufficiale.

Fox News, tra le reti preferite di Trump, ha comunicato di aver rimosso il video a partire da domenica. "Dopo un'ulteriore analisi, ieri Fox News ha ritirato il video che quindi non apparirà più né su Fox News Channel, né su Fox Business Network," ha dichiarato Marianne Gambelli di Fox News alla CNN.

Secondo Daily Beast, anche Facebook starebbe cercando di ridurre la diffusione del video, adducendo il fatto che la "natura sensazionalista del contenuto" viola le norme di sponsorizzazione dell'azienda. "Il video può ancora essere postato su Facebook, ma non può essere sponsorizzato," ha detto Facebook a Daily Beast.

Brad Parscale, che sta gestendo la campagna di Trump per il 2020 si è scagliato contro le emittenti che hanno rimosso il video attraverso un tweet ma ha omesso, guarda caso, Fox News dalla lista.

"Così, @NBCNews @CNN e @facebook hanno deciso di sostenere l'ILLEGALITÀ IN QUESTO PAESE. Invece di sostenere l'IMMIGRAZIONE LEGALE e chi rispetta le nostre leggi," ha scritto Parscale. "I #FakeNewsMedia e #PaloAltoMafia stanno cercando di controllare quello che vedete e il modo in cui pensate. FERMIAMO LA CAROVANA!"