FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Ho noleggiato una fidanzata su Facebook

Con meno di cinque euro avrei ricevuto messaggi affettuosi, foto, commenti e quant'altro da mostrare agli amici. Sembrava perfetto, per uno sfigato come me.
13.11.13

Se anche voi siete dei poveri disgraziati come il sottoscritto e non riuscite a trovare una ragazza, non temete. La modernità ci è venuta in soccorso con un'alternativa poco dispendiosa: per meno di quattro euro a settimana potete infatti noleggiare una fidanzata virtuale a tutti gli effetti, anche fosse solo per far ingelosire le ragazze in carne e ossa a cui puntate nella realtà. E considerato che tra i miei poco più di 400 amici di Facebook sono molte le donne che rientrano in quest'ultima categoria, ho deciso di dare una possibilità anche a questa forma di investimento. Un amico in più, che male sarà.

Del resto, internet sembra averci preparati alla digitalizzazione del romanticismo, e io ero pronto ad accogliere la novità registrandomi a uno di questi siti. Gilfriendhire.com è l'eBay dei cuori solitari senza speranza, con la differenza che il prezzo non è fissato da chi compra o da chi vende, ma semplicemente dal sistema.

Ragazza della terza immagine: perché?

Una prima occhiata al sito permette immediatamente di comprendere il meccanismo di base. Sono messi a disposizione tutti i tipi di servizi interpersonali virtuali che ho sempre desiderato o di cui non sapevo nemmeno di avere bisogno, offerti a cifre competitive. Per 3.90 euro mi verrà recapitata una lettera d'amore o una foto da mostrare agli amici. Ma io sono in cerca di un altro servizio, qualcosa a un livello successivo. Voglio cambiare ufficialmente il mio status nella casella "Relazione". Così parto alla ricerca della ragazza giusta. Un'alternativa credibile tanto per i miei genitori (anch'essi ovviamente su Facebook) quanto per gli amici. Ecco altre candidate:

Di lei per esempio ho notato immediatamente gli occhi. È la donna che ho sempre sognato. Ma le tag poco sopra ("hot, sexy, blonde, booty") mi hanno riportato immediatamente alla realtà. Se lei è virtuale, è difficile che il mio aspetto possa trarre giovamento dal digitale quanto basta per renderci una coppia credibile di fronte agli amici. La mia ricerca doveva continuare:

Anche se Chaos4evaemila sembrava rispondere a tutti i criteri di credibilità, non ero certo di voler pagare quei 3.90 euro in cambio dei servizi offerti. L'opzione "scambio di SMS per una settimana" potrebbe sembrare allettante, ma se volevo mostrarla agli amici dovevo fare di più. Scusa.

Questa ragazza sembrava perfetta, e anche il servizio offerto appariva convincente. Del resto, il messaggio era chiaro: "I will blow up your FB wall." E ai pro si aggiungeva l'attivazione del servizio in tempi inferiori a un giorno. Non vedevo l'ora di iniziare. Ho contattato mlriley e le ho inviato la prima quota via Paypal insieme al mio nome su Facebook. Ma come ho scoperto successivamente, il procedimento non era così semplice. Il pagamento risultava in sospeso. Alla fine sono riuscito a riottenere i soldi, ma nessuna notizia dalla mia nuova fiamma. E lo stesso è successo con altre due donne, dalle quali non ho mai ottenuto risposta.

Kaptis è stata l'unica a mostrarsi interessata alla mia amicizia:

Poco dopo ho ricevuto la sua richiesta su Facebook e ci siamo scritti quanto segue:

Durante la nostra conversazione ho aggiornato il mio status con "impegnato" e le ho inviato una richiesta perché facesse lo stesso. A quanto pare però uno dei due non aveva compreso esattamente i termini dell'accordo—io, probabilmente:

E poi… poi non l'ho mai più sentita. Ma almeno i miei amici hanno apprezzato la novità. Tuttavia, prima o poi avrei dovuto mostrare agli altri la mia ragazza. E finché Katpis non avesse accettato la richiesta, la mia nuova relazione sarebbe rimasta una bugia dentro la bugia dentro la bugia di internet. Peccato che lei continuasse a non rispondermi pur avendo invaso la mia homepage con i suoi ascolti di Spotify. Nei quali, tra l'altro, si riferiva a un misterioso lui responsabile delle sue turbe.

Quando qualche giorno dopo ho chiesto il rimborso su girlfriendhire.com, mi è stato detto che non sarebbe stato possibile in quanto il sistema aveva ricevuto conferma del completamento dell'operazione. Non potendo riavere indietro i soldi, mi sono limitato a una recensione negativa.

Col web 2.0 è inevitabile che ci sia anche la prostituzione 2.0. La vendita di sesso o nudità via webcam è l'aspetto più evidente e scontato. Ma vendere l'illusione di essere "amati" o oggetto dell'affetto di qualcuno è molto più sottile, e non piacevole quanto avevo immaginato. Non sono nemmeno riuscito a convincere i miei amici. I miei prossimi quattro euro verranno investiti altrove, magari in una birra (per incoraggiarmi a fare la prima mossa o consolarmi e intraprendere la carriera di frequentatore di bar senza speranze). Ma alla fine, riconoscente alla lezione di vita impartitami da girlfriendhire.com, li ho usati per comprare un video in cui una ragazza spiega di fronte alla telecamera quanto mi adori. Fatto apposta per me, ci credete? L'amore esiste. Buona visione!

Altre relazioni:

Perché avete bisogno di un professionista del rimorchio

Bang with Badoo