FYI.

This story is over 5 years old.

vita vera

I migliori dischi del 2012 secondo i lettori di VICE

La migliore lista di fine anno sarà quella che compilerete voi.
14.12.12

Se cercate "migliori dischi del 2012" su google immagini, lui è il primo stronzo che viene fuori. 

Il 2012 è agli sgoccioli e—giustamente o meno—arrivano come ogni anno i bilanci, i riassunti, le playlist eccetera. E noi non vogliamo mica astenerci da questa sana e rassicurante tradizione, giusto?

Ora, come è noto, una della cose che più galvanizza i lettori di VICE come di altre N testate sia cartacee che non, è la famosa “Classifica dei dischi di fine anno”. Non so perché, ma le playlist musicali suscitano sempre più entusiasmi, polemiche e controversie che non quelle—chessò—dei libri. O dei film. O delle serie tv. Io non vi tedierò con la mia playlist del 2012 anche perché l’ho già pubblicata altrove. Ma vi proporrò un esperimento, prendendolo spudoratamente in prestito da un’analoga operazione che Stefano Tamburini si inventò per un numero di Frigidaire del 1981 (mi pare, eh: non ce l’ho sotto mano e vado a memoria).

Pubblicità

La sostanza è questa: Tamburini prese una serie di recensioni di dischi, con tutto il loro proverbiale lessico rocchettaro-musichese, e ne oscurò nomi e titoli con un semplice tratto di pennarello. “Riempite i campi rimasti vuoti con i nomi dei vostri gruppi n-wave preferiti,” invitava l’autore sotto lo pseudonimo Red Vinyle, come a dire “tanto la stampa musicale è tutta uguale, si dicono sempre le stesse cose, che la recensione X si riferisca al gruppo Y o al gruppo Z che differenza volete che faccia?”. Un giochetto simpatico, no?

Bene, allora facciamolo anche noi. Ecco un mio scritto nel più classico stile del “Bilancio di fine anno”, in cui, per non influenzarvi, ho sostituito ai nomi da me originariamente segnalati un campo vuoto, dove potrete inserire i gruppi che più vi sembra rispondano alle descrizioni. Magari postate nei commenti quali sono i dischi e i musicisti che avete inserito, così almeno l’articolo diventa più… social, ok?

Ah, c’è solo un particolare che credo sia di una discreta importanza… ma va bene, ve lo svelo a fine articolo. Intanto cominciamo:

2012: Esperienza di ascolto

Premessa: di “___________”, il nuovo album dei __________, annunciato per l'estate scorsa, ancora nessuna traccia. Il gruppo di _________________ continua a procrastinarne l'uscita, ma se continua così significa che probabilmente non lo vedremo mai. Quanto dobbiamo aspettare per il seguito di quel mezzo capolavoro che fu “_________” ? Ormai sono passati più di due anni: troppo, veramente troppo tempo, visti i tempi che corrono.

Pubblicità

La svolta dell’anno è sembrata a tutti il ritorno della ___________. Bella scoperta: lasciamo perdere che è roba di 25 anni fa, quello che continua a meravigliarmi è: possibile che nessuno già si ricordi più di _________ e _________, per non dire di _____________, ____________________, e ovviamente _____________? Facevano le stesse cose e le facevano meglio: a confronto i vari ______________, _____________, _______________, _____________, ____________, che pure hanno imperversato per tutto l’anno, ne escono peggio che male, malissimo. Diciamolo pure: non valgono un cazzo, ed etichette come _________, ____________ e la patetica _________ (che cerca di rifarsi la faccia dopo il vetusto passato _________) farebbero meglio ad ascoltare gli originali e lasciar perdere gli epigoni: spiace ammetterlo ma _______ (che ok, sono tornati: lasciamo perdere…), _________, __________ e __________ ancora danno mille punti a questi quattro post-rockers riciclati in crisi creativa. “______________”, l’ultimo album dei ___________, è di una miseria infinita: lamenti piagnucolanti sopra riff seventies, ma dico io, che roba è? Gli ___________un po’ se la cavano, peccato per il cantante, mentre il nuovo di _________ non è male, anche se un po’ moscio: canzoncine mongoloidi ed elettronichetta spastica, a suo modo piacevole. I migliori sono forse i __________, il cui “_______” esce non a caso per _________ (la migliore etichetta al momento), anche se il tutto è un po’ troppo _________-oriented. Se invece volete un po’ di sana, allucinata paranoia, non perdetevi __________ e qualsiasi cosa continuano a fare i miei beniamini _________: elettronica analogica e rumori filtrati, tra __________ e _________, quasi clamoroso, tra le poche cose a non farci rimpiangere il mancato ritorno dei _____________.

Se la new-_______ è roba già vecchia, non parliamo del ritorno della _______, ormai il nuovo rock da FM. In America è tutta una gara a chi suona più isterico, contorto e caciarone, se non citi tra le influenze _________ e _________ più o meno non vali una sega, e come se non bastasse ecco che arrivano da tutte le parti decine di raccolte che non fanno che raschiare il fondo del barile: praticamente qualsiasi stronzata provenga dalla _______ dei primi anni _______ viene riedita e ripubblicata, solitamente con qualche bell’adesivo con un grosso “_______” stampato sopra, diciamo il classico specchietto per allodole. Evitate dunque quella presa per il culo uscita a fine anno chiamata “___________”, mentre non lasciatevi assolutamente scappare la ristampa del primo album di __________, una leggenda vivente, l'uomo da cui __________ ha praticamente copiato tutto. A proposito di __________: i suoi ___________ hanno definitivamente rotto i coglioni. Colpa ovviamente di _________ stesso, l’omosessuale più megalomane di _________, che adesso non chiama più la sua musica ________ ma _________, insomma: non vi siete stancati di tutta questa aria di nostalgia? _________, perché non torni ai ___________? La cover della sigla di Beverly Hills era clamorosa, non era meglio continuare su quella strada?

Detto tra parentesi che la _______ è da considerarsi definitivamente archeologia, restano i nuovi gruppi che tentano disperatamente di dilaniare le orecchie dell'ascoltatore e alla fine tutto quello che gli riesce è fracassare le palle. Mi riferisco ai vari ________, __________, ___________, _________, ________, __________ (appena sciolti: qualcuno ne sentirà la mancanza?), quasi tutte formazioni a due, vai a capire perché (che il duo sia the next big thing?).

Pubblicità

Sorvoliamo anche sui __________, il cui nuovo album recita: "21 songs/21 fans": se lo dicono da soli, che bisogno c'è di infierire? Parlando di formazioni a due, i più grandi restano i ___________, gruppo preferito di _________ e _________, che l'anno scorso hanno stracciato tutti con l'album “_____________”, che ovviamente in Italia nessuno si è cagato. Purtroppo quest’anno i __________, a parte la ristampa del primo dodici pollici, hanno prodotto solamente un dvd che testimonia le loro gesta live. Da avere, in ogni caso: tanto per sicurezza.

Restando sulla scena di __________, diciamo solo che abbiamo visto gli __________ dal vivo a Roma ed erano la pallida copia di due anni fa, mentre la _________ Records se ne esce con i nuovi _________ (da New York: solita caciara e quindi capolavoro) e ___________ (i nuovi _______? L'album precedente comunque era meglio). Invece i __________ si sono messi a fare i fricchettoni, ci credereste? Ovviamente erano meglio quando facevano casino, e il capolavoro resta _____________. In California le ____________ dimostrano come è possibile prendere il suono più rivoluzionario degli anni _______ (quello della _____________ insomma) e trasfigurarlo in canzoncine pop per adolescenti asessuati. Come dire: dopo la rivoluzione, la reazione. I più simpatici alla fine restano i __________, unici veri eredi dei __________ di “___________”: chitarre coatte, voce cafona, elettronica buzzurra e canzoni da ritardati: niente di nuovo, ma moooolto meglio dell'ultimo ___________.

Non bastava il ritorno della ___________: ormai la musica del futuro – è evidente – è il vecchio _______ degli anni ________, o peggio ancora la famigerata ________ (ma in che anno siamo: nel ________?). Ecco quindi il genere del secolo, l’ ________________ o come lo volete chiamare, che nonostante stia facendo la gioia dei tamarri in crisi di astinenza da ecstasy, quest'anno ha prodotto ben poco: l'anthem è stato ____________di _________________, tedioso pezzo per synth e vocoder che all'inizio mi faceva schifo, poi mi è piaciuto, e adesso mi ha di nuovo rotto le palle (personalmente ritengo che il pezzo dell'anno sia __________ delle __________). La ________ di ____________ è diventata l'etichetta più alla moda nei locali per neo-blitzers, ma l'album dei _______________ ha solo due o tre brani che reggono, quello di __________ addirittura solo uno, e l'unica cosa di cui siamo certi è che abbiamo sentito gli _____________ su Radio DeeJay.

Pubblicità

I migliori del giro, gli ____________, quest'anno hanno prodotto solo un singolo eccessivamente wave, mentre la _____________ continua discretamente anche se i dischi andrebbero comprati solo per le copertine di ___________. Chi proprio ha veramente fracassato i coglioni è quel testa di cazzo di _______________: il nuovo album si chiama – guarda che originalità – __________: solita musichetta alla _________ che vorrebbe farti venire i brividi ma invece ti fa venire l’orticaria, soliti testi pseudoimpegnati sul potere della tecnologia e puttanate simili, il tutto mentre il guru della ____________ continua a ingrassare e a riversare valanghe di gel sui suoi poveri, innocui (anche se orribili) riccioletti.

Un caso curioso mi è capitato a primavera, quando mi sono ritrovato tra le mani due raccolte, una intitolata __________, l'altra ___________. Materiale più o meno simile (meglio la seconda), il fatto è che la prima compilation sostiene che la nuova ________ sia futurista, mentre la seconda traccia dei paralleli con la (tenetevi forte) art nouveau. Che ci sia un dibattito artistico a riguardo di cui non siamo a conoscenza? Bisogna considerare gli ___________ discendenti di Balla e Boccioni e invece i _________ emuli di Mucha? Lo scontro è dunque tra avanguardia storica e arte borghese? Ma di che cazzo stanno parlando? In ogni caso è roba di primo '900: se volevano far apparire questa musica vecchia ci sono riusciti. L'ha capito bene ___________, il quale dichiara senza tanto girarci attorno che l'___________ è una stronzata, e per questo ha deciso di mettere fine alla sua etichetta _____________. Bravo ______________, peccato però che l'ultimo _____________ fa comunque schifo (difficile ripetersi dopo i fasti di _________________, eh?).

Pubblicità

A salvarci ci pensa, al solito, la ____________di ____________, che pubblica il secondo album completo di ___________ (ottimo), mentre infine non ci resta che segnalare la definitiva svolta synth-pop dei _______________. A proposito: anche il nuovo 12" dei grandi (una volta) ________________ è una deriva ________ a tutto spiano, a questo punto non ci resta che tirare fuori Ray Ban a specchio e tute sintetiche, tanto ormai sono dieci anni che il revival __ imperversa, abbiamo speso tutte le lacrime che ci servivano per piangere.

In ambito elettronico (se così si può dire) il fenomeno dell'anno è senz'altro rappresentato dagli assurdi _________ che hanno infestato il mercato underground, più che altro tramite internet. Stiamo parlando dei vari __________, ___________ e così via: pezzi che fanno incontrare/scontrare tra loro cose improbabili, tipo ____________ su ____________, oppure i __________ che incontrano i _________ che incontrano ________ che incontra _________. Non c'è che dire, è tutta roba divertente e pure un po’ allucinata, ma dopo dieci minuti il giochetto stanca.

Negli Stati Uniti __________ e soci continuano a dettare legge, ed è davvero tra le poche boccate di ossigeno in questi tempi da camera a gas. A parte il solito _________ che tanto viene considerato all'estero ma che qui non ha mai convinto nessuno (me compreso), il fatto triste è che apparentemente le ________________ si sono sciolte. Le due adesso se ne escono con lavori solisti che un po’ fanno rimpiangere i bei tempi di __________. ___________, col suo ____________ ci fa capire due cose: la prima, è che tre lei e ___________ c'è del tenero (cinque pezzi con dedica al buon _________: a proposito, a quando il seguito del capolavoro _____________?); la seconda, è che tra le due il genio era l'altra, cioè ___________. ____________ in effetti dopo un po’ annoia, anche se devo dire che la parte finale è semplicemente splendida, ma parlando di _____________ della signorina ____________ le cose vanno molto meglio: pop da deficienti, e a noi piace così. Intanto _______________ furoreggia con collaborazioni di tutti i tipi, troppe per stargli appresso. Dimenticavo _____________: compratelo, è buono. ____________… vabe', comprate pure quello. Ma soprattutto non lasciatevi sfuggire la famiglia elettronica della __________ (vedi sopra): ______________ e ____________ sono ottimi, due anni fa non gli avrei dato una lira, invece i nuovi ____________ e _________________ filano che è un piacere. Qualcuno in Italia si deciderà mai a distribuire questa etichetta?

Ancora in USA, il nuovo hip hop del giro _____________ almeno prova a farsi ricordare: la cosa più bella uscita quest'anno è stata la ristampa di un album del ________, ovvero lo stranitissimo ____________ di ____________ e __________. Sonorità alla ___________, elettronica tossica, voce dissociata, niente pippe intimiste alla ____________ insomma. Solo gli album dei _____________ e dei _____________ gli si avvicinano, mentre i vari __________, ___________, e mezze seghe del giro proprio non si capisce cosa abbiano di speciale. Ancora in ambito indie-hip hop (mah…), ___________ è un aspirante coatto che in borgata farebbe vita da nerd, _____________è una cafonata pseudoindustrial, mentre gli ___________ sono i _________ dei fichetti.

Infine: il nuovo _______________ è bello, e un brano come __________ merita la filodiffusione. D’altra parte, l'elettronichetta "simpatica" sembra tirare molto, peccato che di simpatia proprio non se ne può più: ma che c’avete da ridere? Ditemi, vi prego. La gara a chi fa più tenerezza prevede poi una serie di nomi pressoché infinita, più che altro gente europea, come ________o gli ex ________ adesso ribattezzatisi _____________. In America, ____________a parte, la migliore label è sempre la ___________: consigliatissimi i nuovi ____________ e _____________, ma pure ___________ (quest'anno due album per lui), intanto ________________ pare sia destinato a diventare una star, mentre in Inghilterra i _____________ non si capisce cosa vogliano, dove vadano, perché esistano… Per fortuna che quest’anno è finito.

Fine.

Bene, avete riempito tutti i campi? Vi sembra che il discorso fili? Lo trovate un riassunto efficace dell’ultimo anno in musica? Le tirate contro i revival, la nostalgia, la simpatia, i gruppi che fanno casino e basta, vi hanno convinto? Mi fa piacere.

Ora però, c’è un particolare: questa “Esperienza d’ascolto” non l’ho scritta per il 2012. E nemmeno per l’anno scorso. O per due anni fa. A essere sinceri, tutto quanto avete letto sopra risale esattamente a dieci anni fa. Al 2002, esatto. Basta fare caso ai toni infantili e alla quantità di parolacce presenti nello scritto: suvvia, ho superato i 30, è un po’ che ho passato la fase “questo disco è una rottura di palle/questo disco spacca.”

Volete sapere quali erano i nomi originali dello scritto? Ve lo dico, se mi va, la settimana prossima. O magari tra i commenti. Magari carico il file originale su rapishare e chi vuole se lo scarica, eh? Intanto però segnalate con cosa riempireste i succitati campi. Che volete che siano dieci anni.