FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Chi l'ha detto: Bertinotti o Don Giussani?

Quando Fausto Bertinotti ha elogiato Comunione e Liberazione, molte persone sono rimaste sconvolte. Ecco allora un semplice quiz per mettere alla prova la vostra capacità di straniamento.
19.4.16

Bertinotti alla manifestazione del Primo Maggio nel 2007. Immagine

via Flickr

Vi ricordate di Fausto Bertinotti? Se siete cresciuti in quell'età aurea che è stato il berlusconismo in Italia e a scuola stavate dalla parte dei "comunisti", probabilmente c'è stato un periodo in cui l'avete visto come un riferimento pur conoscendo poco o niente della sua storia politica. Nel mondo delle contrapposizioni inconciliabili tra berlusconiani e anti-berlusconiani, infatti, i maglioncini di cashmere e il delizioso rotacismo di Bertinotti erano qualcosa che andava oltre la politica finendo per diventare simbolo di un periodo storico.

Pubblicità

Finita quella stagione, però, Bertinotti ha subito una trasformazione. Da qualche tempo a questa parte—ve ne sarete accorti, perché ogni volta che si torna a parlare di lui è sempre per questo motivo—l'ex leader di Rifondazione Comunista ha iniziato a reinventarsi, fino ad arrivare a sostenere posizioni per molti agli antipodi rispetto a quelle del passato.

Tra le altre cose, Bertinotti ha affermato che il comunismo ha fallito, si è professato liberale e nel 2015 è finito a parlare al Meeting di Rimini, di fronte a una platea di esponenti di Comunione e Liberazione. In quell'occasione,ha proclamato la morte della sinistra ed elogiato papa Francesco.

L'ultima tappa di questa trasformazione è rappresentata dall'intervista uscita ieri sul Corriere della Sera, dove Bertinotti elogia Don Giussani—il fondatore di Comunione e Liberazione, capace di "prevedere il futuro"—e racconta di come si è avvicinato a CL, in cui ha "trovato un popolo." Un'uscita di fronte alla quale molte persone sono rimaste comprensibilmente basite. Eppure il legame tra ex comunisti e Chiesa non è così impossibile, e la lista di persone che hanno fatto questo passaggio non si limita a Bertinotti.

Per mostrare quanto è straniante quello che ha detto Bertinotti, abbiamo preparato un piccolo test. Provate ad abbinare le seguenti frasi a chi le ha pronunciate: Fausto Bertinotti oppure Don Luigi Giussani. Per una spiegazione delle risposte, andate a pagina 2.

Ed ecco le risposte.

"Non si può ricostruire la politica senza la fede."
—È una frase di Bertinotti, pronunciata nel 2015 dal palco del Meeting di Rimini.

Pubblicità

"Bisogna affacciarsi sull'abisso per scongiurare il pericolo. Oggi il rischio di una catastrofe è avvertito solo dalle coscienze più radicali, sociali."
—Anche questa di Bertinotti, detta in una recente intervista al Corriere della Sera

"La libertà dell'uomo si verifica molto di più nell'esperienza dei rapporti con ciò che gli appartiene, che neanche direttamente con se stesso."
– Questa è una frase di Don Giussani, tratta dal libro All'origine della pretesa cristiana

"La vera educazione deve essere un'educazione alla critica."
—Anche se sembra una frase marxista, è di Don Giussani, contenuta nel suo libro Il rischio educativo.

"La nostra generazione è stata fortemente investita dal Concilio Vaticano II, ponendo le premesse di un dialogo."
—Sembra il genere di cosa che direbbe un religioso, ma in realtà è una frase realmente pronunciata da Bertinotti nel 2014, alla presentazione del suo libro Sempre daccapo.

"Noi siamo contro ogni forma di capitalismo, antico e nuovo, neo e non neo."
—Questa invece è una cosa che dovrebbe dire ogni comunista che si rispetti, e invece è una frase di Don Giussani, in un'intervista a Massimo Fini del 1975.

"Marx dice che se la lotta di classe non riesce a produrre una civiltà superiore, il rischio è quello di veder distrutte entrambe le classi in lotta."
—Questa è di Bertinotti. Davvero. L'ha detta nel 2002 intervenendo alla festa dei Giovani Comunisti di Massa. So che sembra strano, ma ogni tanto ha anche detto cose comuniste.

Segui Mattia su Twitter

Segui la nuova pagina Facebook di VICE Italia: