Sembra che Tony Il Fantino della Dark Polo Gang abbia un passato come attore di fiction

Sembra che Tony Il Fantino della Dark Polo Gang abbia un passato come attore di fiction

Lo sappiamo: "La gang è per sempre, la gang non si infama", ma a nostro rischio e pericolo abbiamo riesumato la carriera da attore di Tony Il Fantino.
21.10.16

Qualche giorno fa, scorrendo la mia homepage su  Facebook, ho letto un post del rapper Amir in cui ricordava di quando il giovane Arturo (ormai noto come Dark Side, membro della Dark Polo Gang), affascinato dal rap seguiva Amir nelle giornate sul set, facendo anche qualche apparizione come comparsa in alcuni video, tra cui questo con Luché:

Visto che il mio più grande sogno da bambino era quello di diventare un giornalista d'inchiesta ho pensato che questo potesse essere il mio primo passo verso un futuro fatto di automobili blindate e scorta armata. Quindi mi sono messo a fare ricerche sui fasti della Dark Polo Gang, consapevole che un giorno, molto presto, farò la giusta fine di ogni maledetta spia infame Higuain. Quando verrete a swaggare davanti alla mia lapide ricordatevi che l'ho fatto per voi, solo e unicamente per voi. Scegliere da chi partire non è stato facile, davanti a me si aprivano infinite strade: il Piccolo Principe Pyrex aveva certamente un passato nebuloso e affascinante e allo stesso tempo indagare sull'origine dei bascini di Wayne sarebbe stato certamente un ottimo servizio alla comunità, ma la realtà è che il primo membro della DPG a colpirmi nel profondo è stato Tony Effe, detto Il Fantino. Così, sfogliando carteggi sotto una luce chino sulla mia scrivania, ho iniziato a indagare sul passato di Tony Effe e, visto che in Gangs di New York spiegavano come il passato fosse la torcia che illumina la via, fremevo dalla voglia di fare luce sul futuro della DPG.

Per immergerci al meglio nelle scottanti verità, ascoltiamo insieme la migliore strofa di Tony. Ovviamente scoprire quanto ricchi o cosa facessero i genitori di Tony (o di qualsiasi altro membro) non suscitava alcun interesse per la mia ricerca e quasi mi stavo per scoraggiare, abbandonando ogni speranza di trovare qualcosa che mi facesse capire come Tony fosse diventato effettivamente Tony, benedicendo l'umanità con i suoi balletti.

Uno dei balletti che "manco Garison".

Dopo aver visto qualche foto postata su Facebook ho scoperto che il vero nome di Tony è Nicolò, e l'attendibilissima fonte attoriitaliani.com, con il suo incredibile sito, invece, allegava al tutto una foto di un giovane Tony che assomigliava inequivocabilmente a Tony. Quello è stato il punto di partenza, per scavare ancora nel passato di Nicolò, e arrivare a trovare, addirittura, una sorta di curriculum​ che mi permettesse di sapere che il suo inglese è di livello base, ma soprattutto che tra il '95 e il 2004 probabilmente ho visto Tony Effe più spesso di quanto pensassi, ai piedi del divano mentre guardavo passivamente le fiction che mia madre imponeva in quel lasso di tempo che intercorre tra la fine della cena e l'ora di andare a dormire. Per riassumere: la carriera di Tony Effe sarebbe iniziata al cinema, prima in Viaggio di Nozze con Carlo Verdone e qualche anno più tardi con Paparazzi di Neri Parenti. Ora, di nessuna delle due ho trovato clip che raffigurino Tony intento a recitare, ma sono sicuro che, se riuscissi a trovarle, meriterebbero l'Oscar del mio cuore. In un modo o nell'altro Tony sarebbe dovuto diventare famoso, perché in qualche modo lo meritava. Sicuramente più di me che scrivo (o di te che leggi). Ovviamente, come tutti gli esordienti, la carriera da attore di Nicolò non passa solo dal grande schermo, perché nel curriculum di cui sopra, ma anche sul profilo IMBD del nostro, si parla principalmente di fiction o comunque prodotti per la televisione e se dell'esordio La Storia Siamo Noi non si trova molto in rete, è il suo secondo lavoro in RAI a interessare di più e probabilmente ad aver segnato la carriera futura di Nicolò.

Tutti Per Uno è una miniserie che va in onda su Rai1 nel 1999. La Nuova Sardegna la definisce "una bella storia di Natale". Sempre il quotidiano online, continua parlando così: "Il racconto ha per protagonisti un gruppo di bambini impegnati a salvare la vita di un amico e i sentimenti quelli veri, come la solidarietà, l'amicizia il coraggio e l'ottimismo che aiutano a crescere e a maturare," tutti valori riconducibili alla Dark Polo Gang, insomma. Proprio come in "Solo X La Gang", uno dei banger di Crack Musica, il secondo album della DPG. (cfr il ritornello proprio di Tony Effe: "Troia vuole che la cerco, ho tempo solo per la gang, ho droga solo per la gang, alzo soldi solo per la gang […] Rischio pene vendo droga solo per la gang D.P.G. triplo sette"). La sinossi in breve è questa "È la storia di un angelo custode in prova che ha il compito di proteggere dei ragazzini. I ragazzini però sono dei veri scalmanati sempre pronti a combinare guai. Solo la vittoria della partita di calcio del torneo scolastico potrebbe diventare un'occasione di riscatto nei confronti di tutti. La sfortuna vuole che Tony, il più bravo di tutti come calciatore, debba restare in panchina per problemi cardiaci. Quando la partita sta per essere vinta dagli avversari, solo il generoso intervento di Tony salverà le sorti della squadra, intervento che però gli costerà un grave attacco cardiaco. A questo punto gli amici disperati fanno di tutto per salvare il ragazzo." Se ve lo state chiedendo, sì: Tony è QUEL Tony. Tutti Per Uno è quindi la prima volta a cui Nicolò capita di usare il nome Tony. Quindi in questo sceneggiato non solo impara i valori della Gang, ma assume anche il suo pseudonimo. Sicuramente non un caso.  Negli anni a venire il nostro Nicolò ricoprirà altri ruoli, più o meno importanti in altre fiction e miniserie come Ma il portiere non c'è maio L'Ombra del Gigante che a giudicare dal 7.5 totalizzato su IMDB dev'essere un film della Madonna. Così, in attesa che arrivi Halloween e le nostre casse possano far risuonare l'attesissimo Dark Album del principe Pyrex, il consiglio è un bingewatching dell'intera carriera di Tony. Che nel calcio, come nel rap, non era solo il più forte di tutti, ma anche quello col cuore d'oro. Tommaso non ha capito che la Gang non si infama, spiegaglielo su Twitter: @TommiNacca Segui Noisey su Facebook e Twitter.