FYI.

This story is over 5 years old.

Música

Il Phonotube trasforma la luce in uno strumento musicale

Arcangel Constantini ha aggiornato quella che Bell definiva la sua più grande invenzione
17 luglio 2014, 4:04pm

Sebbene fosse l'inventore di uno dei mezzi di comunicazione più vitali e importanti della storia, Alexander Graham Bell credeva che il suo Fotofono—che trasmetteva le parole attraverso un raggio di luce—fosse la sua invenzione più grande, anche migliore del telefono. Quindi, quando abbiamo saputo che l'artista Arcangel Constantini aveva creato il suo Phonotube, un'evoluzione dell'invenzione di Bell, ci siamo immaginati l'inventore tutto soddisfatto nella sua elegantissima tomba.

Il Phonotube è uno strumento luminoso con un sequencer e ha l'aspetto proprio di un tubo fluorescente attaccato ad un piccolo aggeggio in cui le fotocellule trasformano la luce gassosa in suoni. È sensibile al tocco e muovendo le dita sulla sua superficie trasforma il calore corporeo in suoni pulsanti; perfetto per i musicisti sperimentali e/o noise che vogliono solo far sentire a tutti le proprie vibrazioni.

Entrando un po' nello specifico, il tubo è coperto di pattern sonori che cambiano forma quando il tubo gira a varie velocità. Questi pattern sono trasdotti in suoni dall'eccitazione luminosa—"attraverso vari circuiti elettronici come fotocellule pre-amp e fotodiodi, VCO, relay, filtri, e sistemi a 1 bit," spiega Constantini in un'intervista a We Make Money Not Art.

Anche se i suoni emessi non risuonano per niente, crediamo che il Phonotube potrebbe essere usato per delle performance audiovisive interessanti. Bell di sicuro ci andrebbe e si scatenerebbe.

Il Phonotube è stato presentato al pubblico al Sight + Sound Festival di Montreal a maggio.

Guarda altri lavori di Arcangel Consiantini sul suo sito.

h/t We Make Money Not Art

Segui @zachsokol su Twitter