Pubblicità
Instagram

Il fotografo che immortala i gatti randagi di Tokyo

Ecco che aspetto hanno i gatti di strada quando nessuno li guarda.

di Diana Shi
20 giugno 2016, 12:49pm

Instagram via

Che stiano saltando, sbadigliando, o fissando torvi chissà cosa da dietro una staccionata, ai gatti protagonisti della serie fotografica di Masayuki Oki non importa un cavolo del giudizio dei proprio spettatori. Il fotografo giapponese li coglie in tutta la loro bellezza apatica da gatti randagi nella serie su Instagram—e omonimo libro—Busa Nyan.

L’artista trova la maggior parte dei suoi modelli per le strade di Tokyo, infiltrandosi silenziosamente tra i pelosi animaletti. Scattate con una reflex e un’attenzione particolare al profilo migliore del gatto inquadrato, le foto di Oki sono immediate e piene di azione. Dirige le sue lenti in modo da cogliere prontamente una schiena arcuata o ricambiare lo sguardo giallo del felino davanti a lui.

The Creators Project ha parlato con il fotografo che ci ha raccontato di essere stato ispirato da un gatto in particolare (che è immortalato sulla copertina del suo libro) che gli ha aperto gli occhi al reame irresistibile della fotografia d’animali.

“Quando ho incontrato questo gatto per la prima volta, me ne sono innamorato.” Dopo aver scattato qualche foto a questo “gatto fondamentale,” come lo chiama Oki, ha iniziato il suo percorso come fotografo di gatti. Ad ogni scatto il fotografo scopre che il “mondo dei gatti è tanto affascinante [quanto] meraviglioso.”

Oki ha raccolto le sue foto in un libro, che ha intitolato Busa Nyan. Tradotto in italiano, il titolo significa letteralmente “brutto gatto,” anche se in giapponese il  termine è usato con un’accezione affettuosa e sta a indicare un fascino naturale.

Potete acquistare Busa Nyan, il libro di Masayuki Oki, qui. E guardare la serie intera di scatti sul suo account Instagram.