Fotografie dall'ABSOLUT Symposium di Club to Club
Fotografia di Davide De Martis.

Fotografie dall'ABSOLUT Symposium di Club to Club

Per tre giorni, l'hotel accanto a Club to Club ha preso vita con incontri, DJ set e secret rooms.
13.11.17

L'edizione 2017 di Club to Club si è chiusa settimana scorsa. Quello che resta è una grande serie di concerti e DJ set che hanno reso il Lingotto di Torino, per qualche giorno, il cuore pulsante dell'elettronica in Italia. Ma in contemporanea, a qualche minuto di distanza da quei capannoni, si stava svolgendo un evento parallelo che ha sottolineato la dimensione sociale del clubbing, proponendo una serie di incontri ed eventi multidisciplinari legati alla line-up del festival.

Pubblicità

Si trattava dell'ABSOLUT Symposium, a cui hanno partecipato numerosi artisti e lavoratori del settore. Agli eventi del foyer si aggiungevano una serie di secret rooms, sparse per i piani dell'hotel, dedicate alle tematiche più varie, tra danza, diritti LGBT e arte contemporanea. Qua sotto un racconto fotografico di quello che è stato.

La lounge di ABSOLUT Symposium. Fotografia di Gabriele D'Accardi.

Uno dei talk dell'evento, con Arca e Wolfgang Tillmans. Fotografia di Gabriele D'Accardi.

La Forbidden Room, con un'esibizione di pole dancing. Fotografia di Gabriele D'Accardi.

La Forgotten Room, con una live performance dell'artista Flavio Melchiorre aka IDRO51. Fotografia di Gabriele D'Accardi.

La Pride Room, dedicata ai diritti della comunità LGBTQ+. Fotografia di Davide De Martis.

La Elyx Room, lounge conclusiva del percorso delle secret rooms. Fotografia di Davide De Martis.

Il foyer del Symposium. Fotografia di Davide De Martis.

The Italian New Wave, incontro con Not Waving, Still, Ninos du Brasil e Mana. Fotografia di Gabriele D'Accardo.

Gabber Revival, incontro con Gabber Eleganza e Boris Postma. Fotografia di Gabriele D'Accardo.

La facciata del giardino dell'hotel. Fotografia di Davide De Martis.

Segui Noisey su Instagram, YouTube e Facebook.