natale

Come evitare i litigi con i parenti durante le feste, secondo gli esperti

Meglio rimanere su conversazioni superficiali e non esagerare con il vino.
21.12.18
Regali natale
Foto via Unsplash.

Sappiamo che le vacanze sono un momento molto rischioso per i rapporti familiari. Tra quella sensazione di felicità forzata e l'aspettativa folle che tutti vadano d'amore e d'accordo, i livelli di stress sono altissimi e la situazione a continuo rischio di esplosione.

Se anche tu non puoi esimerti dal sederti a tavola con uno zio estremista o una cugina attaccabrighe, qui c'è una lista di consigli che fanno al caso tuo. Abbiamo parlato con esperti di relazioni, terapeuti e life coach per capire come gestire al meglio le interazioni difficoltose in famiglia durante le feste.

Pubblicità

Stabilisci dei confini e parla sempre in prima persona

Fai chiarezza su quali sono le tue posizioni sulle cose. Scrivile oppure enunciale a voce alta per capire quali comportamenti altrui possono metterti in difficoltà. Sulla base di questo, stabilisci i tuoi limiti prima di metter piede in casa della nonna. Cerca di elaborare una strategia chiara per mantenere la calma ed evitare che la situazione degeneri.

Cercare di far cambiare comportamento a un parente testardo non servirà a nulla. Stabilisci i confini oltre i quali non sei disposto a trattare, comunicali con tono calmo e difendili. Ma parla sempre in prima persona ed evita di accusare gli altri. Giudicare gli altri o cercare di fargli cambiare idea ti farà sembrare il solito passivo-aggressivo, o peggio, solo aggressivo. E questo ti ha già fatto guadagnare la nomea di 'parente difficile'—Tina Gilbertson, psicoterapeuta e autrice

Non ignorare i conflitti, ma usa un tono assertivo

Pensa a cosa vorresti cambiare nel tuo atteggiamento rispetto agli anni passati. Cerca in anticipo modi per reagire ai conflitti che emergono più spesso in famiglia. Stabilisci delle aspettative plausibili.

Quando i problemi si presentano cerca di mantenere un tono assertivo, invece che ignorarli. Hai più probabilità di risolvere le cose nel momento in cui accadono, rispetto a tornare indietro più tardi e affrontare tutta la questione dall'inizio—Nedra Glover Tawwab, consulente e assistente sociale

Pubblicità

Evita le conversazioni rischiose

Cerca di schivare le conversazioni troppo personali o troppo profonde. Meglio limitarsi ai convenevoli. Sii cordiale, ma non lasciarti trascinare in discorsi che richiedono un'opinione ben definita o che evocano ricordi del passato.

Cerca di avere sempre un piano B, che sia un posto dove rifugiarti o un modo per tornare a casa in autonomia. Dipendere dagli altri, dalle loro decisioni e dalla loro voglia di andare via o meno può risultare molto stressante. La stessa cosa vale per la sistemazione (se sei lontano da casa). Pianifica tutto nei minimi dettagli—meglio prevenire che curare! Assicurati di non rimanere "intrappolato" a casa di un parente antipatico o difficile da gestire solo perché non ti sei organizzato. Vai ovunque in macchina o con qualsiasi mezzo di trasporto che ti permetta di fuggire senza dare troppo nell'occhio. I tuoi limiti sono importanti, non sentirti obbligato a superarli—Rayvann Kee II, life coach e psicologo clinico

Bevi, ma con moderazione

Per quanto la prospettiva di ubriacarsi con quel pessimo vino rosso a casa della zia Linda possa sembrare l'unica soluzione per sopravvivere, fidati, non lo è. Dopo qualche drink di troppo le inibizioni crollano e dalla tua bocca inizieranno a uscire tutte le cose orrende che avresti sempre voluto dire a suo marito. Durante le feste vacci piano con l'alcol, tieni chiusa la bocca e non dare a quelle serpi un altro motivo per sparlare alle tue spalle.

Per molte persone le vacanze sono un momento difficile, perché non fanno altro che ricordarci quanto siamo soli e quanto vuota è la nostra vita. Per questo, si scagliano senza esitazione contro chiunque gli capiti a tiro, e quella persona potresti essere tu. Quello che dicono e fanno queste persone in occasioni del genere è dettato dalla loro condizione e non dipende da te. Tenere bene a mente questo concetto ti aiuterà a rilassarti e a reagire con meno impulsività davanti a un comportamento aggressivo. Fai un bel respiro profondo (anche dieci) e ringrazia per questi momenti in famiglia, anche se a volte ti fanno davvero arrabbiare—Cheryl Dillon, consulente divorzista

Segui Anna Goldfarb su Twitter.