Pubblicità
Noisey

Dave Grohl ha bevuto whisky in un parcheggio con Justin Timberlake

"Posso cantare sul tuo disco?" Timberlake avrebbe chiesto a Grohl, ubriaco. "Non voglio pressarti, vorrei solo poterlo raccontare ai miei amici".

di Alex Robert Ross; traduzione di Giacomo Stefanini
07 settembre 2017, 9:43am

Wikimedia Commons

Dave Grohl e Justin Timberlake, due dei maggiori simpaticoni del mondo musicale, hanno passato del tempo assieme a bere whisky nel parcheggio degli EastWest studios durante le registrazioni del nuovo album dei Foo Fighters, Concrete and Gold, secondo questo articolo di Josh Eells, pubblicato su Rolling Stone. Questa sessione di bevute nel parcheggio avrebbe portato all'inclusione di Timberlake nel disco. Citiamo dall'articolo:

Poi c'è stato il giorno in cui è passato di lì Justin Timberlake. Ha ascoltato le registrazioni e gli sono piaciute, e in poco tempo lui e Grohl hanno iniziato a vedersi regolarmente. "Bevevamo whisky nel parcheggio", dice Grohl. "Lui è stato davvero tranquillo. Poi la sera prima di partire, mi dice: 'Posso cantare sul tuo disco? Non voglio pressarti, vorrei solo poterlo raccontare ai miei amici'". Così la band gli ha permesso di aggiungere un po' di "la la la" su una traccia. "È stato bravissimo", dice Grohl. "Lascia che te lo dica: quel ragazzo farà strada".

Questa storia ha tutto quello che serve: Justin Timberlake che implora di stare su un album dei Foo Fighters, uomini di oltre 30 e 40 anni che si sbronzano all'aperto quando potrebbero tranquillamente andare al bar, la finta arroganza di Dave Grohl. Ma non può battere qualunque cosa esca dalla bocca di Virginia Hanlon Grohl, la mamma di Dave. Ha 79 anni e passa molto del suo tempo a sfottere la gente per divertimento. Prendiamo, ad esempio, le sue opinioni sui musicisti.


Leggi anche:


"I musicisti sono le persone più divertenti che ci sono", dice. "E lavorano più duramente di chiunque altro".

"Uhm", risponde scettico Grohl. "Dici?"

"Sono tutti stacanovisti", insiste lei. "Tu. Dre. Pharrell". Segue una pausa. "Magari non Adam Levine". Grohl scoppia a ridere.

La signora Grohl, in realtà, è la parte migliore dell'articolo.

Poi la signora Grohl racconta una storia. "Quando è nato David, mi hanno portato in sala parto e lì c'erano tutti questi tizi che guardavano", dice. "Tutti nuovi... quelli che stanno per diventare dottori ma ancora non lo sono, comunque si chiamino". A quanto pare questi novizi non avevano ancora visto un parto. "Quindi quando lui è nato", racconta, "tutti hanno applaudito. Non ci ho più pensato per anni, poi ho avuto un'epifania: 'Oh mio dio, è il primo suono che lui abbia mai sentito'".

Justin Timberlake, Paul McCartney e Shawn Stockman dei Boyz II Men compaiono tutti sul nuovo album dei Foo Fighters. Nessuno ha ancora spiegato perché non affidare metà del disco a Virginia Hanlon Grohl e farle registrare un po' di battute e storie delle sue.

Segui Noisey su Instagram e Facebook.