Pubblicità
Questo articolo è stato pubblicato più di cinque anni fa.
VICE on SkyTG24

Perugia è davvero la capitale della droga?

L'associazione tra Perugia e droga non è nuova, ma ora è tornata al centro dell'attenzione. Proprio per questo circa due mesi fa abbiamo cominciato ad andare a Perugia, per capire quanto il problema fosse frutto del lavoro dei media e quanto no.

di Redazione
26 giugno 2014, 10:54am

È probabile che nei giorni scorsi abbiate sentito parlare di Perugia grazie alle delicatissime parole del suo ormai ex-prefetto. Se non lo avete visto vi invito a farlo ora, guardando la versione integrale; non tanto per l'ormai leggendaria frase sul suicidio delle madri, quanto per capire il grado di chiusura mentale di chi la pronuncia e che, si dà il caso, ricopre anche un incarico istituzionale. Ironia della sorte, il discorso era parte di una conferenza indetta per smentire il collegamento "Perugia = CAPITALE DELLA DROGA", ma non ha fatto altro che riportare l'attenzione sul tema. 

L'associazione tra Perugia e La Droga risale a qualche anno fa, e diciamo che non è esattamente una totale invenzione dei media. A Perugia, per diverso tempo, si è registrato il tasso di mortalità per overdose più alto d'Italia (in alcuni casi quattro volte superiore alla media), e quello che è ancora più rilevante è il fatto che questi numeri sono rimasti costanti per più di 15 anni.

Questi sono i dati di partenza. E nonostante qualcuno affermi che hanno valore relativo—i sistemi di rilevazione non sono uniformi sul territorio italiano, dice la Regione Umbria, rendendo inutile il confronto tra le diverse regioni e province—la regione ha una media di 25 morti per overdose all'anno. 

Capirete che per la stampa dati del genere sono oro colato. E anche che da qui a parlare di Perugia come città pericolosa, "capitale della droga" e paradiso dello spaccio ci vuole un attimo. Se andate a Perugia, però, vi accorgerete che la realtà è distante anni luce da queste descrizioni. Anche la famigerata vita notturna perugina non è nulla di più che centinaia di studenti fuorisede che bevono per strada e fanno un po' di casino, esattamente come succede nel resto d'Italia, solo in una cornice decisamente più bella. 

È proprio per questo che circa due mesi fa abbiamo cominciato ad andare a Perugia. Volevamo capire quanto il problema droga fosse frutto del lavoro dei media e quanto no. E questo lo abbiamo fatto prima che l'ex-prefetto facesse il suo intervento kamikaze e prima che andasse in onda il servizio che quell'intervento lo ha provocato.

Cìò che abbiamo visto dalle nostre visite a Perugia è che parlare di città pericolosa è sostanzialmente ridicolo, ma anche che i problemi ci sono e sono molto complessi—di certo non riducibili a genitori disattenti, statistiche non allineate e spacciatori tunisini per strada. Lo abbiamo capito parlando con chi la droga la usa, con chi la spaccia e con chi cerca di fermarne il flusso. E tutto questo sarà nella prossima puntata di VICE on SkyTG24.
 

Il reportage completo andrà in onda questa domenica all'interno di VICE on SkyTG24 (ore 23, canali 100 e 500 di Sky). Per saperne di più andate sulla pagina del programma, o cliccate qui per rivedere le puntate precedenti.