FYI.

This story is over 5 years old.

News

Notizie del dopo-sbornia

Anche questo fine settimana è successo di tutto, ma probabilmente eravate troppo sbronzi per rendervene conto.
23.9.13

Islamisti in Kenya
NUOVI ATTACCHI DI AL-SHABAAB A NAIROBI
Le vittime confermate sono almeno 69

(via)

Nell'attacco a un centro commerciale di Nairobi avvenuto lo scorso sabato sono almeno 69 le vittime, e 175 i feriti.

Gli aggressori, ritenuti appartenenti al gruppo militante islamista al-Shabaab, avrebbero preso d'assalto il centro commerciale di Westgate intorno a mezzogiorno, lanciando granate e sparando con armi automatiche.

Pubblicità

I testimoni hanno raccontato che gli aggressori hanno invitato tutti i musulmani ad abbandonare l'edificio, sostenendo che erano lì per salvarli.

Rappresentanti di al-Shabaab hanno successivamente rivendicato l'attacco, dichiarando che si trattava di una reazione alle operazioni militari kenyote in Somalia.

L'assedio prosegue, mentre si teme per gli ostaggi rimasti nelle mani degli aggressori.

Islamisti in Pakistan
LA COMUNITÀ CRISTIANA DEL PAESE HA SUBITO UNO DEGLI ATTACCHI PEGGIORI DELLA STORIA RECENTE
Alcuni kamikaze si sono fatti esplodere in una chiesa, causando la morte di decine di persone 

(via)

Un attentato talebano a Peshawar ha causato la morte di 75 cristiani pakistani, mentre i feriti sarebbero più di 100.

La comunità cristiana del Paese aveva già subito altri attacchi, oltre a violenze e incendi appiccati alle chiese, ma quello di ieri rappresenta in assoluto il più devastante.

L'ala Jundullah dei talebani pakistani ha rivendicato l'attentato attraverso il comunicato di un portavoce: "Sono nemici dell'Islam. I nostri attacchi agli infedeli in terra pakistana proseguiranno."

Il primo ministro Nawaz Sharif ha dichiarato, "I terroristi non hanno religione, e prendere di mira le persone innocenti va contro gli insegnamenti dell'Islam e delle altre religioni. Questi atti di crudeltà riflettono la brutalità e la mentalità disumana dei terroristi."

Elezioni in Germania
ANGELA MERKEL HA CONQUISTATO IL TERZO MANDATO
Ed è arrivata a tanto così dalla maggioranza assoluta

Pubblicità

Dopo la chiamata ai seggi per le elezioni federali tedesche, la Cdu-Csu del Primo Ministro uscente ha conquistato il 41,5 percento dei voti, sfiorando la maggioranza assoluta che le avrebbe permesso di governare da sola.

Il Partito socialdemocratico (Spd) ha visto crescere i consensi rispetto a quattro anni fa, ottenendo il 25,7 percento delle preferenze, e ha adottato una posizione attendista rispetto alla formazione della maggioranza da parte di Angela Merkel.

Nel frattempo però gli alleati di quest'ultima, i liberali dell'Fpd, sono rimasti per la prima volta fuori dal Parlamento, suggerendo quindi come alternativa praticabile una coalizione tra Cdu-Csu e Spd.

Resta fuori dal Parlamento anche il partito anti-euro, mentre Linke e Verdi hanno raccolto rispettivamente l'8,6 e l'8,4 percento dei voti.

Assemblea PD
IL PARTITO DEMOCRATICO HA DECISO DI NON DECIDERE
Ma anche su questo i vari delegati non sembrano particolarmente d'accordo

Gesti-ricordo dall'Assemblea del PD dello scorso maggio, via.

Complici le assenze e la spaccatura tra le correnti, dopo due giorni di Assemblea l'unica decisione presa dai delegati del Partito Democratico sembra essere quella riguardante la data del Congresso. Eppure, anche la scadenza dell'8 dicembre annunciata dal segretario Epifani potrebbe non essere rispettata.

È su quest'ultimo punto che si sono concentrate le dichiarazioni di vari esponenti al termine dell'Assemblea, dalle considerazioni di Renzi sulla "brutta figura" del Pd a proposito del "rancoroso" gruppo dirigente fino ai sospetti di Orfini. Anche bersaniani, lettiani, civatiani e veltroniani hanno detto la loro, tanto che l'unica linea accettata da tutti, stampa compresa, è quella di "caos nel partito."

Pubblicità

Giustizia

I POLIZIOTTI FRANCESI CHE SCATENARONO LE RIVOLTE DEL 2005 STANNO PER AFFRONTARE IL PROCESSO

La misura arriva otto anni dopo l'inseguimento di due adolescenti fino a una cabina elettrica, poi morti per folgorazione

Un filmato dei disordini del 2005 in Francia.

(via)

Due agenti di polizia francesi stanno per affrontare un processo per la morte di due adolescenti nel 2005.

I due ragazzi—Zyed Benna, 17 anni, e Bouna Traoré, 15—sono rimasti folgorati mentre si nascondevano dalla polizia in una cabina elettrica di Clichy-sous-Bois, a nord di Parigi. L'accaduto fu all'origine delle rivolte dell'ottobre 2005, le più violente avvenute in Francia negli ultimi decenni.

Una successiva indagine ha rivelato che Benna e Traoré non avevano commesso alcun reato, ma erano fuggiti quando una camionetta della polizia gli aveva tagliato la strada.

I due poliziotti dovranno affrontare un processo con l'accusa di "omissione di soccorso a persone in stato di pericolo", anche se gli avvocati sostengono che i due imputati non fossero al corrente della presenza dei due giovani nella cabina.

Ottime notizie!
IN SVEZIA ORA CI SI PUÒ MASTURBARE IN PUBBLICO
Basta che l'atto non sia rivolto a qualcuno in particolare

(via)

Oggi in Svezia è legale masturbarsi in pubblico, basta che tu non stia guardando qualcuno in particolare mentre lo fai.

La notizia arriva in seguito all'assoluzione di un 65enne svedese dall'accusa di molestie sessuali, rivoltagli dopo che a giugno l'uomo era stato colto nell'atto di trastullarsi su una spiaggia di Stoccolma.

Il tribunale distrettuale di Södertörn ha rigettato le accuse con la motivazione che l'imputato non stesse guardando nessuno, e che quindi non avesse in mente nessuno in particolare.

Il Pubblico Ministero Olof Vrethammar ha dichiarato che non intende fare ricorso in appello, e ha definito la sentenza "ragionevole".

Realizzato con la collaborazione di Mac Hackett.