carcere

La prigione colombiana controllata dai detenuti

Le proteste per le condizioni disumane e la minaccia del coronavirus nelle carceri colombiane, raccontate da un detenuto.
19.8.20

A marzo 2020, nelle stesse settimane in cui si verificavano disordini anche nei penitenziari italiani, in Colombia diverse prigioni sono state teatro di proteste e rivolte da parte dei detenuti. A Bogotà si sono registrate decine e decine di feriti e tentate evasioni.

'Boris', un colombiano cresciuto a Londra, si trova in uno di questi istituti. Tramite un cellulare introdotto illegalmente ha filmato le sue giornate, tra sovraffollamento, scarsità di cibo e la minaccia del coronavirus.

Attenzione, il video contiene immagini forti. Per attivare i sottotitoli in italiano, clicca sul tasto CC sulla barra del player.

Leggi anche: