Pubblicità
Tech by VICE

Come la materia oscura può aver contribuito all'estinzione dei dinosauri

Il disco galattico della Via Lattea è una trappola mortale, e indovina un po'? In questo momento ci siamo dentro.

di Becky Ferreira
23 febbraio 2015, 1:44pm

La Via Lattea. Immagine: ESO/S. Brunier

Per decenni i ricercatori hanno osservato un pattern bizzarro nei resti fossili. Ogni 26 o 30 milioni di anni, il tasso di estinzione accellera, e spesso gli impatti e l'attività geotermica sono il motivo della repentina perdita di biodiversità.

La cosa interessante è che queste catastrofi spesso sono correlate con il passaggio del sistema solare attraverso il disco galattico della Via Lattea, il che ha portato molti scienziati a ipotizzare che i due cicli siano in qualche modo collegati. Per esempio c'è una teoria largamente diffusa per le forze tidali del disco dirotterebbero le comete della Nube di Oort all'interno del sistema solare, aumentando quindi impatti letali. Il verificarsi di questi bombardamenti periodici si sincronizza con estinzioni di grossa portata, inclusa quella che uccise i dinosauri 66 milioni di anni fa.

E ora pare che ci sia uno sviluppo inaspettato in questo galattico schema mortale: la materia oscura. Questa forma misteriosa di materia subatomica si crede formi un quarto della massa dell'universo, ma è osservabile solo attraverso i suoi effetti gravitazionali. E secondo uno studio pubblicato sul Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, potrebbe contribuire nella distruzione ciclica della vita terrestre.


La posizione del Sole nella Via Lattea. Immagine: NASA

Una cosa su tutte è il fatto che la materia oscura potrebbe inasprire le forze tidali della materia visibile del disco. "La materia oscura (e la materia visibile) nel disco disturbano gravitazionalmente la Nube di Oort di comete all'estremo confine del sistema solare, e alcune porzioni cadrebbero verso l'interno in direzione del sole," mi ha detto via mail l'autore dello studio Micheal Rampino, biologo della New York University.

Questo potrebbe spiegare perché gli impatti sembrano aumentare durante il passaggio della Terra attraverso il disco, ma a cosa è dovuto l'aumento di attività geotermica ogni 30 milioni di anni? Il suo verificarsi potrebbe essere dovuto di nuovo alla materia oscura.

"Le particelle di materia oscura possono passare nella Terra senza problemi dato che interagiscono molto debolmente con la materia ordinaria," afferma Rampino. "Una volta che la materia oscura viene catturata gravitazionalmente, perde energia e cade al centro della Terra."

"Le particelle di materia oscura possono raggiungere una tale concentrazione da annichilirsi le une con le altre e questo crea una fonte di calore in surplus che può causare dei cambiamenti nel nucleo e far sì che creste di roccia incandescente si elevino nello strato tra il mantello e il nucleo," ha continuato. "Ed è possibile che questo accada durante il passaggio del disco."

La parte più incredibile di questa ipotesi è che il sistema solare sta attualmente passando attraverso questa zona cosmica di pericolo. "3 milioni di anni fa eravamo in una posizione a metà del disco, quindi ora dovremmo esserci," ha affermato Rampino. "Alcuni scienziati hanno ipotizzato che ci troviamo nel mezzo di una tempesta di comete."

Ma prima di farsi prendere dal panico gli scienziati devono raccogliere più prove sull'esistenza di questa correlazione. "Dobbiamo scoprire e reperire più crateri d'impatto sulla Terra e vedere se gli impatti seguono davvero i cicli," afferma Rampino.

"Possiamo anche analizzare la composizione della roccia fusa in un cratere per determinare se l'impatto sia stato dovuto ad asteroidi o comete," ha continuato. "Un'analisi migliore di tutti gli eventi geologici aiuterebbe a testare questa ipotesi."

È piuttosto angosciante accettare che stiamo attraversando il disco e che le conseguenze potrebbero essere catastrofiche: i fenomeni celesti sono meravigliosi, ma, come qualsiasi altra cosa nell'universo, pare non siano immuni da effetti catastrofici.

Tagged:
Tech
Motherboard
Αστρονομία
dinosauri
motherboard show
scoperte
estinzioni