Idomeni Football Club

FYI.

This story is over 5 years old.

Foto

Idomeni Football Club

Mentre le notizie della chiusura del campo al confine tra Grecia e Macedonia si susseguono, a Idomeni i ragazzi hanno trovato un modo di tenersi occupati in attesa di sviluppi di qualche tipo: giocare a calcio.
30.3.16

Al momento sono più di 11.500 i profughi che vivono nel campo di Idomeni, in Grecia. Pochi giorni fa si era diffusa la notizia dell'apertura di un varco tra Grecia e Macedonia, e 2.000 persone si sono affollate davanti alla barriera divisoria tra i due stati. Le autorità greche hanno cercato di convincere la folla che era impossibile valicare il confine, ma solo 1.000 profughi hanno cercato rifugio in altri campi greci, come consigliato. Il ministro greco dell'immigrazione Yannis Mouzalas ha dichiarato che il campo di Idomeni verrà chiuso ad aprile, ma la polizia locale mi ha detto che "non ci sono piani di evacuazione realistici, e non abbiamo idea di dove verranno trasferite queste persone quando il campo verrà chiuso. Non ci sono altri campi già pronti."

A febbraio sono andato a Idomeni. La disperazione dentro e fuori dal campo era palpabile—ovunque c'erano bambini in lacrime in braccio alle madri e infinite code per le razioni di cibo. Ma durante l'attesa, una sola era l'attività a cui tutti si dedicavano: il calcio.

Pubblicità

Mentre giravo per il campo cercando di fare qualche scatto fuori dai soliti stereotipi, Amid dalla Siria mi ha passato palla. Gliel'ho ripassata e lui ha cominciato a dribblare le tende ai margini del campo. Un gruppo di ragazzini si è subito unito a lui. Ho cominciato a fare foto col telefonino, mentre qualcuno metteva due pietre al posto dei pali.

Guarda altre foto qui sotto.

Segui la nuova pagina Facebook di VICE Italia: