Pubblicità
3D scanning

Questi volti distorti in 3D saranno presto nei vostri incubi

Gli inquietanti volti in 3D di Lee Griggs hanno ben poco di umano.

di Beckett Mufson
29 aprile 2015, 1:10pm

Immagini gentile concessione dell’artista

Il corpo umano scansionato in 3D è la tela perfetta per esperienze visive allucinanti, dai molteplici Paul McCartney stampati in 3D agli avatar per i videogiochi che ci somigliano perfettamente, ma poche sono inquietanti tanto quanto i busti digitali deformi di Lee Griggs. “Mi piace deformare il volto umano,” racconta Griggs a The Creators Project parlando della sua nuova serie di immagini di volti che si sciolgono, Deformations. “Mi piace sfocare i confini tra reale e surreale, ecco.”

“Sfocare” è un eufemismo nel caso di queste distorte scansioni in 3D, che Griggs scarica da Ten24 e modifica con Arnold su Maya. “Mi sento ancora agli inizi di questo progetto,” dice, nonostante l’abbondanza di volti umani deformi nel suo portfolio, tra le prime maschere aliene e i grotteschi esperimenti con le texture che sono apparsi da quando ha cominciato. “Penso di poter fare ancor tanto e di potermi ancora divertire molto. Il mio obiettivo è creare immagini ancora più complesse, con più dettagli e livelli.”

L’arrivo più recente nella collezione Deformations, serie in corso d’opera, è Blockhead, che vedete qui sopra. Date un’occhiata alle altre opere, una più terrificante dell’altra, nella selezione qui sotto:

Scoprite l’intera collezione e gli altri lavori di Griggs sul suo sito.