argentina

Manichini-alieni, inconscio e dramma umano: le bizzare GIF di Clara Luzian

Perdetevi in una realtà virtuale senza bisogno di visori.
17 giugno 2016, 1:07pm

This

Clara Luzian—ovvero Renter Fruit—realizza GIF strane, ammalianti e belle in modo inquietante, che esplorano temi come la solitudine umana, l’alienazione, l’espressione artistica personale, la comunicazione non-verbale e l’inconscio collettivo—resi ancora più impellenti dalla nascita di internet.

Luzian è cresciuta nell’Argentina degli anni Ottanta, in un periodo di cambiamenti drammatici per il paese. In seguito al colpo di stato che ha spodestato Isabel Perón nel 1976, la dittatura militare che si è instaurata in Argentina è rimasta al potere fino al 1983—poco prima che il paese iniziasse a soffrire una crisi economica generata dalle spese del governo, da un aumento sproporzionato dei salari e una generale amministrazione fiscale inetta. Ma dalla fine degli anni Ottanta, il debito estero dell’Argentina ha raggiunto un valore equivalente ai tre quarti del prodotto interno lordo della nazione, e per chi diventava adulto in quel periodo gli effetti devono essere stati strazianti e surreali.

Molte delle GIF di Luzian prendono forma dai suoi impulsi più nascosti, in opposizione alle scelte estetiche deliberate e non è tanto assurdo pensare che l’infanzia di Luzian abbia un effetto incoscio importante nel suo lavoro. Cresciuta durante la transizione dall’analogico al digitale, inoltre, Luzian si è trovata a dover comprendere entrambe le forme, ed è proprio questa consapevolezza—oltre ai temi relativi alla condizione umana—che continua a caratterizzare le sue opere oggi.

Sposata al video artista, illustratore e direttore creativo Gustavo Torres—anche conosciuto come Kidmograph—Luzian ha imparato da sola come utilizzare programmi di motion-graphic mentre viveva da sola per la prima volta, forse nel tentativo di creare movimento dove non ce n’era. Dopo aver studiato graphic design in una grande città poco distante dal paese natale, si è trovata a navigare attraverso i recessi della cultura durante la diffusione del World Wide Web, sfruttando il cambiamento culturale a vantaggio della sua creatività. In quel momento, nasceva un’artista di GIF.

Oggi, Luzian trova ispirazione nelle persone comuni e nelle loro reazioni emotive agli stimoli quotidiani. Le figure umanoidi presenti nelle sue GIF sono in gran parte antrogine, per richiamare l’attenzione su questioni umane generali anziché relative a un genere specifico. Si concentra più sui personaggi e sulle situazioni strane in cui questi si trovano. Nel conferire alle sue figure un aspetto il più neutro possibile, Luzian è in grado di invitare i suoi spettatori a inserire sé stessi nelle misteriose storie che crea, sostituendosi ai manichini asettici che animano ogni quadro. Il risultato è una risposta viscerale, non diversa da quelle generate con la tecnologia VR/AR. ma invece di usare un visore, tutto ciò che serve a uno spettatore per relazionarsi con le opere di Luzian è una solida immaginazione e una certa empatia.

Nonostante Luzian racconti storie frutto del suo inconscio, è facile sentirle proprie, legate a qualcosa che possiamo comprendere tutti insieme. “Penso che l’arte sarà sempre al servizio del racconto della condizione umana, e che troverà la sua via tra i media e l’evoluzione,” dice Luzian. “[L’umanità] in sé è un’opera d’arte e di comunicazione.”

Seguite Clara su Facebook, Twitter, Instagram, e Tumblr.