L'enciclopedia delle cose più brutte che puoi trovare su internet

Abbiamo parlato con i due designer che si sono dati la missione di raccoglierle tutte in un solo account Instagram.

|
nov 22 2017, 5:30am

Tutte le foto via @UglyDesign.

Da quando esiste Instagram vi sono stati pubblicati oltre 40 miliardi di post e la maggior parte di questi fa schifo: foto di cibo, arte brutta, selfie con didascalie imbarazzanti. La nostra unica consolazione mentre scorriamo tra tutta questa roba è pensare che probabilmente la persona che ci sta dietro aveva delle buone intenzioni. Probabilmente credeva davvero che là fuori ci fosse qualcuno a cui quella roba sarebbe piaciuta.

Ma cosa succede quando qualcuno si mette d'impegno per pubblicare solo le cose più brutte che riesce a trovare su internet?

Sébastien Mathys e Jonas Nyffenegger sono i creatori di @UglyDesign, l'account più brutto di Instagram. Hanno deciso di pubblicare solo la "crème de la crème" dello schifo e degli oggetti con i peggiori design.

Images via @UglyDesign

Mathys vive a Ginevra, in Svizzera, dove lavora in un piccolo studio di graphic design. Nyffenegger invece ha studiato design alla ECAL, l'accademia di belle arti di Losanna, e adesso lavora per uno studio di design di Stoccolma. I due si sono conosciuti 10 anni fa all'ultimo anno di università. "Un modo semplice di scegliere cosa postare è fare tutto l'opposto di quello che ci hanno insegnato i nostri professori," mi ha detto Nyffenegger.

Trovare oggetti orribili è una specie di gioco. "La cosa bella della nostra collaborazione è che nessuno dei due sa cosa posterà l'altro," mi ha detto Mathys. "L'idea è postare le cose più brutte o sceme che troviamo e poi scriverci, 'ma dove l'hai beccato questo capolavoro?'" Spesso tuttavia hanno dubbi e discutono a lungo se un oggetto sia degno di finire sull'account.

Che si tratti di una lampada a forma di cane che caga, di un letto con la sagoma di Sarah Michelle Gellar o di un intimo con finto camel toe incluso, seguirli vuol dire rassegnarsi all'idea di odiare il mondo ogni giorno un po' di più. Vuol direi chiedersi come sia possibile che certe cose esistano. Vuol dire voler buttare il telefono dalla finestra ma allo stesso tempo non essere in grado di distogliere lo sguardo. È masochismo estetico.

"Tutte le persone che conosco sanno del mio account," mi ha detto Mathys, "e alcuni sono così entusiasti al riguardo che a mi è capitato di essere presentato a delle ragazze come il fondatore di UglyDesign." Ma l'account ha anche fatto incazzare un sacco di gente. "A volte riceviamo messaggi molto aggressivi," mi ha spiegato Mathys, dicendomi che spesso li contattano dei designer per chieder loro di rimuovere post in cui compaiono oggetti disegnati da loro, o semplicemente per chiedere di citarli nei crediti. Alcuni designer si spingono persino a inviare loro lavori.

Gli ho chiesto qual è la cosa più brutta che hanno mai postato. "Direi il cioccolato a forma di culo," mi ha detto Mathys. Secondo Nyffenegger invece è il divano rosa a forma di borsetta con tanto di cinghia e tavolino da caffè in coordinato a forma di rossetto. E con, come didascalia: "The perfect living room doesn't exis-"

Images via @UglyDesign

Nel poco tempo che ci ho messo a scrivere questo post hanno già guadagnato decine di nuovi follower, a conferma del fatto che viviamo in un mondo malato. "La maggior parte delle persone che ci seguono sotto sotto amano le cose che vedono," mi ha detto Mathys. E tutto questo successo ha incoraggiato i due a farci stare ancora peggio: la loro intenzione è fare un libro che raccoglie il peggio del peggio che hanno postato. Stanno cercando un editore interessato.

Segui Savannah su Twitter.

Altro da VICE
Vice Channels