Europa

Cosa accadrà durante il Tour de France più militarizzato di tutti i tempi

Il Ministro dell'Interno francese Bernard Cazeneuve ha annunciato che saranno introdotte delle misure di sicurezza eccezionali per proteggere il Tour de France, mentre è ancora in atto un prolungato stato di emergenza nazionale.
25.5.16
Gli ufficiali del GIGN durante un'esercitazione del 2014.

Contro la minaccia del terrorismo, il Tour de France si militarizza: lo ha annunciato ieri il Ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve.

Secondo quanto comunicato, durante la corsa ciclistica più famosa del mondo - che avrà inizio il 2 luglio - saranno impiegate misure di sicurezza straordinarie.

Per la prima volta, ufficiali dell'unità speciale francese GIGN saranno dispiegati per sorvegliare il celebre evento sportivo. Cazeneuve ha detto che l'unità speciale entrerà in azione immediatamente in caso di "attacco terroristico vicino o lungo il percorso di gara." Secondo la stazione radio francese RTL, un elicottero della GIGN avrà il compito di monitorare l'evento dall'alto.

Pubblicità

Parlando agli organizzatori del Tour de France 2016, Cazeneuve ha spiegato che 23.000 poliziotti e gendarmi saranno schierati lungo il percorso. Il ministro ha aggiunto che i funzionari stanno valutando se aumentarne il numero.

Come negli anni passati, saranno dispiegati anche 50 ufficiali del reparto motociclisti della Guardia della Repubblica, e 12 poliziotti scorteranno i ciclisti durante tutta la gara.

Creata negli anni Settanta, la GIGN è specializza nella protezione del Presidente e dei diplomatici francesi all'estero. L'unità speciale è intervenuta anche durante alcuni dirottamenti aerei e è addestrata per rispondere in caso di attacchi chimici.

La GIGN può anche essere chiamata ad assistere in caso di arresti, in particolare quando si i sospetti sono ritenuti armati e pericolosi. Lo scorso fine settimana, un ufficiale della GIGN è stato ferito con un'arma da fuoco durante il tentativo di arresto di un uomo armato di 78 anni, nella regione del Var.

Cazaneuve ha descritto il Tour come "il terzo più grande evento sportivo al mondo," e stima che l'edizione 2016 attirerà dai 10 ai 12 milioni di spettatori.

La 103esima edizione della gara coprirà una distanza di 3.519 chilometri, suddivisa in 21 tappe – incluse nove di montagna. Quest'anno i ciclisti pedaleranno attraverso tre paesi che confinano con la Francia: Spagna, Andorra e Svizzera.

Per far fronte alle sfide alla sicurezza poste da questi grandi raduni, il governo farà anche affidamento su vigili del fuoco e paramedici locali.

Pubblicità

Nel discorso tenuto martedì, Cazaneuve ha riferito che chiederà ai funzionari locali di attivare i loro Centri Operativi di Dipartimento (COD), che agiscono come posti di comando durante un'emergenza.

Il ministro ha chiesto anche che tutte le agenzie della protezione civile abbiano dei loro rappresentanti all'interno del posto di comando, per tutta la durata della gara.

Il governo è preoccupato anche dei rischi per la sicurezza durante il gli Europei di calcio 2016, che avranno luogo in Francia quest'estate. Nel suo discorso, Cazaneuve ha sottolineato "spiacevoli carenze nel sistema di sicurezza allo Stade de France durante la finale di coppa di Francia, sabato scorso."

Il quotidiano francese Le Monde aveva riportato "folle ai cancelli," e "fumogeni ed esplosivi artigianali fatti arrivare fin dentro lo stadio."

Lunedì Cazeneuve ha incontrato i rappresentanti della Federazione del Calcio Francese (FFF) e gli organizzatori di Euro 2016, per discutere delle carenze del sistema di sicurezza.


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook

Segui Solenn su Twitter: @SolennSugier

Foto via il Ministero dell'Interno francese.