FYI.

This story is over 5 years old.

Un tizio ha ritratto gli artisti grime come nobili del '700

Wiley, Stomzy e Skepta sono i conti, visconti e baroni di oggi. C'è chi la pensa così e noi siamo andati a intervistarlo.

In qualche maniera, due/tre secoli fa si stava in maniera molto simile a oggi, nel senso che la maggior parte degli essseri umani che era povera e non-bianca stava soffrendo e morendo. Non v'è luogo in cui questa somiglianza si renda più palese che nei musei inglesi di arte moderna, pieni di dipinti del '700 e dell'800. Quel genere di luoghi in cui un giovane britannico istruito va a passare un sabato pomeriggio per fare colpo su qualcuno o per aumentare la sua autostima. Ma dopo avere attraversato la mostra che è effettivamente andato a vedere, di solito un corridoio pieno di nebbia artificale e clip audio di Jeremy Irons che legge l' I-Ching, può capitare che si ritrovi a vagare sperduti per la collezione permanente, la roba che sta lì perché non la voleva nessun altro o perché il proprietario originale è morto.

Pubblicità

È roba vecchia. Nel vero senso del termine. Sui muri c'è carta da parati stile rococò ed è appesa una serie di quadri più inglesi di Stephen Fry con una giacca di tweed che guarda Downton Abby mentre sorseggia un té. Di solito raffigurano della gente in posa con titoli tipo Uomo con Cocker Spaniel nel Bosco, oppure scenette bucoliche di scolari che giocano a cricket sull'erba nel 1743, o magari un duca, sorridente e affacciato alla finestra, consapevole che quella notte violenterà una contadinella senza provare alcun rimorso. Al che il giovane malcapitato si soffermerà incuriosito sui calzini al ginocchio, sulle parrucche, sui tricorni, sulle loro guance arrossate dalla dissenteria, per poi guardare il suo iPhone, le sue Nike Roshe e i suoi jeans col risvoltino, ringraziando il cielo di non avere a che fare con quei cazzo di tempi bui e orrendi.

Ebbene, c'è un tizio su Twitter che ha deciso di sconvolgere queste premesse e rimaneggiare lo stile tradizionale ficcando tutte le star del grime a fare la parte dei genitluomini di campagna in una serie di dipinti in stile tradizionale. In questi lavori si può trovare roba come Stormzy in tuta dell'Adidas che si riscalda davanti al caminetto con alle spalle un ritratto di Wiley e una bandiera del Ghana, oppure Skepta a cavallo di un bianco destriero con lo Union Jack sottobraccio, che veglia sul suo podere come un vero lord. Sono piuttosto affascinanti, no? Stormzy se l'è già messo come foto profilo su Twitter. Ma l'autore come avrà avuto questa idea? Cosa starà cercando di dirci? Ho contattato il pittore e illustratore Reuben Dangoor per scoprirlo.

Pubblicità

Continua sotto.

Noisey: Ciao Reuben. Raccontaci: come hai realizzato questi dipinti? Quanto ci hai messo?
Reuben: Di solito da un paio di giorni a una settimana. Sono un mix di tecniche tradizionali e digitali. Ultimamente ho usato un tablet per risparmiare soldi e fare meno casino!

Come ti è venuta l'idea di mostrare gli artisti grime come fossero baroni e duchi del '700?
Quell'immaginario rappresenta storicamente la Gran Bretagna e tutti i relativi stereotipi: grandi ville di campagna, nobili, servitù… Ecco, mi pare che la gente del grime stia continuando a sventolare la bandiera UK in maniera completamente diversa ma sempre al cento percento autoctona. Mi piaceva l'idea di portargli rispetto come fossero nobili e raffigurarli allo stesso modo.

Per cui vedi Stormzy e Skepta come il Conte di Sandwich e il Duca di Cornovaglia di oggi?
Nah, sono molto più interessanti. Non sono nati con un titolo, se lo sono guadagnato.

Da quant'è che dipingi?
Faccio l'illustratore da anni, ma ho cominciato a usare questo stile solo da un anno. Studio molto e copio molti vecchi stili.

Se dovessi ritrarre Wiley, come lo faresti?
Wiley è in arrivo. Devi attendere.

E che ne diresti di farne uno con un visconte che spara rime infuocate nel mic di Radio1?
Cavolo, sarebbe una gran bella idea!

Hai fatto anche un dipinto a tema People Just Do Nothing.
Avevo visto un loro video bellissimo, e l'ho re-immaginato come poster di un action movie. Sono ragazzi dotati di grande talento, e fanno cose molto azzeccate.

Pubblicità

Pensi che spazierai in altri generi?
Possibile. La cosa davvero interessante di grime e garage è che sono scene quintessenzialmente britanniche, per cui è molto divertente metterle a contrasto con tutto questo immaginario tradizionale.

I tuoi quadri saranno in vendit?
Sì, e ci farò un libro quando avrò terminato la serie.

Ti ritieni una persona dai molti talenti?
Non saprei. Però mi piace fare tante cose diverse.

Non ti sminuire, non sei anche l'autore e cantante di “Being a Dickhead's Cool”?
È vero, io e il mio amico Raf Riley.

Quelli fu più un successo o più una maledizione?
Entrambe!

Grazie Reuben.