FYI.

This story is over 5 years old.

Nick Höppner, da Berlino a Ravenna

Una festa dentro una ex raffineria di zolfo con uno dei dj più forti della scena techno berlinese.
13 febbraio 2015, 9:55am

La storia dell'Almagià di Ravenna inizia quasi 150 anni fa: lo stabilimento all'inizio era una raffineria di zolfo, costruita da un certo Vito Almagià, da cui ha preso il nome.

Oggi le Artificerie Almagià sono uno dei luoghi più affascinanti di Ravenna, nonostante nella loro storia siano state anche il posto in cui si produceva il DDT (quel coso spray che serve ad uccidere le formiche). L'opera di riqulificazione è iniziata nei primi anni Novanta e nel tempo lo spazio ha ospitato diverse iniziative culturali, soprattutto teatrali.

Da oltre un anno le Artificerie sono anche la casa di Club Adriatico, un percorso di eventi dedicati alla musica elettronica e al clubbing che riesce a coniugare gli spazi della città e le architetture della darsena con le ovvie esigenze della musica elettronica.

La festa di cui vi parliamo oggi è quella del 21 febbraio e l'ospite sarà Nick Höppner, un pezzo da novanta della scena techno underground degli ultimi anni. Qui sotto c'è un suo set per Boiler Room, ma non lasciatevi ingannare dal suo aspetto bonaccione e dalla somiglianza con Hodor de Il Trono Di Spade, perché alla consolle picchia come un disperato.

Nick Höppner, che ha trovato la giusta casa per la sua musica a Berlino, che l'ha ripagato degnamente in quanto è uno dei dj che bazzica tra Panorama Bar e Berghain, stampando tutte le sue produzioni sotto etichetta Ostgut Ton. Tradotto in italiano significa che per i suoi set vale la formula soddisfatti o soddisfatti.

Il suo prossimo LP è previsto per il 30 marzo e chissà, magari siete così fortunati da ascoltarne qualche produzione in anteprima.

Tutte le altre informazioni le trovate sulla pagina dell'evento Facebook.

Segui Desperados su Facebook.
Se volete segnalarci la vostra festa scriveteci a party.instinct@noisey.com