Questo uccello si è estinto e poi è comparso di nuovo

"Non conosciamo altri esempi di uccelli che illustrino in maniera così evidente questo fenomeno."
10 maggio 2019, 10:05am
Il rallo di Cuvier. Immagine: Charles J Sharp
Il rallo di Cuvier. Immagine: Charles J Sharp 

A prima vista il rallo golabianca (o di Cuvier), un uccello che non può volare e vive sull'atollo di Aldabra, nell'Oceano Indiano, non ha niente di speciale. Ma ha tutto il diritto di essere conosciuto, dato che, a tutti gli effetti, si è evoluto per tornare a vivere dopo essersi estinto circa 136.000 anni fa.

Secondo uno studio pubblicato mercoledì sul Zoological Journal of the Linnean Society, il rallo è un esempio di un fenomeno raro, quello dell'evoluzione iterativa—per cui lo stesso lignaggio produce forme molti simili in tempi diversi. Questo significa che nel corso del tempo e in località diverse possono comparire specie quasi identiche, anche se le iterazioni precedenti si sono estinte.

Stando a quanto spiegato da Julian Hume, paleontologo del Museo di Storia naturale di Londra, e da David Martill, paleobiologo dell'Università di Portsmouth, i fossili del rallo erano stati individuati sia prima che dopo l'inondazione subita da Aldabra circa 136.000 anni fa.

L'innalzamento dei livelli del mare aveva spazzato via la prima iterazione del rallo di Cuvier, che discendeva da volatili originatisi tra le Seychelles e il Madagascar. La stessa specie avrebbe poi ricolonizzato l'atollo quando questo era riemerso dalle acque decine di migliaia di anni più tardi.

I fossili indicano che al tempo il nuovo rallo si stava evolvendo senza la capacità di volare, dato che l'assenza di predatori su Aldabra rendeva questa caratteristica obsoleta. Circa 100.000 anni fa, il processo evolutivo aveva già prodotto lo stesso uccello estintosi tempo prima.

L'evoluzione iterativa è stata osservata in vari animali, come le mucche di mare, le ammoniti e le tartarughe marine. Ma i ralli di Cuvier, secondo gli autori dello studio, rappresentano un caso unico nel panorama dell'evoluzione iterativa di tipo aviario.

"Non conosciamo altri esempi di uccelli in generale che illustrino in maniera così evidente questo fenomeno," ha dichiarato Martill. "Solo su Aldabra ci sono prove, i fossili, che dimostrano gli effetti dei cambiamenti dei livelli del mare su eventi di estinzione e ricolonizzazione."

Oggi i livelli del mare si stanno nuovamente innalzando, in parte anche per il cambiamento climatico causato dall'uomo, quindi i ralli di Aldabra potrebbero rischiare la stessa sorte delle specie sorelle estintesi. Anche se ad aspettarli potrebbe quindi esserci un triste destino, forse un giorno sull'atollo ci sarà una terza incarnazione di questo animale.