Foto

Dentro le case dello spaccio di Barcellona

Sasha Asensio ha fotografato i narcopisos del Raval di Barcellona, prima che la polizia iniziasse una maxi operazione anti-droga.

di Redazione VICE; foto di Sasha Asensio
06 giugno 2019, 9:48am

Tutte le foto di Sasha Asensio.

Nell'ottobre 2018, le autorità spagnole hanno fatto incursione in diversi squat del Raval di Barcellona. Questi spazi occupati—dove vengono vendute e consumate droghe, in particolare eroina—sono noti come narcopisos. Si stima che, al tempo, ci fossero 60 narcopisos solo in quel quartiere, mentre decine di altri erano sparsi per il centro di Barcellona.

Ma in seguito ai sequestri del 2018 non è aumentato solo il numero di persone accolte in centri per tossicodipendenti, ma anche la vendita di sostanze per le strade di Barcellona, a qualsiasi ora del giorno.

1557153900377-narcopiso-sasha-asensio-32

Nel mesi prima dell'operazione, il fotografo Sasha Asensio ha passato parecchio tempo con chi frequentava abitualmente uno di questi narcopisos. Alla fine, alcuni gli hanno dato il permesso di documentare la loro vita quotidiana e la realtà di questi luoghi. Era un periodo in cui sempre più quartieri a Barcellona accusavano gli squat di essere la causa di un aumento della violenza in aree che prima erano pacifiche. Sono state queste lamentele che hanno poi costretto la polizia a intervenire e chiudere la maggior parte dei narcopisos.

Ne esistono ancora alcuni a Barcellona, ma di certo non quanti due anni fa.

Scorri in basso per vedere altre foto scattate da Sasha Asensio.

1557153921336-narcopiso-sasha-asensio-14
1557154017023-narcopiso-sasha-asensio-65
1557307113255-asensio-asensio-c-86
1557154038872-narcopiso-sasha-asensio-68
1557307310327-asensio-asensio-c-10
1557307171514-asensio-asensio-c-38
1557307237959-asensio-asensio-c-60
1557307858400-narcopiso-sasha-asensio-87
1557153958682-narcopiso-sasha-asensio-40
1557154308820-narcopiso-sasha-asensio-75
1557154324888-narcopiso-sasha-asensio-76
1557154333678-narcopiso-sasha-asensio-78

@sasha.click