Pubblicità
Attualità

Batman mostra il pene per la prima volta in un fumetto

La rivelazione nella miniserie Damned è ben nascosta, ma c'è.

di Beckett Mufson
21 settembre 2018, 10:29am

Immagine per gentile concessione di DC Comics.

Mentre Martin Scorsese e Joaquin Phoenix sono al lavoro su un film che capovolgerà completamente la storia di Joker, un nuovo fumetto sul supereroe della Marvel mostra un lato del tutto inedito del Cavaliere Oscuro: Batman si spoglia del mantello e rivela quello che c'è laggiù, dove non batte il sole. Per la prima volta nella storia dei supereroi, Bruce Wayne mostra il suo pene ai lettori all'interno di una miniserie intitolata Damned. Ma dal momento che si tratta del Miglior detective al mondo, lo fa con discrezione tale che quasi potresti non accorgertene. Per vederlo, scorri le immagini qui sotto.

Lo vedi?

Ok, in effetti è molto difficile. E allora eccolo qui, cerchiato in rosso per non fartelo sfuggire.

Damned #1, il fumetto dello scandalo, è il primo numero di una miniserie uscita per la neonata collana Black Label di DC Comics. Nella storia, il crociato (non più) incappucciato ha problemi di amnesia e cerca di risolvere il caso dell'assassinio di Joker—no, il colpevole non è Tommy Wiseau. La miniserie Damned sarà composta di altri due capitoli, dove gli autori Brian Azzarello e Lee Bermejo potranno finalmente dare spazio a nuove scottanti rivelazioni.

A quanto pare, comunque, DC avrebbe censurato il pene di Batman dalla versione online del fumetto. E secondo IGN, l'immagine dei genitali più famosi di Gotham verrà rimossa anche da tutte le ristampe di Damned #1.

La Black Label ha inoltre in programma una serie dedicata a Superman, Year One, in uscita a novembre e una intitolata The Other History of the DC Universe a dicembre, quindi probabilmente entro la fine dell'anno saremo in grado di riconoscere i nostri amati supereroi anche grazie alle super-dick pic di ognuno di loro. Fino ad allora non ci resta che attendere, sperando che nessuno nasconda un pene a forma di fungo.

Segui Beckett Mufson su Twitter e Instagram .