Nipsey Hussle è stato ucciso

Nipsey Hussle, nominato ai Grammy 2018 per Miglior Album Rap, è morto in una sparatoria a Los Angeles. Aveva 33 anni.

|
01 aprile 2019, 7:53am

Fotografia promozionale di Norberto Garcia

Nipsey Hussle è stato ucciso, come riportano diverse testate. Qualcuno gli ha sparato mentre era appena fuori da un suo negozio di streetwear a Los Angeles. Il rapper è stato dichiarato morto dopo essere stato trasportato in un ospedale e altre due persone sono state ricoverate dopo la sparatorie. Aveva 33 anni.

Hussle era stato nominato ai Grammy Awards del 2018 nella categoria Best Rap Album per il suo Victory Lap, il punto più alto della sua carriera. Nato nel 1985 e cresciuto nel quartiere di Crenshaw a Los Angeles, Hussle è da sempre un membro dei Rollin' 60s, una gang che fa parte dei celebri Crips. Iniziò a pubblicare musica nel 2005 cominciando un lento processo di affermazione sulla scena rap nazionale. Nel 2009 pubblicò una collaborazione con Drake e nel 2010 comparve come ospite su Malice in Wonderland di Snoop Dogg.

Lungo il corso della sua carriera, Hussle ha collaborato con nomi enormi: Kendrick Lamar, Puff Daddy, The-Dream, YG, Rick Ross, 9th Wonder e molti altri. Ha fondato una sua etichetta All Music In, e ha lavorato come imprenditore: oltre al negozio di streetwear Marathon Clothing ha fondato un centro per l'istruzione di materie scientifiche.

Molte figure pubbliche hanno pubblicato messaggi per ricordare Hussle, tra cui la stella dell'NBA Lebron James, il giocatore di football americano Colin Kaepernick e artisti come Rihanna, J Cole, Meek Mill, Vince Staples e Chance the Rapper.