Pubblicità
Motherboard

Secondo uno studio, gli utenti di Reddit votano gli articoli senza leggerli

E il mondo ha improvvisamente un po' più senso.

di Michael Byrne
01 dicembre 2017, 11:01am

Immagine: Shutterstock

Probabilmente non stupisce nessuno che il grosso dei contenuti pubblicati su Reddit riceva un voto più o meno alla cieca. Ammetto di avere io per primo messo like ad articoli condivisi da amici su Facebook senza leggerli, figuriamoci degnarmi di ponderarli un attimo. Direi, anzi, che esiste una sorta di mito dell'aggregazione che pervade la nostra visione dei social media: sepolto insieme alle discussioni sulle fake news e sulla responsabilità aziendale, c'è anche l'assunzione implicita che le persone leggano davvero gli articoli, o almeno che molte di loro lo facciano. I dati, invece, ci dicono il contrario.

Stando a un paper pubblicato su IEEE Transactions on Computational Social Systems da alcuni ricercatori dell'Università di Notre Dame, qualcosa come il 73 percento dei post su Reddit viene votato da utenti che non hanno cliccato sul contenuto per leggero prima. Questo, secondo un dataset da poco pubblicato che ha raccolto le attività su Reddit di 309 utenti del sito per un periodo di un anno. Nel processo i ricercatori hanno identificato segni di "affaticamento cognitivo" negli utenti di Reddit più propensi a votare un contenuto. L'aggregazione online è quindi in qualche modo una funzione della stanchezza mentale.

Nel 2017, Reddit vede 234 milioni di utenti unici al mese, stando ad Alexa. È il quarto sito per traffico negli Stati Uniti. Alla luce di ciò, un campione di 309 utenti sembra decisamente risicato. Ma è piccolo perché il dataset dell'Università di Notre Dame offre qualcosa di diverso dalla maggior parte degli altri dataset su Reddit. Anziché basarsi sui metodi di raccolta dati di Reddit stesso (attraverso le API o crawlando il sito con un software), il ricercatore informatico Tim Weninger della Notre Dame e i suoi colleghi sono riusciti a inventarsi un'architettura di raccolta dati completamente indipendente, che gli ha permesso di porre domande differenti. Come, per esempio: ai redditor interessa leggersi gli articoli? O sono, usando le parole di Weninger e colleghi, solo "spulciatori di titoli?"

Sono riusciti a farlo costruendo dei plugin per i web browser Chrome e Firefox che semplicemente registrano snapshot completi delle attività di un utente mentre è su Reddit. Hanno poi postato su certi subreddit le call per partecipare allo studio. (Weninger e il suo team sottolineano che studiare bacini di utenti auto-selezionati ha le sue problematicità, ma per porre queste domande non c'era molta alternativa.)

"I dati mostrano che i partecipanti allo studio erano spulciatori di titoli," conclude lo studio. "Nello specifico, l'84 percento dei partecipanti interagiva con i contenuti in meno del 50 percento delle pagine caricate, e la vasta maggioranza (94 percento) dei partecipanti in meno del 60 percento delle loro pagine caricate."

Direi che possiamo concordare tutti che questo sia male male. Come quelli tra noi che cliccano davvero sugli articoli sapranno già, i titoli sono molto spesso pessime rappresentazioni della sostanza di un pezzo. Inoltre, la cosa aggiunge un'ulteriore interessante sfumatura alla discussione sui siti di fake news. Siamo spesso confusi dalla trazione che le peggio cazzate — quelle palesemente maligne — riescono a guadagnare online, ma quella stessa ovvietà non filtra altrettanto spesso nei titoli, così come neanche i disclaimer sui siti di satira. Si potrebbe quasi dire che gli spulciatori di titoli siano, in qualche modo, responsabili di aver dato agli Stati Uniti un presidente da titoli sensazionalistici.