FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Tutto quello che volevate sapere sui narvali

2.10.07

Avete mai sentito le urla di un narvalo quando gli spezzate il corno? Beh, è più o meno così ma con un sacco di altri cigolii e squittii che se li potessimo sentire probabilmente ci si gelerebbe il sangue nelle vene. Siamo rimasti ossessionati da questo animale da quando abbiamo visto una famiglia Inuit ingoiarselo a mani nude nel nostro reportage sulla Groenlandia. Magari vi potranno tornare utili al prossimo aperitivo per fare bella figura e/o distinguervi mentre tutti parlano di Berlusconi o di perchè Beppe Grillo dovrebbe diventare il presidente di internet.

* Il corno del narvalo è all'origine della leggenda degli unicorni. Si dice che abbia anche dei super-poteri – per esempio, pare che bere da un calice di corno di narvalo neutralizzasse qualsiasi veleno. Non male!

Pubblicità

* Il "naso" del narvalo altro non è che il suo dente sinistro cresciuto in modo smisurato - anche oltre i tre metri. 1 narvalo su 500 ha due corna.
E' anche fondamentale per il corteggiamento. Più grande è, meglio è. Se vi capita di vedere un gruppo di narvali che si affrontano a duello con le corna, non vi preoccupate, non stanno litigando, si stanno solo ripulendo le corna dalle schifezze dell'oceano – un po' come se si
lavassero i denti  a vicenda

* Una leggenda Inuit racconta di una mamma cacciatrice di balene che trattava suo figlio come un cretino. Un giorno, però, il figlio riuscì a conficcare un arpione al centro della testa di una balena gigante, che trascinò la mamma in mare. Mentre la vecchia annegava nelle acque gelide, i suoi capelli bianchi si intrecciarono all'arpione, creando il famoso corno del narvalo.

* I versi che emettono i Narvali creano una specie di segnale radar naturale che permette loro di localizzare le prede (di solito calamari e merluzzi).

* La parola narvalo deriva dall'antico norvegese e significa letteralmente "balena cadavere", per via del loro pallore e del fatto che passano la maggior parte della giornata a fare il morto a pancia all'aria. In realtà sono nuotatori velocissimi, ma solo quando ne hanno voglia (ad esempio quando sono inseguiti da una Orca Assassina).