FYI.

This story is over 5 years old.

Cosa vedrete su VICE on SkyTG24 - Seconda puntata

In Italia, coi suoi due milioni di case sfitte e decine di migliaia di persone in cerca di una residenza, il problema dell'abitazione è sempre più sentito. Siamo andati a conoscere chi occupa in una delle città che sembrerebbero più lontane dalla...
9.5.14

Domenica scorsa è andata in onda la prima puntata di VICE on SkyTG24, il nostro programma di reportage dall'Italia e dal mondo. Vi abbiamo parlato di un posto in cui "campagna elettorale" e "politica" sono sostanzialmente sinonimo di armi—le Filippine—e di un altro in cui sempre più persone sono convinte di essere possedute—l'Italia.

Se vi foste persi la messa in onda o non aveste alcuna intenzione di fare pace con quell'ex che ha Sky, qui potete trovare i video. Nel frattempo abbiamo chiesto all'host del segmento italiano della nuova puntata, Francesco Roggero, di darci qualche anticipazione su cosa vedremo questa domenica.

Da una parte i manifestanti che tiravano ortaggi, pietre e ordigni diy, dall'altra la polizia che rispondeva con i lacrimogeni. In mezzo, i giornalisti e il sottoscritto. È così che mi sono ritrovato il 12 aprile, a Roma, a mezzora dall'inizio della protesta contro il Piano Casa del Governo Renzi. Tutti sanno com'è andata a finire e hanno letto degli scontri e della reazione delle forze dell'ordine.

Ma fermarsi a noi, bloccati in un vicolo cieco mentre la polizia rispondeva alla gragnola di ordigni con bordate di lacrimogeni, non è l'obiettivo di questo video. Volevamo capire cosa avesse portato a quella situazione e come si manifesti nel concreto un problema, quello della casa, che riguarda sempre più persone.

In Europa il problema dell'abitazione è effettivamente enorme. Sono 11 milioni le case vuote, il doppio di quante ne occorrerebbero per ospitare tutti i senzatetto del continente. Nella sola Italia le case sfitte sono più di due milioni, e decine di migliaia le persone in cerca di una residenza. Per far fronte al problema, in tutto il Paese sono nati movimenti per la casa, gruppi e associazioni che hanno cominciato a occupare illegalmente stabili.

Questo succede anche in luoghi in cui la povertà o il disagio sociale sembrerebbero non far parte del tessuto urbano. Uno di questi è Venezia, dove opera uno dei gruppi più attivi del movimento: l’Assemblea Sociale per la Casa (ASC), che entra nelle case abbandonate di proprietà del Comune, le ristruttura e le dà a chi ne ha bisogno. Siamo andati nella Laguna per sentire le loro ragioni, e quelle del comune—che le case sfitte le amministra.

Parlando con Tommaso Cacciari dell’ASC ho notato una serie di aspetti molto interessanti: per prima cosa, i membri creano una vera e propria comunità e si aiutano a vicenda nella ristrutturazione; in secondo luogo, gli occupanti non sono solo giovani—ci sono anche adulti e famiglie, come Mary, una donna di origini tunisine che vive in Italia da trent’anni e che si è stabilita in una delle case occupate insieme alla figlia quattordicenne.

Ne ho parlato anche con Alberto Mazzonetto, presidente dell’ATER (Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale), l’ente che detiene la proprietà delle case popolari e che ha la funzione di ristrutturarle e mantenerle per permetterne la corretta assegnazione. Mazzonetto ci ha riportato a vedere le case occupate dall’ASC, e poco dopo siamo stati raggiunti dagli occupanti non esattamente felici di vederlo. Non dirò niente su come è finita altrimenti poi non lo guardate in tv, ma garantisco che è stato molto divertente.

Giuste o sbagliate che siano le modalità dell’ASC, abbiamo avuto la dimostrazione del fatto che c’è chi si sta attrezzando per rispondere alla necessità di avere un'abitazione. Resta da capire, soprattutto alla luce del decreto Lupi per la casa—che di fatto toglie ogni potenziale legalità alle occupazioni—come le istituzioni abbiano intenzione di reagire.

Nel frattempo, se mai doveste trovarvi in mezzo tra la polizia e i manifestanti, portatevi un casco o fate come si fa con gli orsi: fingetevi morti e vi lasceranno in pace.

Domenica, alle 23, va in onda VICE on SkyTG24 (canali 100 e 500 di Sky). Per maggiori informazioni, andate sulla pagina dedicata al programma.