FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

I giovani fascisti hanno un nuovo nemico: il risvolto dei pantaloni

Lotta Studentesca, il braccio giovanile di Forza Nuova, ha individuato un nuovo pericoloso nemico contro cui fare campagna per fermare il declino dell'Occidente: il risvoltino dei pantaloni.
9.4.15

Via.

Nel variegato panorama dei movimenti studenteschi italiani, Lotta Studentesca—il braccio giovanile di Forza Nuova—è sicuramente uno di quelli che più riesce a far parlare di sé.

L'anno scorso, ad esempio, li abbiamo potuti osservare davanti al liceo Giulio Cesare di Roma mentre in qualità di "maschi selvatici" sventolavano striscioni contro le "checche isteriche" che traviano la gioventù.

Tuttavia, non si sono limitati a esibire striscioni, spruzzare celtiche sui muri intorno ai licei e portare la legna in classe: hanno anche allargato il campo di battaglia al mondo extrascolastico, scagliandosi contro una serie di bersagli piuttosto temibili.

L'8 marzo, ad esempio, se la sono presa con le ragazze moderne. Per l'occasione è stato prodotto un volantino in cui si chiedeva di coprire "le loro parti scoperte" e di riportare "le ragazze con i bei capelli che cascano sulle spalle," recuperando un componimento anonimo che gira su Tumblr dal 2012 ed era già sufficientemente misogino.

Via.

Qualche settimana fa, inoltre, Lotta Studentesca ha puntato ancora più in alto mettendosi addirittura contro l'Impero del Male, ossia McDonald's. L'azione è stata effettuata in tutta Italia, ma il risultato finale è stato un po' mesto: una serie di foto che ritraevano "manichini" afflosciati e striscioni attaccati in mezzo al nulla; e un comunicato dal tono magniloquente ("l'Occidente sta marcendo a causa di questi deliri consumistici").

Via.

A ogni modo, le donne, le "checche isteriche," il "gender," le multinazionali e il sistema scolastico in mano a buonisti e lobby LGBT non sono nulla in confronto al vero nemico da colpire per sconfiggere la Modernità e restaurare la Tradizione.

Pubblicità

Lotta Studentesca, infatti, ha individuato un qualcosa di più pericoloso—una tendenza che è penetrata in maniera surrettizia nella vita di migliaia di giovani (e non): il risvoltino ai pantaloni.

.

Pensavate che prendersela con i risvoltini andasse bene al massimo per pagine cazzone su Facebook o per video su YouTube. E invece, grazie ai ragazzi di LS, scopriamo che all'alba del 2015 il risvoltino è un obiettivo politico da abbattere, utile soprattutto a veicolare messaggi omofobi ("Basta mode gay"). Il tutto, tra l'altro, accompagnato da uno slogan ("Maschio resisti!") che, come dire, è molto poco maschio.

Al di là dell'enfasi, c'è comunque da notare che le battaglie dei reazionari ormai si riducono a invettive contro il modo in cui certa gente si arrotola l'orlo dei pantaloni. Che sarà pure una pratica deprecabile, ma che finora non ha accelerato sensibilmente il declino dell'Occidente.