FYI.

This story is over 5 years old.

Música

La Borgata arriva nella tua città

I mille gruppi di Borgata Boredom vanno a fare cagnara in giro per l'Italia.
16.11.11

Una scena, un miraggio, una buffonata: di Borgata Boredom si continua a parlare e nessuno sembra d'accordo con nessuno. Spuntano persino le prime polemiche su quali gruppi siano degni di farne parte e quali no, soprattutto nei casi in cui il confine fra band e presa per il culo è molto labile. Ma alla fine è proprio questo il punto, no? Chi se ne lamenta si dimostra incapace di cogliere la cifra spastica anti-tutto (e quindi pro-tutto) della musica di Roma est, figuriamoci farne parte.

Ebbene, tanto per ribadire che, comunque si voglia chiamare quello che succede tra quelle quattro strade piene di monnezza, chi ci sta dentro non ha la minima intenzione di fermarsi. Una delegazione di rumoristi infatti partirà settimana prossima per un tour che toccherà le maggiori città d'Italia. Si parte il 24 novembre da Genova per poi passare da Torino (il 25), Milano (26) e chiudere con un ritorno a Roma il 27, a tirare le somme delle roccaforti espugnate e del bottino conquistato. Conoscendo i personaggi in causa, si tratterà di denti rotti e malattie veneree, che comunque in tempi di crisi sono merce preziosa.

Della carovana faranno parte, oltre ai capoccia Hiroshima Rocks Around, il cantautore dei rumori del tram Grip Casino, la goticissima Mushy, gli stalinisti dell'ortodossia ipnagogica Heroin In Thaiti, il nostro Demented Burrocacao sotto le spoglie di System Hardware Abnormal e, a ribadire l'internazionalismo del movimento borgataro, i mezzi francesi Trans Upper Egypt, che suonano garage psichedelico perché si sa, i francesi c'hanno quella roba lì che stanno fissi con gli anni Sessanta. Sono francesi anche i Delacave, che saranno una presenza saltuaria del tour tanto quanto i misteriosi Canzone Macabra e La Piramide Di Sangue. Storia diversa a Roma: all'ultima data del tour , al redivivo Angelo Mai, si aggiungono mezzo mondo di gruppi che non mi va di starvi ad elencare (guardatevi il programma su facebook) e una performance del collettivo OXO, per un vero e proprio seguito del primo festival di BB.

Come è ormai consuetudine, da queste parti si spigne l'evento con tutte le energie e i mezzi disponibili, dalla minaccia fisica agli accrediti premio: ce ne sono in palio per ogni data del tour, basta che mandiate al solito contest@vicemagazine.it una mail in cui ci raccontate che musica fareste se abitaste al Pigneto.