FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Una donna incinta si è presa a martellate il pancione per dimostrare che il figlio era un duro

No, non è una barzelletta su Chuck Norris.
26.11.13

A raccontarla sembra una di quelle brutte barzellette su Chuck Norris, ma è successo davvero: una madre 24enne di Birmingham è stata ripresa mentre si colpiva il pancione con un martello per provare che suo figlio fosse un "duro".

Pare che Heather Thorpe, questo il nome della madre, abbia detto “Mio figlio è tostissimo, guardate qua." Subito dopo il suo compagno dell'epoca, Sean Hanlon, l'ha filmata mentre prendeva un martello dalla sua cassetta degli attrezzi per poi colpire per ben due volte il ventre di otto mesi.

Pubblicità

Sean ovviamente è rimasto scioccato, ma non abbastanza da fermarla o da mostrare il video alla polizia, almeno non fin quando un paio di mesi dopo la sua ragazza l'ha accusato di violenza domestica. A quel punto ha portato il video alla polizia per potersi difendere dall'accusa, ma la polizia si è rifiutata di denunciare la sua compagna. Per loro non c'era stata una violazione di nessun tipo. Raccontando l'incidente, Hanlon ha dichiarato: "Le ho chiesto cosa cavolo stesse facendo e lei mi ha detto che ne stavo facendo una tragedia quando non era niente di che. Jonathon poi è nato e stava bene". Ha aggiunto anche: "Non ci potevo credere quando la polizia si è rifiutata di denunciarla. Ho inviato il video anche ai servizi sociali e ora mandano qualcuno a visitarla regolarmente, ma chiunque potrebbe inscenare una farsa di fronte a un assistente sociale."

Sì, un assistente sociale ha seguito Heather e Jonathon (non è un typo), che ora ha un anno. Cos'ha da dire al riguardo? In un rapporto ha scritto "In una scala da 1 a 10 (dove dieci è il livello più alto)… i colpi erano da 5 o 6." Quindi vuol dire che qualsiasi azione sotto i 7.5 non viene considerata come abuso di minore. Immaginatevelo come quel gioco nei lunapark dove dovete colpire la base della torre con un martello per far suonare la campanella in alto: Heather Thorpe non è riuscita a far suonare la campanella, quindi non andrà in prigione. Al massimo avrà in regalo un pelouche.

La cosa più strana di tutta la storia è che forse Heather ha ragione. Suo figlio probabilmente è davvero una sorta di super-bambino. Il Daily Mail scrive che Hanlon ha diffuso il video dopo un anno perché un giornale locale si era occupato di Jonathon, descrivendolo come un bambino prodigio, visto che sa già camminare, leggere e scrivere. Ma non era la prima volta che l'allegra famigliola finiva sulla stampa: Heather ha partorito suo figlio quasi istantaneamente nel salotto dei suoi dopo un travaglio di soli cinque minuti, e così la nascita del durissimo Jonathon era già finita sul giornale. La madre si è anche vantata con l'assistente sociale del fatto che il piccolo sapesse fare a comando una "V" con le dita.

Ora, prima che consigliate alle vostre amiche incinte di lasciar perdere i cd di Mozart e iniziare a prendersi a pugni il pancione, sappiate che Jonathon è stato solo fortunato ad essere nato sano. Sean ha raccontato infatti che Heather si prendeva a pugni durante la gravidanza perché "voleva che il bambino uscisse". Heather ovviamente è pazza (e anche deboluccia visto che è arrivata al livello 6 della "scala frantumazione bambini"). Voglio incoraggiare tutti i neo-genitori ad attenersi alle pratiche classiche, tipo coccolare e baciare il bambino. Cullatelo e fatelo vivere in un ambiente calmo e non violento. Certo, per i primi anni sembrerà un piccolo rammollito, ma dategli un po' di tempo e vedrete.

Altrove:

Il mini super uomo e il suo arrabbiatissimo papà