FYI.

This story is over 5 years old.

L'agente dell'FBI che guadagnava 1000$ a settimana con Silk Road

'Cirrus' era uno dei fidati bracci destri di Dread Pirate Roberts—o almeno così lasciava credere.
15.1.15
​Ross Ulbricht. Image: ​Facebook

Un agente federale in incognito stava dando una mano a mandare avanti il mercato nero digitale Silk Road per 1.000 dollari alla settimana in Bitcoin, secondo una testimonianza del processo a Ross Ulbricht, l'uomo accusato di essere il leader del famoso bazar.

L'agente Jared DerYeghiayan del Department of Homeland Security ha testimoniato oggi che il governo statunitense ha sorvegliato Silk Road per più di un anno prima di mandarlo offline. Durante i mesi di investigazione ha elaborato un report che spiega come, descrivendo nel dettaglio la sua operazione sotto copertura di tre mesi come un amministratore del sito chiamato "Cirrus", ha usato le sue possibilità di accesso per collegare lo pseudonimo dell'operatore del sito alla figura di Ross Ulbricht.

Pubblicità

DerYeghiayan ha detto di aver iniziato il suo lavoro sotto copertura dopo essersi impadronito dell'account dell'amministratore, "Cirrus," nel luglio 2013. Fingendosi Cirrus, DerYeghiayan ha lavoranto dalle 10 alle 12 ore al giorno per risolvere problemi interni e per segnalare gli spam sul forum del sito. Il governo si è appropriato dei bitcoin che guadagnava come parte dell'operazione.

Ha spiegato alla giuria quanto spesso si scrivesse con Dread Pirate Roberts attraverso un servizio chat criptato che girava sul network anonimo di Tor chiamato StaffChat. Dread Pirate Roberts, o DRP, usava l'username "dread," mentre gli altri amministratori erano chiamo "inigo," "libertas," e "samesamebutdifferent."

DerYeghiayan ha anche notato che nella chatroom degli amministratori, "dread" era sempre impostato sul fuso orario del Pacifico. Ulbricht viveva a San Francisco in quel periodo.

DerYeghiayan ha detto che, a settembre 2013, l'agente speciale Gary Alford del US Internal Revenue Service ha presentato Ulbricht come potenziale sospetto. DerYeghiayan ha detto che pensava che Ulbricht fosse "un buon sospetto" da far corrispondere a Dread Pirate Roberts. Lui e gli agenti federali che lavoravano sul caso, quindi, si sono messi al lavoro su un piano che collegasse le due entità.

VOLEVAMO AVERE IL SUO COMPUTER, MA LO VOLEVAMO APERTO E SENZA CODIFICAZIONI

"Il piano per l'arresto prevedeva che l'imputato si trovasse in un contesto pubblico dove si potesse connettere ad internet, dopodiché avrei iniziato una chat con lui," ha detto DerYeghiayan. "Infatti, se DPR era Ulbricht, volevamo avere il suo computer, ma lo volevamo aperto e senza codificazioni di sorta."

DerYeghiayan stava parlando con DPR e voleva aspettare che DPR si collegasse alla chatroom mentre seguiva Ulbricht, di modo da collegare le due personalità. Si è piazzato vicino al Bello Coffee, un bar vicino alla casa di Ulbricht e che sapeva che frequentava spesso, e ha aspettato.

Pubblicità

DerYeghiayan è entrato nella chat attorno all'1 del pomeriggio, e "dread" era online. Alle 14:47, avendo visto che "dread" era andato offline, DerYeghiayan ha avvertito gli altri agenti che probabilmente Ulbricht era uscito di casa. DerYeghiayan era seduto su una panchina vicino al Bello Coffee quando ha visto Ulbricht entrare nel bar. Dopo circa 30 secondi, vedendo il bar troppo pieno, Ulbricht è uscito ed è andato alla biblioteca lì di fianco.

Glen Park Public Library: Immagine: Google Maps.

Una volta che Ulbricht è entrato nella biblioteca, "dread" è tornato online intorno alle 15:08. DerYeghiayan, nei panni di Cirrus, ha chiesto a DRP di controllare un post su uno dei forum, per assicurarsi che si sarebbe connesso alla home di Silk Road.

"Stavo aspettando un segno," ha detto DerYeghiayan. "Non appena ha scritto, 'ah, quale post?' sapevo che era sulla pagina." Dopodiché, DerYeghiayan ha detto agli agenti in borghese che stavano seguendo Ulbricht nella biblioteca di avvicinarsi. Solo quando gli agenti lo hanno arrestato, alle 15:16, DerYeghiayan si è disconnesso.

Domani, l'avvocato difensore Joshua Dratel sentirà la testimonianza di DerYeghiayan, secondo l'avvocato potrebbe "volerci tutto il giorno." Il procuratore ha detto che una volta che Dratel avrà finito con DerYeghiayan chiamerà il prossimo testimone: l'agente speciale Gary Alford del US Internal Revenue Service.

Motherboard seguirà gli sviluppi della vicenda, controlla qui per le ultime notizie.