Questo articolo è stato pubblicato più di cinque anni fa.
News

Foto dal corteo fascista di Woolwich

Subito dopo l'omicidio del soldato a Londra, la English Defence League è scesa in strada ubriaca senza concludere assolutamente niente.

di Tom Johnson
23 maggio 2013, 12:40pm

Ieri, a Londra, un soldato inglese è stato ucciso. Le prime indiscrezioni segnalavano una matrice islamica, descrivendo i due uomini responsabili dell'attacco come estremisti—uno dei due si sarebbe rivolto a un passante motivando il suo atto come una vendetta per i musulmani uccisi ogni giorno dai soldati britannici.

Poche ore dopo la traccia è stata confermata, ma gli islamofobi di estrema destra dell'English Defence League non ne avevano realmente bisogno. La semplice ipotesi è bastata a farli scendere in strada in direzione Woolwich, luogo dell'omicidio. Non sappiamo esattamente cosa pensassero di ottenere, dato che i presunti assassini erano già stati portati via dalla polizia, ma sembravano del tutto intenzionati a sfruttare la morte del soldato per generalizzare sui musulmani inglesi, a detta loro tutti estremisti inclini a compiere atti brutali quanto quello verificatosi poche ore prima.

I fascisti si sono radunati in un pub della zona, dove il leader, Tommy Robinson, ha pronunciato un discorso pieno di retorica per poi invitare i presenti a sfilare in corteo. Dopo poco sono iniziati gli scontri con la polizia, che li ha rispediti a casa senza dargli la possibilità di concludere un bel niente. Ero lì, e ho scattato un po' di foto a questa sessantina di uomini arrabbiati, sbronzi ed estremamente confusi.

Tagged:
Islam
EDL
Foto
Vice Blog
Woolwich
Tom Johnson
islamofobia