Perché sempre più donne fanno sesso sotto l'effetto delle droghe

Il sesso sotto l'effetto di stupefacenti era un tempo noto solo in relazione alla comunità gay. Oggi invece sono soprattutto le donne che ricorrono alle sostanze come l'erba, la cocaina e l'MDMA per riuscire ad avere rapporti—anche con i fidanzati.

|
04 dicembre 2015, 10:51am

Illustrazione di

Julia Kuo. Questo post è tratto da Broadly.

Nicola* e Matt* si sono incontrati a una festa di capodanno, e per i tre anni successivi hanno avuto una relazione basata sul sesso e la droga. Prenotavano una camera d'albergo o andavano a casa di Matt quando i suoi genitori non c'erano. Lui portava qualche grammo di MDMA o di coca e facevano sesso fino al mattino dopo. "Quando ero fatta di MDMA volevo coccole e sesso dolce," ha detto la studentessa 25enne di Brighton. "Ma quando ero fatta di coca, avrei fatto qualunque cosa per far godere Matt. Era come uscire da me stessa, mi scordavo chi ero."

Nicola mi racconta che più faceva sesso da fatta più diventava estremo. La coca le dava orgasmi più intensi, ma la lasciava confusa—a volte non era nemmeno in grado di dire se era consenziente o meno. "Una volta Matt, mentre era sbronzo, mi ha scritto che voleva che fossi io a scoparlo con un dildo," spiega. "Poco dopo gli stavo pisciando in faccia e glielo mettevo nel culo, tra una riga di coca e l'altra. Immagino che sembrino cose trasgressive, ma non ero io."

Solo dopo il sesso, una volta smaltita la botta, Nicola si rendeva conto di essersi comportata come da sobria non avrebbe mai fatto. "Mi piaceva la disinibizione di quei momenti," dice. "Ma poi venivo presa dalla vergogna. Se riguardo le foto di quel periodo, mi pare di non essere mai stata così triste."

Mischiare alcol, droghe e sesso è una storia vecchia come il mondo, ma negli ultimi anni il connubio sesso-droga è diventato mainstream. I riferimenti abbondano nel mondo pop, da Angel Haze che rappa "Can we just get high? Then find each other through each others' thighs?" a Frank Ocean che parla di "un letto pieno di donne e cocaina per colazione."

Su Instagram ci sono più di 100.000 foto taggate #sexystoners, e numerosi account dedicati al sesso sotto gli effetti della coca e dell'MDMA. (Con tanto di foto che vogliono rendere sexy il naso sanguinante di chi ha appena pippato troppo.) Alcuni account californiani hanno approfittato della legalizzazione dell'erba per lanciarsi in foto di dildo-bong e oli stimolanti alla cannabis.

Se il legame tra droga e sesso è noto quando si parla di comunità gay (soprattutto nel caso di GHB, mefedrone e crystal meth), sta diventando sempre più popolare tra le donne. Su Reddit, quando ho chiesto alle donne cosa pensassero del sesso sotto gli effetti della droga, ho ottenuto risposte come, "Uuuuuuuh DROGHE e SESSO! Ciaooooo," o "Al mio ragazzo piace tantissimo scopare quando prendo il Vyvanse [un farmaco per la cura dell'ADHD] perché divento più dominante e sicura." Mi è stato segnalato anche un forum in cui gli utenti valutano da uno a 10 i loro orgasmi da fatti.

Chauntelle Tibbals è sociologa e autrice di Exposure: A Sociologist Explores Sex Society and Adult Entertainment. Mi spiega che dal momento in cui il consumo di droga è ormai considerato normale, anche discutere di sesso e droga è mainstream. "La cannabis, per esempio, è ormai accettata," dice. "E si parla tranquillamente delle qualità stimolanti della pianta. E ora che l'EDM è mainstream, anche parlare del sesso sotto gli effetti di droghe chimiche sta diventando normale."

È anche cambiata l'accessibilità al sesso. Prima, se volevi fare sesso mentre eri fatto di cocaina, dovevi avere un circolo di amici amanti della droga o trovare qualcuno in un locale. Ora, con Tinder, in pieno giorno puoi ottenere quello che vuoi. "La tecnologia ha reso tutto molto più facile," spiega Tibbals. "E ha aumentato incredibilmente la portata del fenomeno. Anche persone a cui prima non interessava, o che non ne conoscevano la possibilità, oggi prendono in considerazione la cosa."

Una maestra elementare di provincia, 25 anni, mi ha raccontato che ogni sabato che usciva con qualcuno mandava agli amici una foto del proprio comodino con prosecco, preservativi e buste di cocaina. Adesso ha un fidanzato, al massimo di sabato prende cibo cinese d'asporto e non ci crederesti mai che ha avuto otto mesi di dipendenza dal sesso e dalla cocaina.

"A volte lo facevamo per sei ore di fila," dice. "Stare fuori di testa mi rendeva più disinibita. Una volta ho fatto uno spogliarello su una traccia di The Weeknd—una cosa che da sobria mi farebbe morire di vergogna ma che allora mi ha fatto sentire come una pornostar."

Ma esiste una prova scientifica del fatto che le droghe rendano il sesso migliore per le donne? Anna Ermakova della Beckley Foundation ci ha detto che finora ci sono state poche ricerche, ma alcuni risultati evidenzierebbero che ci sono dei benefici. Spiega che l'effetto dell'MDMA somiglia al rilassamento e allo sballo post-coitali—aumentando la socialità, l'empatia e la sensualità. Secondo le ricerche degli anni anni Settanta e Ottanta il sesso sotto gli effetti della cannabis sarebbe più intimo. "Un sondaggio mostra che il desiderio sessuale femminile aumenta con l'uso della cannabis, e riporta l'incremento della sensazione di piacere e soddisfazione sessuale," spiega. "Il 40 percento delle donne riporta orgasmi migliori."

Sarah*, una 24enne di York, nel Regno Unito, fuma sempre una canna prima di fare sesso col fidanzato. "Soffro di disturbo d'ansia generalizzato," spiega. "Per me è davvero difficile avere un orgasmo in condizioni normali, perché sono sempre in ansia. L'erba mi rilassa."

Fare sesso da sobri per molti è terrorizzante. Per questo, un 21enne astemio di San Francisco ha sentito il bisogno di creare una sorta di Tinder per persone che non bevono. Un sondaggio condotto da FemFresh riporta che una donna su sette non riesce a fare sesso da sobria nemmeno col fidanzato, e un'altra ricerca della UKMedix.com ha rivelato che una coppia su dieci non ha avuto rapporti sobri negli ultimi sei mesi. Anche se questi studi si concentrano sull'alcol, le droghe sono sempre meno un tabù.

Sarah mi spiega che usare l'erba per curare l'ansia ha anche alcuni effetti collaterali. "A volte peggiora la mia ansia," ammette. "Non ho ancora capito quale sia il giusto dosaggio. D'altra parte se non fumassi avrei pochissime possibilità di avere un orgasmo, e l'orgasmo mi rende felice."

Il sesso sotto l'effetto di stupefacenti ha un lato molto oscuro. Uno studio condotto nel 2015 su 20 studenti universitari che prendono regolarmente MDMA ha evidenziato che ci sono molte più probabilità di fare sesso occasionale e non protetto. Inoltre, ci sono anche rischi psicologici.

La dottoressa Dr. Rachel Needle, sessuologa al Center for Marital and Sexual Health of South Florida, ci ha spiegato che si rivolgono a lei pazienti che hanno avuto esperienze con il sesso sotto stupefacenti sia positive sia negative. "Se quando facciamo sesso siamo sempre alterati," ha detto, "non siamo davvero connessi e ci perdiamo parte del rapporto."

Tra l'altro, secondo la dottoressa le persone con tendenza alla dipendenza potrebbero iniziare a considerare il connubio sesso-droga inscindibile: "Quando hai esperienze positive, potresti iniziare a cercare droga quando hai la possibilità di fare sesso e cercare un partner quando sei fatto."

Una 21enne single che ho trovato su Reddit mi ha spiegato che da quando ha provato a fare sesso sotto anfetamine e crystal meth non riesce più ad andare a letto con qualcuno sobria. "Altrimenti non provo nessun piacere," mi ha spiegato. "La cosa peggiore è che dato che per me il sesso è la cosa più intima, finisco sempre per legarmi emotivamente alla persona e al momento."

Nicola conosce la sensazione fin troppo bene. A un certo punto si è trovata invischiata anche a livello emotivo. "Ho cominciato a provare dei sentimenti per Matt," mi ha detto. "Ma non riuscivo a capire se fossero reali o fossero solo un effetto della droga. Stavo inseguendo un amore che non è mai esistito, così ho tagliato i ponti. Ci sto lavorando, ma penso che ci vorrà ancora un po' di tempo e molto impegno."

Sono passati mesi ormai da quando Nicola ha smesso di vedere Matt e dall'ultima volta che ha preso della droga, ma il sesso sotto l'effetto di stupefacenti la attrae ancora. "Mi sento meglio da quando ho smesso," spiega. "Ma se vedo qualcuno farsi una striscia in tv ricordo tutto quello che ho fatto e e mi viene voglia di farlo di nuovo. Allora devo fermarmi e pensare che non è quello che voglio davvero."

* I nomi sono stati cambiati per proteggere l'identità delle persone coinvolte.


Altro da VICE
Vice Channels